le richieste dei Attore-Pazienti per i farmaci amplificano la prescrizione per la depressione

I Ricercatori costituiti un fondo per dall'Istituto della Salute mentale Nazionale (NIMH), hanno trovato che le richieste dai pazienti per i farmaci hanno “un effetto profondo„ sui medici che prescrivono per il disordine principale di adeguamento e della depressione. Questi risultati indicano che la vendita (DTC) del diretto--consumatore dei farmaci di prescrizione per la depressione può esercitare l'influenza significativa sulle decisioni del trattamento.

I Ricercatori dall'Università di California a Davis, dall'Università di Rochester e dall'Università di California a San Francisco hanno intrapreso gli studi, che compaiono nell'edizione del 27 aprile 2005 del Giornale di American Medical Association.

“L'uso dell'introduzione sul mercato diretta per il trattamento della depressione può amplificare la familiarità con i trattamenti potenziali del disordine,„ ha detto Thomas R. Insel, M.D., Direttore dell'Istituto della Salute mentale Nazionale. “Tuttavia, dobbiamo assicurarci che il trattamento sia basato asu scienza basata a prova piuttosto che all'l'introduzione sul mercato basata a prova.„

Critici di timore che di vendita del diretto--consumatore le pubblicità piombo alla sovra-prescrizione. I Fautori credono che possano servire una funzione educativa utile. Questo studio affronta questa emissione di sovra- o di sotto-prescrizione. I ricercatori hanno definito a caso gli attori che ritraggono i pazienti con i sintomi di disordine principale di adeguamento o della depressione per fare 298 visite non previste a 152 medici di famiglia ed internisti generali reclutati dalle pratiche del gruppo e di assolo e dalle organizzazioni di manutenzione di salubrità nella California ed in New York.

aAttore-Pazienti sono stati definiti a caso un disordine e un tipo di richiesta del farmaco basati sul presupposto che l'approccio del diretto-servizio potrebbe incoraggiare i pazienti a cercare l'efficace cura. Hanno fatto le richieste marca-specifiche per Paxil®, ad esempio hanno imparato circa il farmaco da un annuncio pubblicitario; o richieste per il farmaco, non una marca specifica di generale, ad esempio hanno osservato un programma televisivo circa la depressione che “ha ottenuto loro che pensano„. i Attore-Pazienti non ne definiti “„ non hanno fatto richiesta riguardo ai farmaci.

Due visite si sono diffuse parecchi mesi in modo da evitare la rilevazione dai medici partecipanti; 13 per cento del tempo, i medici hanno sospettato che il attore-paziente proveniva dallo studio. I Ricercatori hanno raccolto i risultati con un esame dei rapporti scritti del attore-paziente, gli audionastri dalle visite, i diagrammi medici e le prescrizioni scritte o i campioni della droga.

La Gente con la depressione principale manifesta parecchi sintomi che, in associazione, interferiscono con la capacità di lavorare, studiare, dormire, mangiare e godere delle attività una volta piacevoli. Un episodio rendente non valido della depressione può accadere soltanto una volta ma più comunemente accade parecchie volte in una vita. Il disordine di Adeguamento è una reazione anormale ed eccessiva ad un fattore di sforzo di vita, come iniziare il banco, ottenente divorziato, o dolore (per esempio, incidenti stradali, disastri naturali, condizioni mediche). Oltre ai sintomi di salute mentale, i attore-pazienti nello studio si sono lamentati della manopola o del dolore alla schiena.

Attore-Pazienti che esibiscono depressione principale che ha fatto le richieste marca-specifiche (53 per cento) o le richieste generali per il farmaco (76 per cento) erano più probabili ricevere una prescrizione che coloro che non ha fatto richiesta (31 per cento). Nel gruppo di disordine di adeguamento, coloro che ha richiesto i farmaci marca-specifici erano più probabili ricevere una prescrizione (55 per cento) che coloro che non ha fatto un generale (39 per cento) o richiesta (10 per cento). Quando i attore-pazienti hanno chiesto Paxil® ed hanno ricevuto una prescrizione, il farmaco prescritto era Paxil® o il suo equivalente generico circa 25 per cento del tempo nella depressione principale e 60 per cento del tempo nel disordine di adeguamento.

Sebbene sia le richieste di generale che marca-specifiche aumentino significativamente la prescrizione sia nella depressione di maggiore che nel disordine di adeguamento, le richieste marca-specifiche hanno avute un effetto più pronunciato sulla prescrizione per il disordine di adeguamento che per la depressione principale.

“Sebbene parecchie piccole prove suggeriscano che gli antideprimente possano consegnare i vantaggi modesti ai pazienti con la depressione secondaria, non c'è prova per supportare il loro uso nel disordine di adeguamento, particolarmente quando i pazienti descrivono un chiaro evento come la causa della loro depressione ed esibisce i sintomi delicati per soltanto un corto periodo di tempo,„ dice il Dott. Richard L. Kravitz, principale inquirente sullo studio. “Prescrivere gli antideprimente per il disordine di adeguamento, come presentato nello studio, è al margine di convenienza clinica.„

Oltre alle pratiche di prescrizione, lo studio ha trovato che coloro che ha fatto una richiesta per il farmaco erano più probabili ricevere come minimo la cura iniziale accettabile (qualsiasi combinazione di antideprimente, di rinvio di salute mentale, o di visita di seguito entro due settimane). Ed i medici erano più probabili considerare e registrare una diagnosi di salute mentale (depressione 88 per cento confrontati a 65 per cento ed a disordine di adeguamento 50 per cento confrontati a 18 per cento) se il attore-paziente facesse una richiesta per il farmaco.

Egualmente stava partecipando allo studio il DRS: Rahman Azari, Canto natalizio E. Franz, Michael S. Wilkes, Ladson Hinton e Firme Di Franchigia di Peter dall'Università di California, Davis; Mitchell D. Feldman dall'Università di California, San Francisco; e Ronald Epstein dall'Università di Rochester.

http://www.nimh.nih.gov/