Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Patate trovate per contribuire a diminuire pressione sanguigna ed altre malattie

Gli scienziati BRITANNICI hanno identificato i prodotti chimici bioactive dell'impianto nel più pratico dei cibi basi, la patata. Questi prodotti chimici naturali sono stati associati con pressione sanguigna diminuita e pregiudicano selettivamente un obiettivo chemioterapeutico per i trypanosomes e le simili malattie quale la malattia del sonno.

“Le patate sono state coltivate per le migliaia di anni ed abbiamo pensato che i ventrigli tradizionali fossero capiti abbastanza bene„, dicesse il Dott. Fred Mellon dello scienziato dell'alimento dall'istituto di ricerca alimentare (IFR). “Ma questa individuazione di sorpresa indica che anche il più esperto degli alimenti potrebbe celare una scorta dei prodotti chimici dipromozione„.

Kukoamines ed i composti riferiti sono stati trovati ai livelli elevati che alcuni altri composti in patate che hanno una lunga storia di ricerca scientifica. Tuttavia, i kukoamines poco sono studiati, poichè precedentemente sono stati trovati soltanto in un impianto instabile di cui la corteccia è usata per fare un'infusione nella medicina di erbe cinese.

Il Dott. Mellon ed il suo gruppo ha inciampato attraverso i composti mentre faceva un'analisi costituita un fondo per dall'agenzia di norme alimentari. “Nessuno aveva pensato trovarli in uno dei ventrigli dell'alimento principale del mondo occidentale„, dice.

Scienziati usati per dovere conoscere che cosa stavano cercando quando analizza la composizione. Hanno potuto cercare 30 circa composti conosciuti. Con le nuove tecniche “metabolomic„, possono trovare l'inatteso analizzando il 100s o persino il 1000s di piccole molecole prodotte da un organismo. IFR ha catturato appena la consegna di nuovo strumento da utilizzare per gli studi di metabolomics nella dieta e salubrità e la ricerca di sicurezza alimentare.

“Soltanto una piccola proporzione di impianti è stata sottoposta all'analisi fitochimica seria„, ha detto il Dott. Mellon. “Finora nessuno di nuovi metaboliti che abbiamo trovato in questo studio erano stati identificati mai da c'è ne delle specie abbiamo esaminato e soltanto una era stata descritta mai da un'altra sorgente dell'impianto. Le tecniche di delineamento moderne dovrebbero permettere alle innovazioni importanti di essere fatto nella comprensione come i geni interagiscono con l'ambiente per determinare la posizione complessa di una pianta o di un animale nella vita„.

Gli scienziati hanno ancora determinare la stabilità dei composti durante la cottura e condurre la reazione al dosaggio dettagliata studia per determinare il loro impatto su salubrità.

I risultati sono stati pubblicati ieri nel giornale della chimica agricola ed alimentare e sono accessibili in linea con l'accesso di avanzamento del giornale APPENA POSSIBILE:
http://pubs.acs.org/cgi-bin/asap.cgi/jafcau/asap/pdf/jf050298i.pdf