Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'uso del tabacco persiste dopo che trapianto del fegato per l'epatopatia alcolica

L'alcool ed il tabacco vanno spesso di pari passo. Gli studi hanno indicato che circa 90 per cento dei bevitori di problema egualmente fumano o masticano il tabacco. Ma l'uso del tabacco non è indirizzato adeguatamente quando i pazienti subiscono il trapianto del fegato dovuto l'epatopatia alcolica, dice gli autori di nuovo rapporto.

Pubblicato nell'emissione del giugno 2005 di trapianto del fegato, nella Gazzetta ufficiale dell'associazione americana per lo studio sulle affezioni epatiche (AASLD) e nella società internazionale di trapianto del fegato (ILTS), il rapporto trovato--dopo uno studio prospettivo di 172 tali pazienti--un'esigenza del video più rigoroso dell'uso del tabacco nelle popolazioni e nella richiesta del trapianto del fegato per più intervento. Il giornale è accessibile in linea via Wiley InterScience.

Pochi dati sono disponibili sul consumo del tabacco fra i destinatari del trapianto, ma i ricercatori precedentemente avevano trovato che gli alti tassi di mortalità dal cancro polmonare e dai cancri orofaringei fra i pazienti che avevano ricevuto un trapianto del fegato dovuto l'epatopatia alcolica e loro hanno creduto il tabacco per essere la causa.

Per verificare questa ipotesi, i ricercatori, piombo da Andrea DiMartini, M.D. dell'università di Pittsburgh, hanno studiato l'uso del tabacco del post-trapianto fra 172 pazienti che hanno ricevuto un trapianto del fegato come conseguenza dell'epatopatia alcolica (ALD). Hanno chiesto ai pazienti di compilare i questionari circa le loro abitudini di salubrità--compreso la prova di Fagerstrom per dipendenza del nicotina--ogni tre mesi durante il primo anno del post-trapianto ed ogni 6 mesi per i due anni futuri. I ricercatori poi hanno analizzato le risposte relativamente ai dati demografici.

“I risultati mostrano una tendenza di disturbo nella nostra popolazione di ALD,„ il rapporto degli autori. “Un trapianto significativo del post-fegato del tabacco di uso delle percentuali (39-58 per cento attraverso i punti di tempo).„ Hanno trovato che la maggior parte dei fumatori hanno riattivato rapidamente la loro abitudine ed il loro consumo aumentato nel corso del primo anno del post-trapianto. Quasi 50 per cento di coloro che ha fumato a tutto il post-trapianto sono stati trovati per essere nicotina dipendenti.

Soltanto alcune associazioni sono state trovate fra il fumo e le caratteristiche demografiche e mediche nella popolazione del trapianto. Destinatari che egualmente hanno avuti virus dell'epatite B o il virus dell'epatite C era più probabile fumare, come erano quelli con una cronologia di abuso delle sostanze (oltre alcool). I pazienti che erano stati pre-trapianto alcoldipendente erano egualmente più probabili fumare. I ricercatori non hanno trovato un'associazione fra i sintomi ed il fumo depressivi. Intendono continuare a seguire la popolazione per studiare le associazioni fra uso del tabacco e la morbosità e la mortalità del post-fegato-trapianto.

Confrontato alle statistiche che mostrano appena 10 - 15 per cento dei destinatari del trapianto del fegato ritornano ad abuso di alcool, i tassi alti di fumo sono inquietanti e possono essere dovuto la mancanza “di approccio concordato ad uso del tabacco,„ dica gli autori.

“Tenendo conto di tutte le associazioni fra uso del tabacco e risultati di salubrità del povero, uso del tabacco può superare bene l'uso in peso dell'alcool per impatto sulla morbosità del trapianto del post-fegato e la mortalità,„ concludono. “L'uso del tabacco si è trasformato nell'emissione coercitiva seguente per i candidati del trapianto del fegato ed una delle indicazioni più importanti per il trattamento dopo che trapianto del fegato.„