Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Migliore trattamento per il trauma di vincolo di compressione del midollo spinale nel cancro metastatico

I malati di cancro ed i loro medici hanno nuove risposte mentre cercano il migliore trattamento per il trauma di vincolo di compressione del midollo spinale nel cancro metastatico, grazie a Roy Patchell ed i colleghi all'università di Kentucky.

In lancetta di questa settimana, il gruppo di ricerca BRITANNICO di Patchell valuta le opzioni tradizionali e chirurgica di radioterapia e conclude quello che l'ambulatorio decompressive diretto più la radioterapia postoperatoria è più efficace della radioterapia da solo o di altre opzioni chirurgiche.

La compressione epidurale metastatica del midollo spinale (MESCC) è una complicazione debilitante e comune di cancro, accadente in 5 - 14 per cento dei malati di cancro. Il trattamento standard per MESCC consiste dei corticosteroidi e della radioterapia - dopo di che soltanto 50 per cento dei pazienti possono camminare. L'ambulatorio, sotto forma di procedura semplice di laminectomy seguita prima della disponibilità della radioterapia, in gran parte è stato abbandonato come trattamento dopo che una piccola prova ripartita con scelta casuale pubblicata nel 1980 non ha dimostrato vantaggio di laminectomy da solo o insieme con la radioterapia. Tuttavia, la prova BRITANNICA ha verificato un trattamento chirurgico più moderno a MESCC, la resezione chirurgica decompressive diretta.

I risultati della prova BRITANNICA sono definitivi: diriga l'ambulatorio decompressive più l'uguale postoperatorio della radioterapia le migliori probabilità per il riacquisto della mobilità in pazienti con cancro metastatico.

Patchell ed il suo gruppo hanno trovato i risultati coercitivi in una prova ripartita le probabilità su, multi-istituzionale, non accecata che valuta l'efficacia di chirurgia e delle combinazioni della radioterapia in più di 100 pazienti con compressione del midollo spinale causata da cancro metastatico. I risultati erano così statisticamente conclusivi a favore della combinazione decompressive diretta della radioterapia e della chirurgia che i ricercatori hanno fermato lo studio dopo un'analisi provvisoria.

Ottantaquattro per cento dei pazienti che hanno ricevuto sia la chirurgia che la radioterapia poteva camminare dopo il trattamento, contro soltanto 57 per cento dei pazienti che hanno ricevuto soltanto la radiazione. I pazienti nel gruppo della chirurgia egualmente hanno conservato la capacità di camminare significativamente più lungamente dopo il trattamento e dipendevano meno dai corticosteroidi e dagli analgesici del opiod.