Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Tourette ed i disordini ossessivi si sono collegati alla gola di streptococco

Un nuovo studio sta suggerendo che le infezioni della gola di Streptococco possano triplicare - il rischio di un bambino di sviluppare i comportamenti compulsivi o i tic, un'indicazione che gli stessi anticorpi che attaccano l'infezione possono anche danneggiare le cellule cerebrali.

Apparentemente altrettanto poichè uno in quattro bambini sviluppa un certo genere di disordine di tic che può variare da un'ordinazione compulsiva degli oggetti al a mano lavaggio ossessivo alla flagellazione incontrollata dalla sindrome di Tourette.

Sebbene nella maggior parte dei casi, il tic scompaia dopo un periodo, Tourette ed i disordini ossessivi possono essere afflizioni per tutta la vita, che possono essere gestite soltanto con le droghe potenti.

Il Dott. Robert Davis del Centro per Salubrità Studia a Seattle, uno degli autori dello studio, dice quello sebbene la genetica possibilmente svolga un ruolo principale in queste circostanze, gola di streptococco potrebbe essere uno dei grilletti.

Nello studio i bambini hanno invecchiato 4 - 13 con i tic che erano pazienti alla della Cooperativa Basata a Seattle di Salubrità del Gruppo di Davis fra 1992 e 1999 sono stati identificati e sono stati abbinati con i bambini senza tic.

In base alle loro anamnesi, è stato veduto che i bambini con i tic erano due volte più probabili i bambini senza tic avere un'infezione streptococcica, soprattutto gola di streptococco, entro i tre mesi precedenti e per coloro che ha avuto infezioni multiple, il rischio di sviluppare un tic hanno triplicato.

È creduto da molti scienziati che la risposta dell'organismo all'infezione ed agli antibiotici prescritti per combatterla, sia di produrre gli anticorpi che attaccano non solo l'infezione ma possa anche nuocere alle cellule cerebrali che gestiscono il movimento ed il comportamento.

Davis dice che le infezioni dello streptococco dividono determinate proteine che stimolano un insieme degli anticorpi che inter-reagiscono con il cervello ed il risultato è una risposta autoimmune, dove il proprio sistema immunitario dell'organismo attacca le celle in buona salute come nella sclerosi a placche o nel lupus.

Fin qui la scienza non è riuscito a trovare le maturazioni per le malattie autoimmuni.

Davis dice che le infezioni dello streptococco sono abbastanza comuni, ma è troppo in anticipo per sapere se scegliere un'opzione o neanche uno del trattamento contribuirebbe ad evitare i tic.

Lo studio è stato pubblicato nella Pediatria, il giornale mensile dell'Accademia Americana della Pediatria.