Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Alcuni uomini con cancro al seno possono avere radioterapia inutile

Alcuni uomini con cancro al seno possono avere radioterapia inutile, secondo la nuova ricerca pubblicata (mercoledì 22 giugno) negli annali dell'oncologia.

Uno studio effettuato all'agenzia del Cancro di British Columbia a Vancouver, British Columbia, Canada, indicato che gli uomini di cui il cancro non si era sparso oltre il petto erano quasi sei volte probabilmente essere dato la radioterapia delle donne con la fase equivalente della malattia.

Molti uomini ricevono ordinariamente la radioterapia dopo una mastetomia perché il più piccolo petto maschio lo rende più duro affinchè i chirurghi lasci un chiaro margine del tessuto sano quando eliminano il tumore, in modo dagli uomini sono percepiti per essere più a rischio del tumore che ricorre nell'area del petto.

Ma un'analisi di 60 pazienti di cancro al seno maschii e di più di 4.000 pazienti di referenza femminili, indicata che il genere non era un fattore prognostico nella ricorrenza, nella sopravvivenza del cancro al seno o nella sopravvivenza globale.

“Che cosa questi il mezzo è che se abbiamo presunzioni circa la prognosi puramente in base al sesso faremmo meglio per scavarli ed applicare le stesse linee guida per il trattamento della radioterapia agli uomini come facciamo per le donne,„ ha detto l'autore principale, il Dott. Graham Macdonald, un consulente in oncologia clinica all'infermeria reale di Aberdeen, Scozia, che era un collega in oncologia di radiazione a Vancouver allora che lo studio è stato effettuato.

Ha detto che c'era un dibattito in corso se la radioterapia di post-mastetomia negli uomini dovrebbe essere guidata dagli stessi principi utilizzati in donne o dati ordinariamente a tutti gli uomini con cancro al seno, ma i nuovi risultati erano coerenti con data l'assenza di influenza del genere sui risultati principali una volta che altre variabili prognostiche conosciute fossero considerate.

Tuttavia, ha sottolineato che a causa dei numeri bassi dei pazienti di cancro al seno maschii disponibili per l'analisi, la portata dello studio individuare le piccole differenze possibili era bassa.

Lo studio ha attinto gli uomini e le donne diagnosticati in British Columbia fra l'inizio di 1989 e la fine di 1998 chi aveva subito la mastetomia totale, a parte determinate categorie di pazienti. Questo 60 uomini sinistri e 4.181 donna dove i confronti diretti potrebbero essere fatti con seguito mediano di 8,4 anni (uomini) e di 10 anni (donne).

“I preannunciatori statisticamente significativi per la ricezione della radioterapia dopo chirurgia hanno compreso la dimensione di tumore, lo stato dei margini intorno al tumore, se la chemioterapia è stata data e se i vertici erano commoventi,„ hanno detto il Dott. Macdonald.

“Ma quando abbiamo aggiunto il sesso del paziente nell'analisi che abbiamo trovato una proporzione elevata degli uomini statisticamente (5,82 volte) che la radioterapia ausiliaria ricevuta donne, anche quando questi altri fattori premonitori sono stati rappresentati. Egualmente abbiamo trovato che gli uomini erano più probabili avere donne ormonali ausiliarie di terapia poi, ma quello era perché c'era una proporzione elevata degli uomini che hanno avuti tumori estrogeno-positivi. Una percentuale uguale di uomini e donne (un quarto) ha ricevuto la chemioterapia.„

I tassi di sopravvivenza del cancro al seno erano 89% e 81% a 5 e 10 anni per gli uomini e 88% e 79% per le donne. Non c'era differenza fra la sopravvivenza maschio e femminile del cancro al seno indipendentemente da fatto che la radioterapia era stata data.

La sopravvivenza globale era 75% e 53% per gli uomini a 5 e 10 anni e 82% e 65% per le donne. Non c'era differenza nella sopravvivenza fra gli uomini e le donne che avevano ricevuto la radioterapia, ma gli uomini che avevano ricevuto nessuna radioterapia hanno avuti sopravvivenza globale più difficile che le donne che non ricevono la radioterapia.

Le ragioni per dare, o la radioterapia di trattenimento sono sembrato essere differenti per gli uomini e le donne - uomini che sono la radioterapia trattenuta quando hanno avute prospettiva più difficile che le donne e le donne che sono la radioterapia trattenuta quando hanno avute una migliore prospettiva.

“Ha detto che il Dott. Macdonald “un'individuazione di tasto è che i maschi che non hanno ricevuto la radioterapia hanno avuti sopravvivenza globale più difficile che le femmine. Poichè il petto sopravvivenza Cancro-specifica era equivalente fra questi due gruppi, questo suggerisce che la co-morbosità piuttosto che i buoni fattori prognostici sia stata una ragione principale per non dare la radioterapia in maschi.

“Potremmo non trovare prova che il genere è un fattore prognostico per senza ricaduta locoregionale, cancro al seno specifico o la sopravvivenza globale dopo i fattori di mastetomia e la consegna prognostici una volta conosciuti della radioterapia ausiliaria è stata rappresentata. Ciò suggerisce che i maschi dovrebbero ricevere la terapia ausiliaria dopo le simili linee guida alle femmine.„