Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il trapianto degli organi dagli animali agli esseri umani ha potuto presto essere una realtà

Gli scienziati ora ritengono che il trapianto degli organi dagli animali agli esseri umani potrebbe presto essere una realtà.

Parlando al festival di SEDERE di scienza a Dublino, Dott. Anthony Warrens, discusso come lo xenotrapianto, il trattamento di trapianto degli organi dalle specie una in un altro, potrebbe presto essere una realtà, facilitando la scarsità corrente degli organi per trapianto.

Il Dott. Anthony Warrens, dall'istituto universitario imperiale Londra e dall'ospedale di Hammersmith, dice: “Sebbene l'idea dello xenotrapianto sia lontano da nuovo, è soltanto negli ultimi anni che molti dei problemi immunologici potenziali, quale il rigetto, sono stati risolti, significanti il trattamento di trapianto degli organi dalle specie una in un altro, potrebbe presto essere una realtà.„

“Con la scarsità aumentante dei donatori per i trapianti di organi, l'uso degli organi animali può essere la sola speranza per molti che soffrono dai problemi quale l'errore del rene, del cuore o del polmone.„

Malgrado i progressi realizzati in materia ci sono ancora una serie di problemi connessi con gli organi animali di trapianto negli esseri umani. I pericoli dei virus animali che attraversano e che infettano gli esseri umani sono ancora una fonte di preoccupazioni, poichè i ricercatori hanno non potuti creare un modello animale per verificare la probabilità e le dimensioni di c'è ne attraversano.

Inoltre, gli agenti patogeni animali sconosciuti hanno potuto provare un problema potenziale.

Mentre gli scienziati possono creare le strategie di prevenzione del rigetto e del trattamento per gli agenti patogeni umani conosciuti, non possono agire in tal modo per gli agenti patogeni animali, di cui gli effetti sugli esseri umani non possono completamente essere conosciuti.

Il Dott. Warrens aggiunge: “Malgrado i rischi, xenotrapianto può essere la migliore speranza che abbiamo per occuparci della scarsità corrente del trapianto. Corrente ci sono intorno 6000 sulla lista di attesa del trapianto del rene, di cui la circostanza peggiorerà soltanto senza un trapianto. Sebbene non possiamo dire che non c'è assolutamente il pericolo dell'infezione trasversale, credo che in futuro possiamo occuparci di molti dei problemi, diminuendo tutto il rischio potenziale.„