Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La ricerca fornisce la nuova comprensione in come i diversi geni gestiscono la rigenerazione

Sebbene possano sembrare piccoli e modesti, i vermi di planarian sono famosi nel mondo scientifico affinchè la loro capacità straordinaria rigenerino le parti del corpo dopo la lesione. Anche un piccolo pezzo ha tagliato un planarian può riorganizzare e rigenerare per formare un intero nuovo verme.

Ora, gli scienziati hanno completato la prima indagine sistematica sulla funzione del gene in planarians, aprente la porta a usando l'analisi genetica per decifrare come la rigenerazione funziona in questo animale enigmatico. La ricerca, pubblicata nell'emissione di maggio della cella inerente allo sviluppo, fornisce la nuova comprensione in come i diversi geni gestiscono la rigenerazione e possono fornire il dato valido che più ulteriormente migliora la comprensione dello sviluppo e della salubrità umani.

La rigenerazione di Planarian dipende da una popolazione delle cellule staminali adulte chiamate neoblasts che hanno il potenziale di trasformarsi in qualunque tipo di cella di planarian. Sebbene i planarians e gli esseri umani non siano strettamente connessi, molti dei geni trovati in planarians sono egualmente presenti in esseri umani. Che cosa regolamenta la rigenerazione e i neoblasts di comprensione in planarians possono fornire informazioni su come le cellule staminali possono essere usate per sostituire i tessuti malati o nocivi in esseri umani.

Il Dott. Alejandro Sánchez Alvarado e colleghi dall'università di scuola di medicina di Utah, in particolare il Dott. Peter W. Reddien del collega postdottorale, interferenza usata del RNA (RNAi) per identificare i geni specifici richiesti per rigenerazione e la cellula staminale funziona in planarians. RNAi interferisce con il trattamento di sintesi delle proteine interrompendo il trasferimento delle istruzioni producenti proteina contenute in geni nel sito nella cella in cui la proteina realmente è fatta. Il gene essenzialmente è fatto tacere perché, senza consegna delle istruzioni adeguate, la proteina che codifica per mai ottiene prodotta.

I ricercatori hanno valutato i difetti fisici che sono sorto dopo inibizione di geni specifici con RNAi in animali intatti e sulla proliferazione dei neoblasts in animali con le amputazioni. Come conseguenza di questi studi, i regolatori del candidato delle cellule staminali e Direttori dei punti sequenziali di rigenerazione sono stati identificati con i geni che sono sembrato essere critici per i trattamenti fisiologici normali.

“Il nostro studio dimostra il grande potenziale di RNAi per la prospezione sistematica della funzione del gene negli organismi understudied e stabilisce i planarians come modello potente per lo studio genetico molecolare sulle cellule staminali, rigenerazione e omeostasi del tessuto,„ dice il Dott. Sánchez Alvarado. “Ulteriori caratterizzazioni dei geni e dei fenotipi identificati in questo studio contribuiranno a raffinare come i diversi geni all'interno delle categorie di fenotipo funzionano per regolamentare la rigenerazione.„