Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I prigionieri eseguiti tramite l'iniezione letale negli Stati Uniti possono avvertire la consapevolezza e la sofferenza inutile perché non sono stati calmati correttamente

I prigionieri eseguiti tramite l'iniezione letale negli Stati Uniti possono avvertire la consapevolezza e la sofferenza inutile perché non sono stati calmati correttamente, conclude una lettera della ricerca nell'emissione di questa settimana di The Lancet. Gli autori ritengono che l'uso dell'iniezione letale dovrebbe cessare per impedire la crudeltà inutile e un esame pubblico nelle procedure dell'anestesia durante le esecuzioni è necessario.

L'iniezione letale è il modo che più comune la gente è messa legalmente alla morte in U.S.A. Ha offuscato tutti i altri metodi di esecuzione a causa della percezione pubblica che il trattamento è relativamente umanitario e non viola l'emendamento della costituzione otto degli Stati Uniti che proibisce la punizione crudele ed insolita. L'anestesia durante l'iniezione letale è essenziale per minimizzare la sofferenza e conservare l'opinione pubblica che l'iniezione letale è una morte quasi-indolore. L'iniezione letale consiste generalmente dell'amministrazione sequenziale di sodio thiopental affinchè l'anestesia, il bromuro di pancuronium per indurre la paralisi e definitivo il cloruro di potassio fermi il cuore e per causare la morte. Senza anestesia la persona avvertirebbe il soffocamento ed il dolore lancinante senza potere muoversi.

Leonidas Koniaris (scuola di medicina di Miller dell'university of miami, U.S.A.) e colleghi ha analizzato le informazioni di protocollo dagli stati del Texas e della Virginia, in cui intorno 45% delle esecuzioni sono fatti. Hanno trovato che i tecnici medici di emergenza delle boie-tipico una - tre o il corpsmen*-had medico nessun addestramento nell'anestesia, droghe sono stati amministrati a distanza senza il video dell'anestesia e non c'era raccolta di dati, documentazione dell'anestesia, o revisione tra pari di post-procedura. Egualmente hanno notato che nessuno dei due stato ha avuto una registrazione della creazione del suo protocollo. I ricercatori egualmente hanno analizzato i dati dai rapporti di tossicologia di autopsia da 49 esecuzioni in Arizona, la Georgia, North Carolina e Carolina del Sud. Hanno trovato che le concentrazioni di thiopental nel sangue erano più basse di quella richiesta per chirurgia in 43 delle 49 esecuzioni; 21 interno ha avuto concentrazioni coerenti con consapevolezza. Lo studio suggerisce che la pratica corrente dell'iniezione letale per l'esecuzione non riesca neppure a rispettare gli standard veterinari per posare gli animali.

Stati di Dott. Koniaris: “I nostri dati suggeriscono che i metodi dell'anestesia nell'iniezione letale negli Stati Uniti siano difettosi. Gli errori nella progettazione, nell'entrata in vigore, nel video e nell'esame di protocollo potrebbero piombo a sofferenza inutile almeno di alcuni di quelle eseguite. Poiché la partecipazione di medici nella progettazione o nell'esecuzione di protocollo moralmente è proibita, l'anestesia adeguata non può essere determinata. Di conseguenza per impedire la crudeltà e la sofferenza inutili, la cessazione e l'esame pubblico dell'iniezione letale è autorizzata.„

In osservazioni editoriali accompagnanti di The Lancet: “Se ricevete la pena di morte dipende non da cui avete fatto, ma da dove avete commesso il vostro crimine, che colore la vostra interfaccia è e quanto moneta avete. L'uso della pena di morte non solo varia dallo stato allo stato (12 stati di Stati Uniti non hanno pena di morte) ma dalla giurisdizione alla giurisdizione all'interno di uno stato. Gli studi ripetuti hanno indicato un reticolo di discriminazione razziale nell'amministrazione della pena di morte.

“La pena di morte è non solo un'atrocità, ma anche una macchia sulla registrazione della democrazia più potente del mondo. Medici non dovrebbero essere nel processo dell'uccisione. Coloro che partecipa a questo atto barbaro sono esempi vergognosi di come una professione ha permesso che i sui valori fossero corrotti dalla violenza dello stato.„