Le tonsille rivelano le informazioni che le guide capiscono il lupus

Tagliando fuori ed analizzando i campioni minuscoli delle tonsille dei pazienti, gli scienziati hanno identificato un controllo cellulare chiave che è oltrepassato in qualche modo nei pazienti di lupus, in cui le celle immuni nocive che sono soffocate normalmente dall'ente sono accordate erroneamente l'accesso.

Lo sguardo approfondito al tessuto dalle tonsille di una persona, una tecnica usata raramente per studiare il sistema immunitario, ha fornito a medici informazioni chiave su appena che cosa vanno male in pazienti con lupus indurre i loro sistemi immunitari a attaccarsi, causando i sintomi come dolore unito, la fatica ed altre complicazioni come insufficienza renale.

Il documento che dettaglia il lavoro dagli immunologi e dai reumatologi all'università di centro medico di Rochester sarà nell'edizione di novembre del giornale di ricerca clinica.

“Le tonsille sono molto informative,„ ha detto Ignazio Sanz, M.D., professore di medicina, microbiologia & l'immunologia e capo della divisione dell'immunologia e della reumatologia cliniche, che piombo lo studio. “Il sangue periferico non ha l'organizzazione che dobbiate realmente capire il sistema immunitario. Le tonsille ci danno una finestra nel sistema immunitario che non abbiamo avuti prima.„

Le tonsille si compongono del tessuto linfoide ed aiutano l'organismo a combattere fuori l'infezione. Ma a differenza della milza, un organo importante che svolge un ruolo chiave nel sistema immunitario, medici può catturare una piccola biopsia delle tonsille, ottenente uno sguardo alle strutture che sono presenti là ma non nel sangue, che è studiato più comunemente.

Il gruppo di Sanz ha messo a fuoco sulle strutture della linfa nelle tonsille conosciute come i centri germinali, in cui le masse teeming delle celle immuni conosciute come le celle di T e dei linfociti B glom insieme ed operazione swap le informazioni cruciali sugli invasori come i batteri ed i virus. Tale formazione in corso è determinante per il nostro sistema immunitario - è come le nostre celle sono formate per riconoscere i nemici come i freddo e l'influenza e dove imparano non attaccare i nostri propri organismi. Purtroppo, nelle malattie gradisca il lupus, il diabete, l'artrite reumatoide e la sclerosi a placche, le nostre celle non imparano sempre la differenza ed alcune celle immuni diventano “automatico-reattive„ ed attaccano i nostri propri tessuti.

“Il nostro sistema immunitario ha bisogno della ridondanza ed adattabilità per riconoscere e combattere gli antigeni che deve combattere,„ ha detto Sanz. “Ma il prezzo che paghiamo è una buona quantità di automatico-reattività. A causa del quel, abbiamo bisogno di sistemi molto buoni di discriminare e gestire i linfociti B automatico-reattivi.„

È quei sistemi, preparati per riconoscere e poi eliminare le celle erranti, che vengono a mancare nel lupus. In qualche modo, le celle appartate e pericolose - in questo studio, linfociti B 9G4 - franano attraverso le difese dell'organismo. Medici hanno saputo che nella gente con lupus, gli anticorpi da tali celle compongono una percentuale molto maggior del sistema immunitario della persona che in gente in buona salute. In questo studio il gruppo ha trovato che i pazienti di lupus hanno altrettanto come 10 volte il numero di tali celle come la gente in buona salute nei centri germinali, centri specializzati di trattamento del sistema immunitario.

“i linfociti B Automatico-reattivi sono generati dall'ente ogni giorno,„ ha detto il collega Jennifer Anolik, M.D., assistente universitario di medicina e un altro autore del documento. “Normalmente quelle celle sono censurate o regolamentate da una serie di meccanismi. Abbiamo saputo nel lupus che queste celle passano attraverso, ma di cui non abbiamo saputo prima è a che punto il regolamento è difettoso.„

L'individuazione indica che le celle hanno franato già in qualche modo dopo i controlli multipli nel sistema immunitario e si sono avviluppate in un segmento specializzato del sistema immunitario. Come componente del programma di formazione del sistema immunitario per le nuove celle immuni, il centro germinale è una di ultime opportunità che l'organismo ha per il riconoscimento e buttare fuori delle celle appartate e pericolose. Una volta che un linfocita B passa l'adunata ad un centro germinale, si trasforma in in una parte stabilita del sistema immunitario ed ha la potenza sbattere fuori e preparare gli anticorpi della truppa su cui attaccare e su cui da evitare.

È un po'come un terrorista che aumenta attraverso gli ordini del CIA malgrado i migliori sforzi del CIA per diserbare fuori gli infiltrati. Se le mole realmente stanno bene ad un insegnante e modellano le nuove reclute che continuano ad attaccare il paese, il CIA avrebbe un problema principale sulle sue mani, provanti a gestire uno del suo proprio lavoro direttamente al contrario dei sui obiettivi. Quello è il modo che è quando il sistema immunitario si incontra con le celle non filtrate correttamente nei pazienti di lupus.

Oltre a Sanz e a Anolik, che curano i centinaia di pazienti di lupus, altri autori del documento includono l'otorinolaringoiatra Paul Dutcher, M.D.; tecnico Jennifer Barnard; ex ricercatore post-dottorato Amedeo Cappione III, Ph.D., ora alle tecnologie della guaiava; ed ex dottorando Aimee Pugh-Bernard, Ph.D., ora al centro ebreo nazionale di ricerca e medico. Gregg Silverman dall'università di California a San Diego egualmente ha funzionato con il gruppo.