Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il gene di nutrizione digita il sistema immunitario di regolamentazione

Un gene che segnala una cella di lievito per produrre il pane aumentare ed i mouse per mangiare una migliore dieta egualmente aiuta selettivamente il silenzio il sistema immunitario, ricercatori ha trovato.

L'individuazione può contribuire a spiegare come una madre evita rifiutare un feto geneticamente non Xeros e fornisce un nuovo obiettivo affinchè i trattamenti aiuti il sistema immunitario per trascurare altri desirables come un organo trapiantato.

“Pensi a questo come una radiotrasmittente e un ricevitore,„ dice il Dott. David H. Munn, ematologo-oncologo pediatrico all'istituto universitario medico della Georgia e autore principale dello studio nell'emissione di maggio di immunità.

Il trasmettitore è dioxygenase di indoleamine 2,3, o IDO, un enzima espresso specialmente nei posti quale il tratto gastrointestinale e tonsille in cui il sistema immunitario si incontra con ordinariamente le sostanze che non Xeros potrebbe volere per trascurare.

DRS. Munn, Andrew L. Mellor e Simon J. Conway hanno pubblicato un articolo di scienza nel 1998 che mostra il ruolo di IDO nella protezione del feto dal rifiuto dal sistema immunitario della madre durante la gravidanza. Più successivamente hanno imparato che i tumori ed i virus persistenti quale il HIV possono dirottare questo meccanismo per proteggersi dall'attacco immune.

Hanno conosciuto il triptofano degradato IDO, un amminoacido essenziale alla sopravvivenza delle celle di T. Non erano così sicure che cosa è accaduto al lato sbagliato.

I ricercatori si sono domandati se le celle di T esposte a IDO potessero morire di fame semplicemente alla morte senza abbastanza trytophan, uno di nove amminoacidi essenziali raggiungibili soltanto attraverso alimento. “Se le celle di T sono solo affamate, quindi non avete bisogno di un ricevitore. Muoiono appena. Ma le celle di T non sono sembrato morire. Sono sembrato essere rese selettivamente non rispondenti,„ dice il Dott. Munn. “Che ha sondato più simile alla cellula T stava partecipando a questo trattamento.„

Così i ricercatori hanno cominciato esaminare i pochi geni conosciuti per rispondere ai livelli dell'amminoacido e per trovare GCN2.

GCN2 è presente e attivo in molte celle, ma i sui siti importanti di atto sono sconosciuti ed il suo ruolo in celle di T era inesplorato, il Dott. Munn dice. “GCN2 è un sensore di nutrizione in lievito,„ dice il Dott. Munn. Il lievito di guide GCN2 sa quando ha nutrizione sufficiente da svilupparsi; il pane continua aumentare fino alla nutrizione esaurita lievito. Un documento pubblicato a marzo nella scienza esplora il ruolo di GCN2 nella sopravvivenza mammifera permettendo ai mouse di percepirli deve mangiare una dieta ben equilibrata per restare sano.

Il Dott. Munn ha contattato il Dott. David Ron, un professore di medicina e di biologia cellulare al banco di New York University dell'istituto dello Skirball della medicina, studiante gli aspetti nutrizionali del gene. Il Dott. Ron, un co-author sul documento di immunità, ha diviso un mouse che knockout GCN2 si è sviluppato ed ha aiutato i ricercatori di MCG a studiare il ruolo del gene in celle di T.

Quando questi mouse knockout sono stati esposti a IDO, le loro celle di T lo hanno trascurato semplicemente.

I ricercatori avevano trovato un ricevitore e possibilmente più.

“Nessuno aveva conosciuto tutto il gene specificamente mirato a da IDO ed ora abbiamo uno,„ dice il Dott. Munn. “Non avevamo saputo le celle di T sono state spente. Non abbiamo conosciuto se le celle di T appena non fossero attivate mai, o se attivamente fossero soppresse da IDO. Tutte assomigliano a riposare le celle di T. Ora sappiamo che ci sono differenze.„

I ricercatori di MCG vogliono conoscere più circa come GCN2 mette le celle di T per dormire. “Qualunque sta facendo non sembra uccidere le celle di T. Sarebbe piacevole potere da imitare l'effetto di IDO usando una droga che attiva questa via.„ Ora che hanno un'espulsione, gli studi comparativi con i mouse regolari possono determinare altri geni che potrebbero essere urtati a valle di GCN2.

Un'altra grande domanda è se le celle di T disattivate da questo sistema possono essere riattivate. Conoscere il ruolo del gene GCN2 lo rende più facile affinchè gli scienziati guardi che cosa accade alle celle di T influenzate da IDO in un organismo vivente.

“Sappiamo che IDO stesso è una via importante. La prova è che IDO sembra contribuire a parecchi trattamenti regolatori importanti nel sistema immunitario,„ il Dott. emergente Munn dice dei risultati dai laboratori attraverso il paese. “Ma c'è stato una domanda nel campo circa come il IDO espresso in una cella può segnalare alle celle di T vicine. Qui è la nostra prima prova di un modo che può agire in tal modo. Dandogli un obiettivo nella cellula T cui IDO sta parlando con, vi aiuta a capire meglio il sistema e pensiamo che anche possa darci un altro obiettivo affinchè le droghe provi ad intervenire nel sistema.„

Gli studi sono stati costituiti un fondo per dagli istituti nazionali di salubrità e della fiducia del muratore della pratolina e di Carlos.