Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'acido di Hydroxycitric rallenta l'assorbimento del glucosio, taglia i picchi dell'insulina

In questo mondo obesità-ossessionato, l'ingrediente di sogno deve essere qualcosa che abbia un sapore abbastanza buon da essere un condimento o un condimento ma in qualche modo ci aiuta a tenere il nostro peso giù. Consideri l'acido hydroxycitric (HCA), conosciuto variamente come la bacca striata o tamarindo di Malabar, che sono utilizzati in alimento indiano e tailandese come un condimento ed aromatizzante.

Nella medicina piega indiana come una polvere o tè secca ha indicato come lassativo e per reaumatismo. Mentre il tamarindo di Malabar, può sostituire per calce e nel Ceylon ha usato con sale per fare maturare il pesce.

Per HCA, sebbene, l'altra metà della formula del gusto-vantaggio sia molto meno chiara. Gli studi sugli animali suggeriscono che HCA possa diminuire la perdita seguita dell'ingestione di cibo a peso, ma le prove umane non controllate hanno indicato qualsiasi effetto. Tuttavia, molta gente sembra credere che HCA le aiuti per perdere il peso. Ha venduto dalla vitamina e da altri reparti di specialità come Citrimax o Citrin ed è un ingrediente descritto in tali aiuti dietetici come “le compresse della difesa dello spuntino„ di Herbalife.

Un gruppo di ricercatori olandesi è ritornato a basi ed ha studiato come e se HCA pregiudica l'assorbimento del glucosio, una componente chiave di metabolismo. Lo studio, intitolato “acido di Hydroxycitric ritarda l'assorbimento intestinale del glucosio in ratti,„ sembra online e nell'edizione di giugno del giornale americano della fisiologia del fegato e Fisiologia-Gastrointestinale, pubblicato dalla società fisiologica americana. La ricerca è stata condotta da Peter Y. Wielinga, Renate E. Wachters-Hagedoorn, Brenda Bouter, Theo il H. Van Dijk, Frans Stellaard, i Arie G. Nieuwenhuizen, Henkjan J. Verkade ed Anton J.W. Scheurink.

HCA ritarda forte i livelli del glucosio del post-pasto, diminuenti l'output dell'insulina

Nello studio, i ratti erano HCA amministrati prima “dell'imitazione del pasto infondendo lo zucchero nello stomaco,„ autore principale spiegato Wielinga. “Ha paragonato ai comandi, che non hanno avuti HCA, l'aumento dei ratti della prova in zucchero di sangue era molto più lento, ma oltre 2 ore del ½ tutto lo zucchero è stato assorbito.„

Inoltre, “HCA ha attenuato forte i livelli postprandiali del glucosio di sangue (del dopo-pasto) dopo che entrambi gli intragastrici (o IG, nello stomaco, a P < 0,01) ed amministrazione del glucosio identificazione o (di intraduodenal, nell'intestino tenue, a P < 0,001)„ che egualmente ha escluso che la possibilità “di un effetto principale di HCA sullo svuotamento gastrico,„ il documento ha specificato. “Questi dati supportano un ruolo possibile per HCA come integratore alimentare nell'abbassamento dei profili postprandiali del glucosio,„ hanno detto.

Wielinga ha detto che la mora di assorbimento era significativa perché “lo zucchero che è assorbito normalmente piuttosto rapidamente -- in circa 20 minuti -- ha assunto la direzione di 2 ore dopo ingestione di HCA. Questa mora è buona perché diminuisce gli alti picchi di glucosio, che richiederebbero altrimenti all'organismo di produrre molta insulina per occuparsi “del pasto.„

“Trovare questo assorbimento in ritardo è un fenomeno e completamente nuovi che potrebbero essere utili da continuare: perché è ha ritardato e come forza esseri umani di questa influenza?„ Wielinga ha riferito. Ma ha avvertito che “non sappiamo questo tradurrà in esseri umani. La cura deve essere catturata perché il dosaggio che comparabile utilizziamo in ratti è probabilmente troppo alto per gli esseri umani,„ ha aggiunto.

“L'illazione della spiaggia del sud„; speculazione circa il potenziale di HCA in diabete

Uno dei principi di riuscita “dieta del sud della spiaggia„ deve diminuire ed assorbimento lento dello zucchero. In suo primo libro, il Dott. Arthur Agatston spiega: “Che cosa ci preoccupiamo di qui è la velocità con cui i nostri organismi ottengono agli zuccheri….Se l'organismo avverte un'infusione veloce degli zuccheri, molta insulina è richiesta. Se gli zuccheri sono metabolizzati più lentamente, l'insulina è rilasciata gradualmente. Ciò è una differenza cruciale, per quanto l'obesità: Lo zucchero veloce è peggiore per voi; più lento è migliore.„

Oltre all'implicazione per lo zucchero extra che è (come grasso) piuttosto essere usando memorizzato efficacemente, il Dott. Agatston nota che con le grandi infusioni dello zucchero, l'organismo produce spesso troppa insulina, che poi abbassa la glicemia. Quando quello accade, scrive, “nuovi bisogni è creato, richiedente i fissatori più rapidi del carboidrato.„

Punti seguenti

Wielinga ha avvertito ancora che tutto il confronto fra i ratti e gli esseri umani per quanto riguarda HCA deve essere trattato molto con attenzione. Tuttavia, ha detto ora che è conosciuto dove HCA ha un effetto in ratti, il punto seguente è di provare e scoprire il suo meccanismo. Ha detto quello “se possiamo diminuire i picchi e le valli di insulina con HCA, quindi potrebbe avere certa applicazione in diabete, sia nel rallentamento della progressione al diabete 2 che poiché questa gente ha un problema dell'obesità, potrebbe potenzialmente avere un assegno complementare nel campo terapeutico. Ma questo è tutto lo altamente speculativo,„ Wielinga ha aggiunto.

Wielinga, che sta muovendosi verso l'istituto della fisiologia veterinaria all'università di Zurigo, la Svizzera, ha detto che un'altra area di promessa “pianificazione studiare è l'influenza di HCA su riduzione dell'ingestione di cibo, poiché è conosciuto che HCA sembra diminuire una certa ingestione di cibo in roditori.„