I puntatori verdi del laser possono causare il danno visibile alla retina dell'occhio

Gli oftalmologi della clinica di Mayo hanno trovato che i puntatori disponibili nel commercio del laser di verde della classe 3A possono causare il danno visibile alla retina dell'occhio con le esposizioni brevi quanto 60 secondi. I risultati saranno pubblicati nell'emissione di maggio degli archivi dell'oftalmologia.

Dennis Robertson, M.D., oftalmologo della clinica di Mayo, ha condotto le indagini con un puntatore verde del laser diretto verso la retina dell'occhio di un paziente; l'occhio è stato preveduto per rimozione a causa di una malignità. Il laser verde ha danneggiato il livello del pigmento della retina, sebbene non causasse una diminuzione misurabile nella funzione visiva dell'occhio del paziente. Il Dott. Robertson ritiene che le esposizioni più lunghe potrebbero nuocere alla visione, tuttavia. Egualmente avverte circa danno potenziale dai puntatori più ad alta potenza del laser di verde.

“Con l'uso dei puntatori del laser che sono più potenti di cinque milliwatt, ci probabilmente sarebbe danneggiamento della visione reale,„ dice. “Il danno funzionale ha potuto accadere nei secondi.„

Il Dott. Robertson non sostiene contro uso dei puntatori verdi del laser; piuttosto, sostiene contro il loro uso improprio. “I puntatori verdi del laser non sono un rischio di salute pubblica attualmente, ma qualcosa la gente dovrebbe essere informato di,„ dice. “Sto suscitando inquietudini che la gente dovrebbe essere prudente quando usando i puntatori verdi del laser per non indicarli a qualcuno occhio o fronte di taglio. È come come utilizzate il vostro coltello -- con attenzione.„

Mentre precisa i rischi di puntatori verdi del laser, aggiunge, “questo è un rischio potenziale agli occhi della gente, ma raramente è che va essere un rischio pratico perché il riflesso che dell'avversione abbiamo indurrà naturalmente una persona a lampeggiare o girare a partire da una luce laser.„

I puntatori verdi del laser sono disponibili facilmente in memorie e su Internet, secondo il Dott. Robertson. “I capretti possono comprare questi,„ dice. “Non sono regolamentati rigorosamente.„

Aggiunge che i puntatori del laser di verde della classe 3A sempre più stanno usandi dagli astronomi dilettanti per segnare gli oggetti con esattezza nel cielo notturno e dagli educatori di industria e dell'architettura dell'edilizia per precisare i dettagli delle strutture nella luce del giorno

Il Dott. Robertson ha effettuato la prova dell'esposizione dell'occhio con un paziente di consenso due settimane prima di rimozione dell'occhio dovuto il melanoma dell'anello. La visione del paziente era 20/20 e la retina maculare è sembrato sana.

Il Dott. Robertson ha esposto la retina del paziente ad indicatore luminoso da un laser disponibile nel commercio di verde della classe 3A con una potenza media misurata a meno di cinque milliwatt: 60 secondi alla fovea, il centro di visione acuta; cinque minuti ad un sito 5 gradi sotto la fovea; e 15 minuti ad un sito 5 gradi sopra la fovea.

Il Dott. Robertson ha fatto le fotografie di colore catturare dell'occhio prima e dopo l'esposizione al laser.

Il Dott. Robertson ha esaminato l'occhio del paziente 24 ore dopo l'esposizione del laser. Ha trovato il danno retinico caratterizzato da scoloramento giallastro che comprende il livello del pigmento sotto la fovea ed al sito dell'esposizione minuta 15 sopra la fovea. Ciascuno di questi siti ha sviluppato una tessitura granulare nei sei giorni. Lo studio del tessuto dell'occhio sotto un microscopio egualmente ha confermato il danneggiamento del livello del pigmento nelle regioni laser-esposte.

Il Dott. Robertson si è interessato agli effetti degli indicatori luminosi sull'occhio umano durante la suoi carriera, microscopi difficili della sala operatoria, indicatori luminosi utilizzati nella clinica, puntatori rossi del laser ed ora puntatori verdi del laser.

Precedentemente, ha determinato i puntatori rossi del laser per essere abbastanza sicuro. “Ho verificato le potenze differenti fino a cinque milliwatt e non potrei creare il danno riconoscibile nell'occhio umano con i puntatori rossi del laser,„ lui spiego. “Così, almeno un'esposizione transitoria all'indicatore luminoso dei puntatori rossi del laser è soltanto di preoccupazione irrilevante.„

Il Dott. Robertson attribuisce il differenziale di rischio fra i laser rossi e verdi alla lunghezza d'onda. “Lo conosciamo che la retina è infinitamente più sensibile alle più brevi lunghezze d'onda,„ diciamo. “I laser verdi sembrano molto più luminosi all'occhio umano a causa di più breve lunghezza d'onda e possono causare il danno.„

Il Dott. Robertson dice che le indagini della clinica di Mayo ha dimostrato chiaramente che i puntatori del laser di verde possono danneggiare irreversibile il livello del pigmento della retina.