Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

È l'influenza dell'inverno peggiore a causa “dalla della finestra indotta da esercizio di predisposizione„?

Quando vi esercitate o lavorate fuori nell'inverno, quella sensibilità asciutta alla parte posteriore della vostra gola indica che l'aria fredda ha irritato la vostra gola. I cavalli da corsa condividono una simile esperienza: esercitandosi in aria sotto zero provoca ferite delicate della galleria di ventilazione. 

La ricerca recente suggerisce questi generi di esperienze, anche compartecipi dagli atleti dell'inverno, cani di slitta, meatpackers e perfino il pescatore, può essere l'inizio di una cascata degli eventi che piombo più successivamente alle circostanze più serie. 

Similmente, sia gli atleti che i cavalli sembrano aperti all'infezione dopo tali periodi gravosi di attività come le corse o le maratone di handicap. I fisiologi ed altri di esercizio hanno pensiero lungo che lo sforzo eccessivo potrebbe aprire un genere “di finestra di predisposizione„ per la malattia, ma più della prova è aneddotico.

I fisiologi ad Oklahoma State University che riferisce sulla nuova ricerca ritengono che possano trovare la prova che potrebbe collegare i problemi sofferti dai cavalli, dagli atleti e dai lavoratori di aria fredda che potenzialmente potrebbero piombo per progredire nella comprensione dello sviluppo e forse per dare i suggerimenti verso le maturazioni per asma e le malattie relative. Specificamente, il gruppo dello stato di Oklahoma ha riferito che la loro ricerca “dati è la prima per fornire un meccanismo specifico per dall'l'effetto di finestra aperta indotto da esercizio come fenomeno polmonare locale.„

La ricerca ha compreso i cavalli che si esercitano mentre aria respirabile a 23 gradi di Fahrenheit e può “contribuire a spiegare perché la stagione di influenza si presenta nell'inverno, come l'asma si sviluppa in esseri umani e perché la corsa ed altri cavalli attivi ottengono i sollevamenti del `,'„ ricercatore Michael che del cavo S. Davis ha detto.

Lo studio, intitolato “esercizio del freddo ed espressione di citochina della galleria di ventilazione,„ compare nell'edizione di giugno del giornale della fisiologia applicata, pubblicato dalla società fisiologica americana. La ricerca è stata condotta da Michael S. Davis, da Jerry R. Malayer, da Lori VanDeventer, da Christopher M. Royer, da Erica C. McKenzie e da Katherine K. Williamson del dipartimento delle scienze fisiologiche, Oklahoma State University, Stillwater.

Le risposte respiratorie ad aria fredda indicano asma, collegamenti di sollevamenti del `'

“L'esercizio del freddo indicato studio può piombo alla malattia del tipo di asma della galleria di ventilazione con l'induzione locale delle citochine,„ piccoli ormoni della proteina del peptide che diretto e regoli il sistema immunitario, “in un profilo connesso con produzione preferenziale degli anticorpi e il giù-regolamento della caratteristica di immunità cellulare… anche di asma.„ 

Hanno aggiunto che “i risultati supportano il conflitto novello quell'esercizio mentre l'aria fredda respirante può realmente contribuire allo sviluppo di asma.„  Specificamente, hanno trovato che un gruppo di citochine del fenotipoH del T2 upregulated preferenziale dopo l'esercizio dell'aria fredda dagli importi molteplici: Interleukin-4 (12-fold), IL-5 di nove volte, IL-10 10 volte, mentre altre citochine upregulated di meno (IL-2 sestuplo, IL-6 triplo) o per niente.

Similarità dell'essere umano e “delle risposte equine„ degli atleti'

Il documento ha riferito: “l'effetto potenziale dello spostamento di espressione di citochina descritto in questo studio e l'alterazione risultante nelle risposte dell'antigene sono coerenti con le malattie polmonari comuni sia degli atleti equini che umani. l'ipersensibilità polmonare Anticorpo-mediata (sollevamenti) è comune in cavalli ed è stata collegata all'espressione aumentata dell'espressioneH di citochina del T2. Gli antigeni più prominenti identificati in questa sindrome sono spore della muffa trovate in fieno e nella lettiera di paglia, così molto attentamente collegando lo sviluppo dei sollevamenti all'ambiente del cavallo.„

Ancora, notano quello gradiscono “dall'l'asma umana indotta da fredda dello sci,„ i segni clinici dei sollevamenti (tosse considerevolmente persistente dovuto riduzione della galleria di ventilazione) rapidamente diminuiscono quando l'oggetto è eliminato dall'ambiente offendente. “In questo senso, i sollevamenti è abbastanza simili ad asma umana, compreso il fatto che la causa iniziale dell'ipersensibilità non è stata delucidata. I dati di questo studio forniscono una possibilità coercitiva: che l'esercizio gravoso ha seguito dall'esposizione agli antigeni ambientali promuove la sovrapproduzione degli anticorpi a quegli antigeni,„ le note di rapporto. Nota ancora che questa eziologia incerta è simile a quella “di asma dello sci,„ che Davis ed altri egualmente hanno studiato nei cani di slitta come modello animale per asma umana.

I dati correnti “più ulteriormente sollevano la possibilità di soppressione locale di immunità cellulare con l'espressione aumentata di IL-10„ che supporta il concetto della finestra aperta “di soppressione immune transitoria dopo predisposizione aumentata gravosa di esercizio (come pure) ai virus respiratori in animali dopo l'esercizio gravoso.„

Conclusione e punti seguenti

Gli autori concludono, specificando: “Crediamo che i nostri dati siano i primi per fornire un meccanismo specifico per dall'l'effetto di finestra aperta indotto da esercizio come fenomeno polmonare locale. L'effetto deleterio potenziale dell'espressione aumentata IL-10 è predisposizione aumentata agli agenti patogeni, specialmente quelli che sono annullati normalmente da immunità cellulare. D'altra parte, è possibile che l'aumento in IL-10 sia una risposta appropriata che modera l'effetto netto dell'espressione proinflammatory aumentata di citochina.

“Queste emissioni autorizzano l'indagine successiva, per cui il modello equino è adatto idealmente,„ le note di studio. Alcuni altri “punti seguenti„ includono:

  • Esaminando l'immunità virale in questi scenari di aria fredda, compreso i cavalli “stimolanti„ per vedere se bloccando l'infiammazione a breve termine forse potesse bloccare la patogenesi, specialmente nei sollevamenti.
  • Cavalli provocatori con il virus dell'influenza dopo una sfida di aria fredda.
  • Ulteriore risposta equina di studio della galleria di ventilazione ad aria fredda per determinare le popolazioni delle cellule attive in queste risposte; cioè, determinare il trattamento di attivazione del mastocita ed il ruolo dei linfociti residenti della galleria di ventilazione.
  • Determinando se i sollevamenti è più prevalenti nei climi più freddi e fra i cavalli atletici (o precedentemente quei atletici) che in quei sedentari.
  • Determinazione dell'intervallo delle temperature dell'aria dove il danno della galleria di ventilazione accade.

Cavalli come modello unico per l'esercizio umano, ricerca polmonare; buon per i cavalli, anche

Davis nota che i cavalli sono specialmente buoni modelli dell'esercizio umano e particolarmente delle funzioni polmonari.  “Come animali atletici, requisiti di ventilazione dei cavalli' realmente aumenti più degli esseri umani nelle circostanze comparabili, ma possiamo ottenere i dati validi dai cavalli senza eseguirli ai loro punti massimi di sforzo. Un altro vantaggio con i cavalli è che la maggior parte del nostro video è non invadente e perché sono resistenti e ben-preoccupati per, realmente possono servire da loro propri comandi nella maggior parte dei esperimenti.„

Un assegno complementare di usando i modelli animali, disse, è ovvio dal fatto che mentre assomiglia a “potremmo realizzare i progressi dalla nostra ricerca nelle circostanze croniche ed acute umane, probabilmente la prima applicazione utile diretta sarà nell'area dei sollevamenti, che pregiudica molti cavalli, particolarmente poichè invecchiano.„

Si lato negativo, Davis precisa, è poiché i cavalli non sono ampiamente usati come modelli di ricerca nella fisiologia, gran parte del lavoro di laboratorio da RNA che ordina a progettare i reagenti è fatto manualmente.