Lo studio indica che le diete ad alta percentuale di grassi correlano ad uno stato infiammatorio cronico nel fegato,

Mouse che sono stati alimentati le diete su in grasso e lo zucchero ha sviluppato le anomalie del sistema immunitario in loro fegati, compreso i numeri diminuiti delle celle di T naturali (NKT) dell'uccisore. Questi cambiamenti in relazione con la dieta possono contribuire all'affezione epatica in relazione con l'obesità, secondo un nuovo studio.

Lo studio è pubblicato nell'emissione dell'epatologia, la Gazzetta ufficiale dell'ottobre 2005 dell'associazione americana per lo studio sulle affezioni epatiche (AASLD). È pubblicato da John Wiley & i Sons, Inc., epatologia accessibile in linea via Wiley InterScience.

Le celle di NKT provengono dal timo ma si accumulano nel fegato in cui regolamentano la produzione delle citochine (proteine delle cellule). Uno studio precedente dei mouse obesi leptina-carenti celebri ha vuotato i livelli di celle di NKT. Tuttavia, poiché gli esseri umani obesi hanno aumentato i livelli di leptina, i ricercatori non erano sicuri se i loro risultati in mouse fossero pertinenti all'affezione epatica grassa umana. Per rivolgere questo problema, hanno studiato nuovo da un modello indotto da dieta dell'affezione epatica grassa analcolica.

I ricercatori, piombo da Zhiping Li della Johns Hopkins University a Baltimora, mouse selvaggio tipi ottenuti ed alimentati loro le diete dell'annuncio pubblicitario con differenti contenuti nutrizionali per quattro - dodici settimane. I mouse poi sono stati sacrificati per ottenere il tessuto del siero e del fegato. I ricercatori hanno isolato le celle mononucleari epatiche, che poi hanno incubato e valutato da citometria a flusso. Egualmente hanno isolato il RNA epatico totale per l'analisi. Per concludere, hanno misurato i livelli di amminotransferasi di sieroalanina (ALT), un indicatore del disturbo al fegato.

I mouse sulle diete ad alta percentuale di grassi hanno guadagnato significantly more peso che i mouse sulle diete normali ed egualmente hanno sviluppato i fegati grassi. Le loro celle mononucleari epatiche hanno rivelato significativamente meno celle epatiche di CD4+ NKT. Le prove successive rivelarici hanno raddoppiato la produzione di IL-12, una citochina che diminuisce l'attuabilità delle cellule di NKT come pure hanno aumentato la morte delle cellule di NKT.

“Gli studi di preliminare suggeriscono che i numeri epatici delle cellule di NKT rimangano costanti prima che grasso alto- - i mouse alimentati sviluppano la steatosi significativa dopo il consumo della dieta ad alta percentuale di grassi per una settimana,„ il rapporto degli autori. “Tuttavia, più studi sono necessari capire meglio la relazione temporale fra lo sviluppo di svuotamento delle cellule di NKT e della steatosi.„

I risultati egualmente hanno indicato che le diete ad alta percentuale di grassi hanno aumentato la produzione della citochina pro-infiammatoria epatica. Quando i ricercatori hanno indotto il disturbo al fegato in mouse sulle diete varianti, hanno trovato che grasso alto- - sia a dieta i mouse ha avvertito più infiammazione e necrosi che i mouse di normale-dieta.

Questo studio indica che le diete ad alta percentuale di grassi correlano ad uno stato infiammatorio cronico nel fegato, che promuove l'affezione epatica cronica. I ricercatori suggeriscono un meccanismo potenziale per questo risultato: da svuotamento indotto da dieta delle celle epatiche di NKT che saldano la produzione locale delle citochine pro- ed antinfiammatorie.

“Ulteriore valutazione di altri razze del mouse, fasce d'età differenti e generi sarà necessaria da chiarire se qualcuno di questi fattori modulano la predisposizione ai cambiamenti in relazione con la dieta in celle epatiche di NKT,„ gli autori dice.

“Tuttavia,„ concludono, “i nostri risultati sono importanti perché dimostrano chiaramente gli effetti dietetici significativi sulle celle “classiche„ di NKT e la produzione di citochina da altre celle mononucleari del fegato.„