Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Obiettivi dell'Australia per combattere le malattie zoonotiche

Segretario parlamentare australiano per gli affari esteri ed il commercio, Bruce Billson, ha annunciato questa settimana a Jakarta, i $6 milioni più ancora per contribuire a combattere l'influenza aviaria nella regione con la divisione aumentata della competenza australiana ed il contributo alle capacità di rilevazione e di risposta dell'organizzazione mondiale della sanità.

“L'odierno annuncio cattura il contributo totale dell'Australia a combattere le malattie zoonotiche nella nostra regione a più $18 milioni dal 2003. Continua la strategia completa dell'Australia di lavoro al globale, regionale e livelli nazionali per combattere influenza aviaria, notevolmente migliorante la capacità regionale di individuare e rispondere alle minacce emergenti di salute pubblica,„ il sig. Billson ha detto.

'Le nuove attività assisteranno specialmente l'Indonesia, il Vietnam e la Cina con sorveglianza di influenza, la preparazione di emergenza e le capacità di risposta che saranno complementate da un programma regionale e da un contributo importanti al programma globale dell'influenza dell'organizzazione mondiale della sanità.

'Il governo australiano sarà il primo donatore da rispondere ad un appello dal governo indonesiano per ulteriore assistenza con il suo programma di controllo di influenza aviaria. Il contributo precedente a sorveglianza ed a controllo della malattia infettiva in Indonesia, consegnato attraverso l'organizzazione mondiale della sanità, ha collocato il governo australiano in una buona posizione per rispondere rapidamente.

'La trasmissione dell'uomo a uomo con gli alti tassi di mortalità poserebbe una sfida di sviluppo regionale e di salubrità enorme e presenterebbe una minaccia importante contro l'interesse nazionale e l'obbligazione dell'Australia.

'Sebbene non ci siano stati rapporti del laboratorio hanno confermato i casi umani di influenza aviaria dall'aprile 2005, il rischio di rinascita è ancora significativo e l'Australia rimane commessa ad aiutare i paesi vulnerabili nella nostra regione impedisce e gestisce gli scoppi di malattie zoonotiche.

'L'agenzia di aiuto australiana del governo, AusAID, supporterà il ministero dell'agricoltura le industrie della pesca e la silvicoltura per ampliare i sui programmi regionali di zoonotics offerti ai governi regionali in collaborazione con l'ufficio regionale pacifico occidentale dell'organizzazione mondiale della sanità ed il segretariato del ASEAN.

'Ricavando dalla competenza di gestione di salute e di malattia degli animali della classe del mondo dell'Australia il nostro ministero della sanità ed invecchiando stabilirà una rete regionale degli epidemiologi australiani, per contribuire a sviluppare la capacità di governo del partner.

“Il programma di aiuti australiano continuerà a lavorare per ridurre i rischi all'essere umano e salute degli animali e risultato economico rinforzando le capacità rapide regionali e nazionali di risposta, sorveglianza e segnalazione, sistemi diagnostici del laboratorio ed efficace preparazione regionale di emergenza, includenti attraverso la disposizione di addestramento e di strumentazione,„ il sig. Billson ha detto.

Secondo l'organizzazione mondiale della sanità, 97 casi di influenza aviaria e 53 morti sono stati riferiti dal gennaio 2004.