Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le prerogative immunusuppressant sperimentali della droga hanno trapiantato i reni

Un gruppo internazionale dei medici del trapianto ha indicato che le prerogative d'investigazione del belatacept della droga (LEA29Y) hanno trapiantato la funzione del rene efficacemente quanto la ciclosporina, la droga più comunemente usata per impedire il sistema immunitario il rifiuto degli organi trapiantati. Allo stesso tempo, il belatacept evita molti degli effetti secondari tossici che pregiudicano avversamente la funzione del rene, la pressione sanguigna ed i livelli di colesterolo di pazienti che subiscono la terapia a lungo termine di anti-rifiuto con le droghe del immunosoppressore.

I risultati da un test clinico di fase II di belatacept, condotto in 218 pazienti a 22 centri negli Stati Uniti, il Canada ed Europa fra marzo 2001 e dicembre 2003, sono pubblicati nell'emissione del 25 agosto di New England Journal di medicina. Il cristiano P. Larsen, il MD, il PhD, Direttore del centro del trapianto di Emory e professore di chirurgia alla scuola di medicina di Emory University ed a Flavio Vincenti, MD, dell'università di California, San Francisco, sono autori del co-cavo dell'articolo.

“I risultati di questo studiano sulla sicurezza e l'efficacia di belatacept era come potremmo sperare per dalla prima prova di questa nuova classe di droghe nei destinatari umani del trapianto,„ il Dott. buon Larsen ha detto. “Questo è discutibilmente fra le nuove classi più importanti di droghe immunosopressive da valutare poiché la ciclosporina è stata presentata più di 20 anni fa.„

Più di 23.000 trapianti di organi sono eseguiti ogni anno negli Stati Uniti. Mentre i farmaci correnti del immunosoppressore hanno diminuito l'incidenza dei trapianti seguenti dell'errore in anticipo dell'organo, le misure per impedire l'errore recente e per fermarsi altre malattie che derivano dagli effetti secondari tossici dei trattamenti correnti sono state limitate.

I partecipanti di studio sono stati definiti a caso per ricevere un regime intensivo o meno intensivo di belatacept o della ciclosporina, oltre a parecchie altre droghe che fa parte della terapia immunosopressiva standard. A sei mesi che seguono il trapianto l'incidenza del rifiuto acuto clinicamente sospettato e biopsia provato dei reni trapiantati era non statisticamente simile e significativo fra i gruppi: 6-7 per cento dei pazienti del belatacept hanno fatti confrontare il rifiuto acuto a 8 per cento dei pazienti che ricevono la ciclosporina. La funzione dei reni trapiantati di entrambi i gruppi di pazienti che ricevono il belatacept era significativamente migliore in pazienti che ricevono la ciclosporina. I livelli di lipidi e la pressione sanguigna erano simili o leggermente più bassi nei gruppi del belatacept, malgrado maggior uso di riduzione dei lipidi ed i farmaci antipertensivi nel gruppo di ciclosporina.

Sebbene i trapianti del rene siano il livello di cura corrente per i pazienti con la malattia renale di stadio finale, la risposta ostile del sistema immunitario ad un organo non Xeros provoca una catena degli eventi che possono danneggiare e causare il rifiuto dell'organo trapiantato. La ciclosporina, il livello di cura corrente dopo trapianto dell'organo, ha indicato i risultati eccellenti nell'impedire il rifiuto sopra l'a breve termine. La ciclosporina impedisce il rifiuto iniziale dell'organo efficacemente bloccando determinate vie del sistema immunitario che sono attivate quando l'organismo individua le celle non Xeros. Allo stesso tempo, tuttavia, la ciclosporina blocca indiscriminante altre vie cellulari del segnale, causanti gli effetti secondari seri quale ipertensione e ricco in colesterolo, che può piombo alla tossicità del rene e della malattia cardiovascolare che infine piombo ad insufficienza renale. Inoltre, l'uso a lungo termine di ciclosporina danneggia il sistema immunitario dell'organismo e lo impedisce il combattimento fuori delle altre infezioni che seguono il trapianto.

Belatacept, d'altra parte, impedisce l'attivazione a cellula T selettivamente bloccando uno di due segnali stati necessari affinchè le cellule T sia completamente attivato e per iniziare una risposta immunitaria contro un organo trapiantato. Selettivamente bloccare questo segnale co-stimolatore impedisce il rifiuto dell'organo mentre permette che l'organismo continui a combattere altre infezioni.

La ricerca preclinica condotta con i primati non umani al centro di ricerca nazionale del primate di Yerkes all'Emory University egualmente ha mostrato che il belatacept era ugualmente efficace quanto la ciclosporina nell'impedire il rifiuto dei trapianti del rene mentre evitava gli effetti secondari tossici. La ricerca del primate era un punto importante nell'instaurazione dei test clinici umani per sviluppare un'efficace alternativa alle terapie correnti di anti-rifiuto.

I dati dal primate studiano ed il test clinico corrente ha costituito la base di simile studio internazionale di fase III su belatacept e trapianti del rene come pure gli studi esplorativi facendo uso di belatacept che evita sia la ciclosporina che steroidi e uno studio dell'isolotto trapianta facendo uso di belatacept invece della ciclosporina.