Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Promessa di manifestazione della droga SU11248 contro i cancri tumore-testardi neuroendocrini che rispondono male alla chemioterapia

Una droga anticancro unica e mirata a sembra mostrare la promessa contro i cancri tumore-testardi neuroendocrini che hanno risposto tradizionalmente male alla chemioterapia, secondo i risultati della ricerca annunciati alla riunione annuale 2005 della società americana dell'oncologia clinica (ASCO).

SU11248 chiamato, la droga è stato valutato in un test clinico di fase II per i tumori carcinoidi ed i tumori delle cellule dell'isolotto pancreatico. Circa 80 per cento dei pazienti hanno veduto la loro malattia stabilizzarsi (crescita fermata cancro) e circa 10 per cento di quelli con i tumori delle cellule dell'isolotto hanno avuti tumori che realmente parzialmente si sono restretti in risposta alla droga.

I tumori delle cellule dell'isolotto cancroide e pancreatico hanno pochi trattamenti tollerabili e riusciti, dice l'oncologo medico Heinz-Josef Lenz, M.D., professore associato di medicina alla scuola di medicina di Keck dell'università della California del Sud e ricercatore principale co- sulla prova. “All'infuori di chirurgia eliminare un tumore, il trattamento per questi cancri mette a fuoco solitamente sull'alleviamento dei sintomi. È critico trovare le chemioterapie che offrono le opzioni del trattamento per questi cancri.„

Oggi, soltanto 18 per cento dei pazienti diagnosticati con cancro neuroendocrino metastatico sopravvivono a per cinque anni dopo la diagnosi e completano la maturazione sono impossibili. Medici diagnosticano circa 2.500 dei tumori nella nazione un l'anno, secondo gli ultimi preventivi dall'associazione del cancro americana.

Il centro completo del Cancro di USC/Norris era uno soltanto di una manciata di siti nella nazione per offrire la prova. Lo studio è stato presentato a ASCO da Matthew H. Kulke, M.D., assistente universitario di medicina alla Harvard University.

SU11248 fa parte di una nuova generazione di chemioterapie d'investigazione e mirate a, Lenz spiega. ostacolano tre tipi di proteine ed i ricevitori di che le cellule tumorali hanno bisogno per prosperare. Sembra andare dopo non solo le cellule tumorali, ma anche i vasi sanguigni che nutriscono i tumori cancerogeni ed il tessuto che supporta i tumori nell'organismo.

La droga ostacola l'atto del fattore di crescita endoteliale vascolare e di due fattori di crescita piastrina-derivati. Egualmente interferisce con le proteine connesse con un gene del cancro chiamato c-kit.

“Non ho veduto mai una droga abbastanza come questa,„ dice Lenz, Direttore dell'oncologia gastrointestinale a USC/Norris. Per il confronto, spiega, la droga di cancro Gleevec ha una via di atto piuttosto che tre. Gli oncologi sperano che più meccanismi che una droga usa per inattivare una cellula tumorale e per tenerla dal fare il suo lavoro maligno, più duro sia affinchè una cella sfugga alla droga.

I medici hanno iscritto 105 partecipanti ad otto siti. I pazienti hanno catturato la droga come pillola una volta al giorno per quattro settimane, quindi sono andato senza la droga affinchè due settimane completino il ciclo. Cicli continuati pazienti per un anno. Lo studio ha presentato i dati su 93 patients-52 con i tumori delle cellule dell'isolotto e su 41 con i tumori carcinoidi. Fra i pazienti della isolotto-cella, cinque hanno avuti una risposta parziale alla droga, 40 hanno avuti malattia stabile e tre hanno avuti malattia progressiva (quattro non erano evaluable). Fra i pazienti cancroidi, uno ha avuto una risposta parziale, 34 hanno avuti malattia stabile e due hanno avuti malattia progressiva (gli altri quattro non erano evaluable).

Lo studio ha indicato che la droga ben-è stata tollerata, con gli effetti secondari compreso fatica e che ha abbassato i conteggi della bianco-sangue-cella (neutropenia).

Oltre a USC/Norris, la prova è stata completata a Uc San Francisco, l'istituto del Cancro di Dana Farber, il centro del Cancro dell'inseguimento di Fox, università policlinico di Alabama, Massachusetts, università di Washington e centro medico di Beth Israele Deaconess.

Lenz corrente sta collaborando con Kulke per identificare i pazienti che sono più probabili rispondere a SU11248 studiando il loro tumore per i livelli di espressione degli obiettivi della droga, quali il ricevitore epiteliale vascolare di fattore di crescita ed il ricevitore piastrina-derivato di fattore di crescita.

La droga è in sviluppo da Pfizer Inc.