Singola dose prenatale di metamfetamina abbastanza per causare i problemi neurodevelopmental a lungo termine in bambini

Una singola dose prenatale di metamfetamina - conosciuta comunemente come velocità - può essere abbastanza per causare i problemi neurodevelopmental a lungo termine in bambini, dicono i ricercatori dell'università di Toronto.

Nella ricerca pubblicata nell'emissione augusta di biologia e della medicina del radicale libero, U della farmacia di T e del professor Peter Wells ed i suoi colleghi di farmacologia ha determinato quello che espone soltanto una volta i mouse incinti alla metamfetamina piombo alla consegna della prole con i problemi neurodevelopmental a lungo termine, compreso coordinazione di motore diminuita. La metamfetamina è uno stimolante potente ed inducente al vizio.

“Abbiamo saputo per un po'che l'abuso del meth durante la gravidanza è associato con basso peso alla nascita, palati di spacco ed altre malformazioni ma questa è la prima ricerca che dimostra che anche una singola esposizione può causare il danno a lungo termine,„ dice Wells. “È abbastanza notevole che una singola dose bassa può avere un tal effetto.

“È un'individuazione importante, data l'uso aumentante delle droghe del club fra le donne dell'età di gravidanza. Ha implicazioni cliniche, perché indica che il feto è squisito sensibile.„

Il feto di sviluppo sembra essere vulnerabile a danno del DNA dall'esposizione della metamfetamina perché ancora non ha sviluppato gli enzimi che la proteggano dai radicali liberi - altamente attivati, molecole distruttive dell'ossigeno che sono state implicate nel cancro e nelle malattie neurodegenerative, dicano Wells. Questa vulnerabilità dura dalla fase embrionale con il periodo fetale più tardo, periodi in cui le strutture dell'organo e le funzioni mentali si sviluppano.

“La gente pensa solitamente che l'ultimo acetonide della gravidanza sia quando la funzione di sviluppo del cervello è più suscettibile di danno, ma in questo caso il cervello egualmente è influenzato da metamfetamina anche nel periodo embrionale più in anticipo,„ dice Wells.

Il punto seguente di Wells sarà di studiare le donne ed i loro bambini che sono stati esposti alle droghe come metamfetamina che migliorano la formazione di radicali liberi per vedere se il danno umano è coerente con i suoi risultati del mouse. Egualmente proverà a determinare se la metamfetamina causa l'altro danno durevole in mouse, quali gli impatti sull'apprendimento e sulla memoria.

“La metamfetamina ha effetti tossici molto differenti nel cervello fetale che in mouse adulti, che mi hanno sorpreso,„ dice Wells. “In adulti, potete vedere la degenerazione strutturale reale del cervello.„

U dei candidati di laurea Winnie Jeng ed Andrea Wong e studente non laureato Ryan Tingere-Un-Kee di T egualmente è stato compreso in questo studio. La ricerca è stata supportata da una concessione dagli istituti canadesi della ricerca di salubrità (CIHR). I candidati di laurea hanno ricevuto i premi dalle fondamenta di ricerca di salubrità di CIHR/Rx&D, dalla società americana di tossicologia e delle scienze naturali e dal consiglio della ricerca di assistenza tecnica del Canada.