Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Facendo uso di cristallografia a raggi x, i ricercatori “hanno veduto„ la base strutturale per resistanc antibiotico

Facendo uso di cristallografia a raggi x, i ricercatori a Yale “hanno veduto„ la base strutturale per resistenza a antibiotici ai batteri patogeni comuni, facilitante la progettazione di nuova classe di droghe antibiotiche, secondo un articolo in cella.

Negli ultimi anni, i batteri malattia-causanti del terreno comunale sempre più sono diventato resistenti agli antibiotici, quali l'eritromicina ed il azithromycin. Sebbene gli antibiotici del macrolide in questo gruppo siano strutturalmente differenti, tutto il lavoro inibendo la sintesi delle proteine dei batteri, ma non degli esseri umani. Legano strettamente ad un sito sui ribosomi batterici, il macchinario cellulare del RNA che fa la proteina, ma non ai ribosomi umani.

I batteri possono diventare resistenti agli antibiotici in parecchi modi diversi. Quando i batteri subiscono una mutazione per diventare resistenti ad uno di questi antibiotici, sono solitamente resistenti a tutti gli antibiotici nel gruppo.

Gli studi piombo dai professor sterlina Thomas A. Steitz e Peter B. Moore nei dipartimenti della biofisica molecolare e la biochimica e chimica a Yale illuminano uno dei modi che i batteri possono diventare resistenti agli antibiotici del macrolide.

“Una preoccupazione importante di salubrità di resistenza a antibiotici è che due milione di persone ogni anno ottengono le infezioni negli impianti dell'ospedale e 90.000 all'anno muoiono da loro,„ ha detto Steitz. “lo staphylococcus aureus Macrolide-resistente è il più comune di queste infezioni.„

Alcuni dei batteri clinicamente importanti sono resistenti a causa della mutazione di singola base del nucleotide, da A ad un G, nel sito in cui gli antibiotici del macrolide legano al ribosoma. Il gruppo di Yale poteva “vede„ le alterazioni strutturali quando gli antibiotici sono stati limitati ai ribosomi con la sensibilità differente alle droghe a causa della mutazione.

Possono ora spiegare perché quella mutazione ha l'effetto che fa. “Il mutante G ha un gruppo amminico che colpisce nel centro dell'anello del macrolide, inducente lo a recedere il ribosoma da un angstrom o così,„ ha detto Steitz.

Il cambiamento di quella una base nel RNA ribosomiale ha ridotto l'abilità dell'antibiotico a legatura di un fattore di 10.000.

La mutazione di questo tipo accade naturalmente, ma raramente -- soltanto uno in 100.000 - uno in 10.000.000 mutazioni batteriche causerà questo genere di resistenza. Tuttavia, ogni batterio può dividersi spesso quanto ogni 20 minuti, permettendo che uno con una mutazione resistente causi rapido un'infezione pericolosa.

Steitz e Moore sono fra i co-fondatori della Nervatura-x, nuovo ad uno start-up basato a porto che ha licenza esclusiva al sistema cristallino ad alta definizione del ribosoma che hanno rivelato. La Nervatura-x sta utilizzando questi informazioni per creare i nuovi antibiotici; aggettano le prove di Fase-Io della loro prima droga per cominciare all'inizio del 2006.

Daqi Tu, uno studente e Gregor Blaha, un collega postdottorale in biofisica molecolare e biochimica e socio del Howard Hughes Medical Institute, è co-author sullo studio.

Il finanziamento per questa ricerca è stato ottenuto dagli istituti della sanità nazionali e dall'istituto di Agouron.