Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il danneggiamento di DNA in sperma è significativamente più alto in uomini più anziani

Il danneggiamento di DNA in sperma è significativamente più alto in uomini più anziani che in coloro che è più giovane, secondo la ricerca presentata oggi (martedì 21 giugno 2005) alla ventunesima conferenza annuale della società europea della riproduzione e dell'embriologia umane.

Il Dott. Sergey Moskovtsev, dell'ospedale di monte Sinai, Toronto, Canada, ha detto alla conferenza che un aumento nelle età materne e paterne medie ai tempi della prima gravidanza tentata ha reso questo particolarmente significativo. “Gli uomini più anziani tendono a riprodurrsi con le donne più anziane„, disse, “e la combinazione di sterilità femminile aumentata di fattore, di danno aumentato del DNA dello sperma, di bassi livelli di riparazione del DNA e di anomalie aumentate nei parametri convenzionali del seme presenti in questa popolazione avrà un impatto pronunciato sul loro potenziale riproduttivo.„

Il Dott. Moskovtsev ed il suo gruppo ha esaminato la relazione di integrità del DNA, un parametro novello del seme relativo a potenziale di fertilità, di invecchiare nel 2134 gli uomini che presentano per la valutazione della loro fertilità. Hanno identificato lo sperma nocivo e normale per mezzo di una tintura fluorescente che fissa a DNA, macchiante il rosso una volta fissata danneggiamento il DNA ed il verde del normale. Facendo uso di sperma 20 000 per campione, hanno calcolato il danno del DNA in ogni esemplare via il rapporto di rosso a verde più rosso. Hanno trovato che il danno del DNA era significativamente più alto negli uomini oltre 45 anni che in tutte le più giovani fasce d'età e che il danno è stato raddoppiato in quegli uomini 45 anni e più vecchi rispetto a quelli meno di 30 anni.

“Il danno del DNA dello sperma non può essere riparato„, ha detto il Dott. Moskovtsev, “e sembra essere un indicatore di potenziale diminuito di fertilità piuttosto che un preannunciatore di fertilità. Gli uomini con integrità normale del DNA possono essere infertili per varie ragioni. Dobbiamo studiare la possibilità di sviluppare le tecniche per identificare e selezionare lo sperma senza danno del DNA per uso nelle tecniche assistite della riproduzione.„ IVF e ICSI non possono sormontare le anomalie nell'integrità del DNA, hanno detto il Dott. Moskovtsev, che intende continuare il suo lavoro studiando più a fondo il ruolo delle anomalie in protammina, una proteina trovata in sperma. Ciò è una delle cause presunte di integrità diminuita del DNA in sperma. Egualmente esaminerà gruppi più anziani e più giovani di uomini con integrità anormale del DNA per vedere se ci sono differenze nel meccanismo di danno del DNA fra i due gruppi.

“L'effetto dell'età su fertilità maschio è particolarmente interessante a causa della crescita nel numero degli uomini che scelgono di generare i bambini alle vecchiaia„, ha detto. “In Stati Uniti, il tasso di natalità per i più vecchi di 35 anni dei padri è aumentato di quasi 20% fra 1980 e 1995. ESHRE ha riferito che c'era stato un aumento nel numero degli uomini fra 50 e 65 anni che assistono ai centri di andrologia durante lo stesso periodo di tempo ed il nostro studio conferma queste osservazioni - gli uomini oltre 40 hanno composto quasi 25% della nostra popolazione paziente.

“Molte di queste più vecchie coppie avranno difficoltà nel concepimento e località di soggiorno a IVF e a ICSI„, ha detto. “Questo oltrepasserà la selezione naturale di sperma normale e sano e può piombo a fertilizzazione da sperma con DNA nocivo che può provocare la perdita embrionale iniziale o la nascita di prole non sana.„

Una valutazione di danno del DNA in sperma dovrebbe essere una parte essenziale di tutto l'esame del potenziale di fertilità degli uomini più anziani, ha detto.