Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova ricerca indica che i geni esercitano l'effetto potente su comportamento sessuale

La nuova ricerca ha indicato che la manipolazione di singolo gene nelle mosche di frutta femminili può fare il loro comportamento sessuale somigliare a quello dei maschi, in uno studio che dimostra la potenza di diversi geni e l'impatto profondo della genetica su comportamento sessuale complesso.

I risultati sono stati pubblicati oggi nella natura del giornale dagli scienziati dall'Oregon State University, dalla Stanford University e dalla Brandeis University.

La ricerca è stata effettuata con il gene “inutile,„ che è presente sia nelle mosche di frutta maschii che femminili ed in alcune altre specie dell'insetto. Ordinariamente, soltanto in maschi fa questo risultato del gene nella creazione delle proteine che guidano i reticoli di comportamento sessuali maschii - quali le femmine d'avvicinamento, spillarle, cantare loro ed eseguire poca adulazione ballano.

Tuttavia, con le manipolazioni genetiche il gruppo di ricerca degli scienziati dell'università poteva indurre questi le stesse proteine ad essere prodotto in femmine e quando erano, le femmine hanno mostrato gli schemi classici di comportamento sessuale maschio.

“Quando questo trattamento genetico è stato avviato in femmine, hanno agito come se fossero mascolinizzate,„ hanno detto Barbara Taylor, un professore della zoologia a OSU. “E questo era un singolo gene espresso in appena un numero molto piccolo di celle, gestenti un comportamento sorprendente complesso. In un senso fisico le femmine hanno guardato perfettamente normali, ma hanno agito come i maschi e, se potessero fisicamente a, non sarei sorpreso se avessero tentato di accoppiare altre femmine.„

Di modo relativo, i ricercatori trovati, mosche di frutta maschii che hanno avute il gene “inutile„ inattivato non sono riuscito a mostrare il comportamento sessuale maschio normale. Ma la maggior parte dei loro altri comportamenti non sessuali, quale locomozione, volo o governare, erano inalterati.

Secondo Taylor, che cosa sta diventando chiaro è che i meccanismi genetici collocano la fase per lo sviluppo di un neurone complesso che infine pregiudicano il comportamento.

“Le sole celle direttamente influenzate dal gene “inutile„ sono nel sistema nervoso, in tutti gli altri aspetti dello sviluppo ci sono differenze fisiche non evidenti causate da questo gene,„ Taylor ha detto. “Nelle mosche di frutta maschii normali, l'attivazione del gene inutile piombo alle connessioni neurali che infine si manifestano come comportamento complicato, in questo caso per quanto riguarda sessualità maschio.„ “Nelle mosche di frutta femminili normali, quel trattamento non ha luogo,„ Taylor ha detto. “Ma se attivate il gene inutile in femmine, si comportano come se siano state maschi, indicando che lo stesso tipo di connessioni inerenti allo sviluppo ed i legami neurali cominciano a formarsi come in maschi.„

La ricerca è piuttosto sorprendente, gli scienziati hanno detto, perché mostra come un singolo gene, che in questo caso credono egualmente gestisce gli atti di altri geni, può avere tali effetti ampi sui comportamenti complessi e così è messo a fuoco in cui nei comandi. La mosca di frutta comune, melanogaster della drosofila, ha circa 13.000 geni in suo genoma completo.

I meccanismi genetici per sviluppare il sistema nervoso possono essere particolarmente importanti nelle mosche di frutta - la maggior parte dei comportamenti che esibiscono in gran parte sono programmati dalla nascita e sono pronte a accoppiarsi in 24 ore dopo l'emergenza dalle loro crisalidi. Ma altre specie animali più avanzate, Taylor ha detto, possono combinare le esperienze inerenti allo sviluppo e le interazioni sociali con la capacità ancora potente di singoli geni o di piccoli gruppi di geni di influenzare i comportamenti complessi - variando da un uccello che canta la sua canzone alla capacità di un essere umano di giocare un piano.

Lo studio egualmente suggerisce, Taylor ha detto, che c'è una forte base biologica per comportamento e l'orientamento sessuali, chiaramente nelle mosche di frutta e quasi certamente nella maggior parte delle altre specie animali.

Gli esseri umani non sono stati indicati per avere il gene “inutile„, ma realmente hanno altri geni in comune con le mosche di frutta, che sono state conservate con milioni di anni di evoluzione separata. Gli esseri umani e le mosche di frutta, per esempio, dividono il gene “del doublesex„ che gestisce lo sviluppo dei testicoli, Taylor ha detto. Ci sono egualmente una serie di geni in questione nella funzione di sistema immunitario che sono gli stessi in mosche ed in esseri umani.

“La ricerca di questo tipo sta dicendoci che abbastanza un bit circa i modi in quali cose crediamo sia inerente allo sviluppo realmente hanno un sostegno biologico e genetico e come lo sviluppo dei nostri sistemi nervosi è influenzato da questi geni,„ Taylor ha detto.