Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Buone notizie di prova di Australiano-Nuova terapia ormonale della Zelanda per i pazienti di carcinoma della prostata

I risultati di una prova importante di terapia ormonale sugli uomini con carcinoma della prostata localmente avanzato annunciato oggi erano uno sviluppo significativo e sarebbero accolti dai pazienti e dagli oncologi universalmente, secondo il Consiglio Australia del Cancro.

Il direttore generale del Consiglio del Cancro, il professor Alan Coates, ha detto che la prova che fa partecipare i pazienti della Nuova Zelanda e dell'australiano era il più grande del suo digita dentro il mondo ed avrebbe aiutato l'insieme lo standard per il trattamento di carcinoma della prostata localmente avanzato.

Funzioni dal gruppo Trans--Tasman dell'oncologia di radiazione, la prova ha verificato una combinazione di terapia ormonale e di radioterapia su 800 volontari dall'Australia e dalla Nuova Zelanda con carcinoma della prostata inoperante.

“Facendo uso di questa combinazione di terapie ha provocato un declino di 60 per cento nel rendimento di carcinoma della prostata dopo la radioterapia, una riduzione di 33 per cento della diffusione di cancro ad altre parti del corpo e una riduzione di 40 per cento delle morti,„ il professor Coates ha detto.

“Questi sono risultati importanti che aggiungeranno sostanzialmente alla base di prova per il trattamento degli uomini con questa malattia. La riduzione della diffusione della malattia è particolarmente importante, poichè le metastasi possono causare la maggior sofferenza paziente, l'ospedalizzazione potenziale e fare il trattamento molto complicato e costoso.„

Secondo il professor Coates i vantaggi di terapia ormonale sono stati riconosciuti dal fine degli '80, ma la sfida è stata di trovare la giusta combinazione per lavorare efficacemente con la radioterapia. “Facendo uso del goserelin e del flutamide durante un semestre prima di e durante la radioterapia è risultato essere altamente efficace,„ ha detto. “Potere combinare queste terapie ormonali insieme con la radioterapia su un corto periodo fornisce relativamente un efficace trattamento potenzialmente meno effetti collaterali.„

Il professor Coates ha detto che c'era stato considerevole dibattito circa i regimi del trattamento per carcinoma della prostata localmente avanzato. “C'è stato una mancanza relativa di prova di test clinico nella terapia del carcinoma della prostata, contrariamente a cancro al seno. Questa prova fornisce la prova benvenuta che porterà la maggior certezza per sia i pazienti che la comunità medica.„

Il professor Coates ha incoraggiato gli uomini con carcinoma della prostata ed i loro GPs per considerare la partecipazione ad una nuova prova dal gruppo Trans--Tasman dell'oncologia di radiazione hanno chiamato RADAR, che esaminerà se c'è vantaggio nel usando un'altra terapia ormonale, leuprolide, dopo la radioterapia come pure prima di. Egualmente studierà per la prima volta se un nuovo trattamento, acido zoledronic, può rinforzare le ossa e ritardare la progressione dei cancri di osso secondari.