Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'anticorpo combinato con la droga di cancro mostra la promessa contro i tumori del petto

Un anticorpo che mira ai vasi sanguigni che nutriscono significativamente i tumori ha diminuito la formazione e la crescita del cancro al seno in mouse una volta combinato con una droga di cancro corrente, secondo i ricercatori al centro medico sudoccidentale di UT.

Il loro lavoro compare nell'odierna emissione di ricerca sul cancro.

“Questo anticorpo potrebbe migliorare l'efficacia terapeutica del docetaxel della droga nei pazienti di cancro al seno,„ ha detto il Dott. Philip Thorpe, professore di farmacologia all'autore sudoccidentale e senior di UT della ricerca. “La combinazione merita ulteriore esame accurato come trattamento potenziale per cancro umano.„

Docetaxel è una di droghe chemioterapeutiche più efficaci per la cura il petto, ovarico e del carcinoma della prostata, ma il suo uso nel trattamento degli altri cancri è limitato dalla sua tossicità.

Nel loro studio dei mouse, DRS. Thorpe e Xianming Huang, assistente universitario di farmacologia nel centro del Cancro di Harold C. Simmons Comprehensive, hanno trovato che il composto 3G4 dell'anticorpo era efficace come agente d'ottimizzazione vascolare (VTA) una volta usato con docetaxel. VTAs è destinato per trovare e distruggere i vasi sanguigni all'interno dei tumori cancerogeni, taglianti la loro offerta di sangue.

Specificamente, i mouse con i tumori umani del petto trattati con 3G4 e il docetaxel hanno avuti una riduzione di 93 per cento della crescita globale del tumore. Le celle di cancro al seno iniettate egualmente hanno stimolato la crescita delle colonie del tumore nei polmoni e la combinazione della droga ha diminuito il numero medio di quelle colonie da 93 per cento, con la metà dei mouse che non sviluppano alcuni tumori del polmone.

La combinazione di 3G4 e di docetaxel era molto meglio di qualsiasi composto usato da sè, il Dott. Thorpe ha detto. In mouse con i tumori del cancro al seno, la crescita è stata soppressa da 50 per cento facendo uso di 3G4 da solo e da 70 per cento per solo docetaxal. La riduzione delle colonie del tumore del polmone era 82 per cento con i per cento soli e 78 di 3G4 con solo docetaxal.

I prodotti farmaceutici di straniero sta sviluppando una versione di Tarvacin chiamato 3G4 per trattamento del cancro ed approvazione recentemente ricevuta da Food and Drug Administration per un test clinico di fase I. Il composto è stato scoperto dal laboratorio del Dott. Thorpe e lo straniero ha un accordo di ricerca patrocinato con UT sudoccidentale più ulteriormente sviluppare la droga.

“Corrente stiamo studiando se l'efficacia terapeutica migliorata con 3G4 e docetaxel estendere ad altri modelli del tumore e ad altre terapie convenzionali,„ il Dott. Thorpe abbiamo detto.

VTAs gradisce le imbarcazioni del tumore dell'obiettivo 3G4 selettivamente legando ad una determinata componente nelle membrane delle celle endoteliali che allineano i vasi sanguigni del tumore. Questa componente, chiamata un fosfolipide anionico, affronta l'interno delle celle in vasi sanguigni normali.

In vasi sanguigni del tumore, tuttavia, i cambiamenti nell'ambiente del tumore inducono il fosfolipide a lanciare l'interno - fuori ed ad essere posizionati sulla superficie esterna. VTAs poi può legare a questo fosfolipide esposto, inducente i globuli bianchi dell'organismo ad attaccare e distruggere le imbarcazioni che alimentano il tumore.

Mirando ai ricevitori unici alle imbarcazioni del tumore, gli agenti d'ottimizzazione vascolari uccidono i tumori senza danneggiare il tessuto sano circostante. Egualmente diminuiscono il rischio di effetti secondari funzionando alle dosi più basse che le terapie tradizionali del cancro perché sono efficaci senza avere bisogno di penetrare il livello più interno di tumore.

E, mentre la farmacoresistenza causata dall'instabilità e dalla mutabilità delle cellule tumorali è un problema significativo con le terapie convenzionali che mirano alle celle del tumore, le celle mirate a da VTAs non subiscono una mutazione per diventare resistenti alla droga, il Dott. Thorpe ha detto.

Tarvacin stesso ha indicato la promessa in mouse contro i cancri nei tessuti fibrosi, nei tumori al cervello e nella malattia di Hodgkin.

Bennett di Maria, un tecnico sudoccidentale di UT, anche contribuito allo studio di ricerca sul cancro.