Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le verdure quali i broccoli e le spezie gradiscono il peperoncino rosso, possono fornire un vantaggio di Cancro-combattimento

Due nuovi studi suggeriscono che le verdure quali i broccoli e le spezie gradiscano il peperoncino rosso, possono fornire un vantaggio di Cancro-combattimento rallentando o impedendo la crescita delle celle del tumore cancerogeno. I risultati, essendo presentando alla riunione annuale dellDue nuovi studi suggeriscono che le verdure quali i broccoli e le spezie gradiscano il peperoncino rosso, possono fornire un vantaggio di Cancro-combattimento rallentando o impedendo la crescita delle celle del tumore cancerogeno. I risultati, essendo presentando alla riunione annuale dell'Associazione per la ricerca sul cancro americana tenuta dal 16 al 20 aprile al centro di convenzione di Anaheim a Anaheim, California, hanno esaminato l'effetto di questi agenti dietetici sui cancri che hanno prognosi estremamente difficili malgrado gli avanzamenti nella chirurgia ed in altre terapie.

“Nei nostri studi, abbiamo deciso di esaminare due cancri particolari - ovarici e pancreatici - con i tassi di sopravvivenza bassi, per accertare del contributo della dieta e della nutrizione allo sviluppo di questi cancri. Abbiamo scoperto che il peperoncino ed i broccoli rossi sembrano essere efficaci inibitori del processo cancerogeno,„ abbiamo detto Sanjay K. Srivastava, Ph.D., principale inquirente e assistente universitario, dipartimento di farmacologia, università di scuola di medicina di Pittsburgh. “Il contributo della dieta e della nutrizione al rischio di cancro, la prevenzione ed il trattamento è stato un fuoco importante della ricerca negli ultimi anni perché determinate sostanze nutrienti in verdure ed in agenti dietetici sembrano proteggere l'organismo dalle malattie quale cancro.„

Il primo studio, il numero astratto 2469, esaminati il potenziale chemioterapeutico di capsaicina, dell'ingrediente “caldo„ in peperoncino rosso che è associato spesso con le attività antiossidanti ed antinfiammatorie ed hanno trovato che ha esibito l'attività anticancro contro le celle di cancro del pancreas. Il cancro del pancreas è uno dei cancri più aggressivi con una prognosi estremamente difficile. Il Dott. Srivastava e colleghi ha curato le celle pancreatiche umane con capsaicina ed ha trovato che ha interrotto la funzione mitocondriale con conseguente versione del citocromo c, che ha indotto il apoptosis, o ha programmato la morte delle cellule, nelle celle cancerogene senza pregiudicare le celle pancreatiche normali.

“I nostri risultati dimostrano che la capsaicina è un agente anticancro potente, inducono il apoptosis in cellule tumorali e non producono danneggiamento significativo delle celle pancreatiche normali, indicanti il suo uso potenziale come agente chemioterapeutico novello per cancro del pancreas,„ hanno detto il Dott. Srivastava.

Nel secondo studio, il numero astratto 5194, il Dott. Srivastava ed i colleghi hanno esaminato i vantaggi terapeutici dell'isotiocianato del fenetile (PEITC), un componente delle verdure crocifere quali i broccoli, su cancro ovarico. Il cancro ovarico, una delle cause di piombo delle morti in relazione con il Cancro ginecologiche fra le donne negli Stati Uniti, è individuato spesso in una fase avanzata, rendente li difficili trattare con successo. Nello studio, le cellule tumorali ovariche sono state esposte a PEITC per 24 ore, che hanno provocato l'inibizione significativa dell'espressione della proteina del recettore del fattore di crescita dell'epidermide (EGFR). EGFR svolge un ruolo cruciale nella crescita delle cellule tumorali ovariche. Il trattamento di PEITC egualmente ha inibito l'attivazione di Akt, che è responsabile della protezione delle cellule tumorali contro il apoptosis. Le concentrazioni di PEITC utilizzato nello studio erano ai livelli che possono essere raggiunti attraverso ingestione dietetica.