Analisi funzionale di espressione genica ematopoietica umana della cellula staminale facendo uso degli zebrafish

Che cosa ottenete quando mescolate i chip e gli zebrafish del RNA? Un nuovo metodo a due stadi per lo studio dell'espressione genica umana differisce in cellule staminali umane e celle del progenitore, secondo un nuovo articolo nella biologia di PLoS del giornale di accesso aperto.

Nel documento, Catherine Verfaillie ed i colleghi identificano 277 geni umani con differenti profili di espressione genica in celle del progenitore e del gambo coinvolgere nello sviluppo del globulo, o nell'ematopoiesi. Il documento egualmente suggerisce che un regolatore inerente allo sviluppo chiamato fattore di crescita del fibroblasto possa svolgere un ruolo nell'ematopoiesi.

Il nuovo metodo può anche avere pertinenza oltre il campo dello sviluppo di sangue. “Questo potrebbe essere fatto non solo per le cellule staminali ematopoietiche come è fatto qui ma anche per il muscolo liscio e cardiaco del cervello, del pancreas, dell'endotelio, a causa di alta omologia fra l'uomo ed il pesce in via di sviluppo di questi tessuti,„ spiega Verfaillie.

Il microarray della trascrizione del RNA, o “il chip del RNA,„ ha permesso che Verfaillie ed i colleghi paragonassero l'espressione genica nelle colture cellulari molti o a poche cellule staminali ematopoietiche. Precedentemente, gli autori avevano messo a punto un metodo per raccogliere le cellule staminali facendo uso del midollo osseo ed il sangue dai cordoni ombelicali. Sessantuno dei 277 geni trovati per avere profili differenti di espressioni in celle del progenitore e del gambo non ha avuto funzione conosciuta in cellule staminali ematopoietiche umane, sebbene i geni somigliassero ai geni trovati in zebrafish. Il pesce con le versioni mutate di quattordici di questi geni ha sviluppato i disordini di sangue, suggerenti che i geni fossero necessari per ematopoiesi normale. Tre dei 14 geni sono conosciuti per svolgere un ruolo nella segnalazione di fattore di crescita del fibroblasto. In futuro, i ricercatori possono imparare la relazione specifica fra il fattore di crescita del fibroblasto e l'ematopoiesi.

Ma Verfaillie sollecita che lo studio ha implicazioni per i ricercatori in vari campi. “Questo è uno dei primi esempi nella letteratura in cui l'analisi di espressione genica di alto-capacità di lavorazione facendo uso delle schiere del gene è stata convalidata dal punto di vista funzionale dalla vera analisi funzionale di alto-capacità di lavorazione in un organismo di modello,„ dice Verfaillie. Con questo approccio, i nuovi studi possono azzerare dentro sui geni con i ruoli centrali in altri generi di sviluppo umano.