Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I comportamenti specifici veduti in infanti possono predire l'autismo, nuove manifestazioni della ricerca

I ricercatori canadesi si sono trasformati nei primi per segnare comportamentistico con esattezza specifico firma dentro gli infanti giovani quanto 12 mesi che possono predire, con accuratezza notevole, se un bambino svilupperà l'autismo.

I risultati preliminari, pubblicati questo mese nel giornale internazionale della neuroscienza inerente allo sviluppo, sono stati catturati da uno studio in corso di 200 infanti canadesi, il più grande studio sul suo genere nel mondo. Gli infanti, molti di chi sono stati seguiti dalla nascita a 24 mesi, sono più giovani fratelli germani dei bambini che sono stati diagnosticati con autismo.

Gli studi indicano che le famiglie con un bambino autistico hanno una probabilità delle approssimativamente cinque percentuali to10 di un secondo bambino che è diagnosticato con l'autismo, una tariffa della ricorrenza circa 50 volte più superiore alla popolazione in genere.

Lo studio canadese, che ha cominciato come una collaborazione del centro del Offord dell'università di McMaster per il bambino studia a Hamilton, l'ospedale per i bambini malati a Toronto ed il centro sanitario di IWK a Halifax, ha guadagnato l'attenzione internazionale. Inizialmente costituito un fondo per dall'ospedale per le fondamenta malate dei bambini e corrente dagli istituti canadesi della ricerca di salubrità (CIHR), si è espanto rapidamente in un'iniziativa globale che fa partecipare i ricercatori principali di autismo in 14 città attraverso il Canada e gli Stati Uniti.

Presieduto da Lonnie Zwaigenbaum, un pediatra inerente allo sviluppo con il centro di Offord e l'ospedale pediatrico di McMaster e un principale inquirente per lo studio canadese, il consorzio Canada-Stati Uniti della ricerca di Sibs del bambino è supportato da Alliance nazionale per la ricerca di autismo (NAAR) e l'istituto nazionale della salute dei bambini e dello sviluppo umano (NICHD) negli Stati Uniti. Ampiamente sono considerare oggi come uno gli sviluppi più emozionanti nella ricerca di autismo.

“Questo è lavoro approfondito che sta spingendo la frontiera di cui conosciamo circa la natura biologica di autismo e di perché emerge così presto nella vita,„ dice il Dott. Zwaigenbaum. “La nostra speranza è che piombo allo sviluppo di nuovi e trattamenti precedenti che potrebbero fare una differenza enorme per questi bambini.„

In secondo luogo soltanto a ritardo mentale come l'inabilità inerente allo sviluppo più comune, autismo fa parte di una gamma di disordini relativi citati come i disordini di spettro di autismo (ASDs). Sebbene i sintomi possano variare da delicato a severo, quelli danni severi tipico influenzati della mostra nell'interazione e nella comunicazione sociali e si impegnano nelle attività ripetitive e isolate.

La natura complessa del disordine lo rende difficile diagnosticare. In assenza di tutto l'indicatore biologico, i clinici sono stati costretti tipicamente a contare sui rapporti parentali, sui video domestici e sulle osservazioni dirette di comportamento, facendo uso degli strumenti standardizzati come la lista di controllo per autismo in bambini (CHIACCHIERATA). Ma questi strumenti sono stati progettati per i bambini 18 mesi e più vecchi; non c'è stato strumento per misurare i comportamenti autistici in giovani infanti.

Così i ricercatori canadesi hanno progettato il loro propri. Piombo da Susan Bryson, dalla presidenza di Craig nella ricerca di autismo al centro sanitario di IWK/università di Dalhousie ed al ricercatore del co-cavo per lo studio, hanno sviluppato il disgaggio di osservazione di autismo per gli infanti (AOSI). Il disgaggio mappa lo sviluppo degli infanti giovani quanto sei mesi contro 16 indicatori specifici di rischio per autismo, compreso tali comportamenti come non sorridere in risposta ai sorrisi di altri o risposta quando il suo nome è chiamato.

“La potenza premonitrice di questi indicatori è notevole„, dice il Dott. Zwaigenbaum. “Stiamo trovando che all'interno di questo gruppo ad alto rischio di fratelli germani, quasi tutti bambini che sono diagnosticati con autismo dall'età due anni hanno sette o più di questi indicatori prima che siano anni.„

I ricercatori hanno trovato che anche a sei mesi dell'età c'erano determinati comportamenti che hanno distinto quei fratelli germani più successivamente diagnosticati con autismo da altri fratelli germani. Questi hanno compreso un temperamento passivo ed hanno fatto diminuire il livello di radioattività all'età sei mesi, hanno seguito da irritabilità estrema, da una tendenza fissare sugli oggetti, da un'interazione sociale diminuita e da una mancanza di espressione facciale mentre si sono avvicinate all'età di 12 mesi. Ad un anno, questi stessi bambini egualmente hanno mostrato le difficoltà con il linguaggio e la comunicazione - hanno usato meno gesti, capiti meno frasi ed hanno avuti punteggi più bassi per sia il linguaggio espressivo che ricettivo.

Non è conosciuto se questi indicatori di rischio costituiscono una manifestazione iniziale del disordine, o è comportamenti che diminuiscono le opportunità del bambino di imparare dalle esperienze sociali, quindi contribuenti ad un reticolo dello sviluppo che può piombo ad autismo. Eppure, i risultati fanno il nuovo indicatore luminoso su quando l'autismo comincia e quanto presto può essere individuato.

“Questa è un'innovazione importante nella nostra comprensione dei segni comportamentistici iniziali di autismo,„ dice Peter Szatmari, Direttore del centro di Offord e un membro del gruppo di ricerca canadese. “Identificando questa firma dentro i bambini non appena sono rilevabili, clinici potrà diagnosticare più presto, gli interventi possono cominciare più presto e possiamo migliorare i risultati a lungo termine per questi bambini.„

Jessica Brian, che con Wendy Roberts è uno di due ricercatori all'ospedale per i bambini malati che lavorano allo studio, già ha sviluppato e cominciato a valutare gli interventi innovatori per gli infanti che mostrano i segni in anticipo.

John Kelton, decano e vice presidente della facoltà di McMaster delle scienze di salubrità, ha detto: “Questo è un passo avanti importante. Il gruppo al centro di Offord sta facendo una differenza reale verso migliore cura per i bambini e le famiglie influenzati da autismo.„

Il centro di Offord per gli studi del bambino alla McMaster University è internazionalmente - un centro riconosciuto della ricerca messo a fuoco sullo sviluppo di bambino iniziale. Il centro è affiliato con l'ospedale pediatrico di McMaster, scienze di salubrità di Hamilton.

Per più informazioni, vada a www.offordcentre.com.