Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Alcool collegato ad un rischio aumentato di cancro gastrointestinale superiore

Bere le bevande alcoliche è stato collegato ad un rischio aumentato di cancro gastrointestinale superiore e ad altri tipi di cancri.

I ricercatori che cercano la base biochimica potenziale per questo collegamento hanno messo a fuoco su acetaldeide, un agente cancerogeno sospettato formato come l'organismo metabolizza l'alcool. Negli acidi nucleici ricerca, scienziati dall'istituto nazionale su abuso di alcool e su alcolismo (NIAAA) ed il rapporto che i polyamines - composti naturali essenziali per crescita delle cellule - reagiscono con acetaldeide per avviare una serie di reazioni che danneggiano il DNA, un evento del giornale di National Institute of Standards and Technology (NIST) che può piombo alla formazione di cancro.

“Lungamente abbiamo sospettato il ruolo dell'acetaldeide nella carcinogenicità del consumo di bevande dell'alcool, ma questo studio ci dà le nuove bugne importanti circa la sua partecipazione,„ dice Tingono-Kai Li, M.D., Direttore del NIAAA, parte degli istituti della sanità nazionali. “Questo lavoro fornisce una struttura importante per la comprensione della via chimica di fondo che potrebbe spiegare l'associazione fra bere e determinati tipi di cancri.„

Il gruppo di ricerca, piombo da P.J. Brooks, Ph.D., di NIAAA e di Miral Dizdaroglu, Ph.D., del NIST, ha esaminato la reazione dell'acetaldeide con i polyamines, piccole molecole trovate in tutte le celle. “Polyamines solitamente è considerato “bravi ragazzi, “perché sono state indicate per proteggere il DNA da danno ossidativo,„ dice il Dott. Brooks. Eppure i ricercatori hanno trovato che i polyamines hanno facilitato la conversione di acetaldeide nel crotonaldehyde (CrA), un agente inquinante ambientale che è stato indicato per causare il cancro in animali. Questo DNA alterato del prodotto chimico a sua volta, generante una base anormale e mutagena del DNA ha chiamato un complesso del Cr-PdG. Il Dott. Brooks dice, “abbiamo concluso che i polyamines hanno stimolato la formazione di complessi del Cr-PdG da acetaldeide e questo può fornire un meccanismo per spiegare come il consumo dell'alcool aumenta il rischio di alcuni tipi di cancri.„

Gli studi precedenti avevano indicato che l'acetaldeide potrebbe essere convertita in Cr-PdG mutageno, ma quegli studi hanno usato le concentrazioni molto alte nell'acetaldeide. “Potevamo dimostrare che queste reazioni possono avere luogo con le concentrazioni nell'acetaldeide che sono state misurate in saliva umana durante il consumo dell'alcool,„ dice il Dott. Brooks.

Una parte importante di questa ricerca era un nuovo metodo dell'analisi chimica messo a punto al NIST. Secondo il Dott. Dizdaroglu, “questa analisi chimica novella è un metodo efficace che misura esattamente il complesso del Cr-PdG.„

George Kunos, M.D., Ph.D., Direttore della divisione di NIAAA della ricerca clinica e biologica interna, dice, “questi risultati egualmente hanno implicazioni significative per i ricercatori che cercano per capire come i geni pregiudicano il rischio per cancro.„ Molti studi hanno indicato che determinate varianti genetiche che pregiudicano il metabolismo di acetaldeide e dell'alcool possono anche pregiudicare la predisposizione determinata a cancro gastrointestinale in relazione con l'alcool. Il Dott. Kunos aggiunge, “questo lavoro potrebbe servire da carta stradale affinchè gli studi futuri studi altri fattori genetici, specialmente quelli che influenzano le vie della riparazione del DNA, relativamente al consumo dell'alcool ed il cancro.„