Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli obiettivi novelli hanno trovato per lo sviluppo delle droghe per complementare, o sostituire, statins

Un gruppo dei ricercatori dal ramo di Upsala dell'istituto di Ludwig per ricerca sul cancro (LICR) e la facoltà di medicina di Harvard ha scoperto gli obiettivi novelli per lo sviluppo delle droghe che potenzialmente complementerebbero, o sostituirebbero, statins nel trattamento della malattia di cuore.

Gli Statins sono catturati comunemente le droghe che diminuiscono i livelli di lipoproteina di densità bassa (LDL) e sono state indicate per diminuire i rischi connessi con la malattia di cuore, l'uccisore di numero uno nel mondo occidentale. Tuttavia, gli statins non sono adatti a tutti i pazienti e riducono gli eventi cardiovascolari di soltanto 20% - 40%. Ulteriormente, alcune cause genetiche di ricco in colesterolo non possono essere trattate con gli statins.

Secondo il Dott. Johan Ericsson, l'autore senior di LICR dello studio pubblicato oggi nel metabolismo delle cellule, il gruppo ha trovato che una proteina chiamata Fbw7 degrada le proteine di SREBP che determinano la produzione del colesterolo e del lipido. “Abbiamo trovato che quello Fbw7 d'inibizione ha provocato i livelli aumentati di SREBP e un assorbimento migliorato di LDL, così una droga che blocca l'interazione fra Fbw7 e le proteine di SREBP probabilmente avrebbe migliorato la rimozione di LDL-colesterolo nocivo dalla circolazione. Possiamo speculare soltanto in questa fase, ma un attacco a due punte a rimozione di LDL, combinante uno statin con un trattamento che impedisce l'interazione di Fbw7/SREBP probabilmente sarebbe di più vantaggio ad alcuni pazienti che gli statins da solo.„

Il Dott. Ericsson ha detto che il gruppo egualmente ha trovato che l'interazione di Fbw7/SREBP può anche essere connessa al diabete, come la segnalazione dell'insulina ha inibito la capacità di Fbw7 di pregiudicare i livelli di SREBP ed hanno aumentato così la sintesi del colesterolo e del lipido. Per concludere, l'interazione di Fbw7/SREBP egualmente fornisce un collegamento teorico fra la sintesi del lipido e la crescita aberrante delle cellule tumorali. La perdita di Fbw7, che è inattivato in un certo petto, dell'endometrio, ovarico e nei tumori del colon, è stata indicata per incitare le celle a moltiplicarsi più velocemente e sintetizzare più lipidi; fattori che sono critici per la crescita del tumore. Gli aspetti di entrambi i collegamenti sono in esame.