I nuovi trattamenti per gli stati di salute si sono riferiti al metabolismo di ferro anormale

I nuovi studi intrapresi dagli scienziati all'istituto di ricerca di Oakland dell'ospedale pediatrico potrebbero aiutare i ricercatori a sviluppare i nuovi trattamenti per vari stati di salute che tutti sono collegati con il metabolismo di ferro anormale. Più di un milione di Americani hanno livelli anormali del ferro nei loro organismi.

Per esempio, l'eccesso del ferro può piombo ad una lista lunga dei problemi sanitari compreso il diabete, l'infarto, il cancro di fegato, l'artrite e la fatica severa.

La ferritina è una proteina che memorizza o il ferro delle versioni nell'organismo mentre è necessario. Finora, gli scienziati sono stati convinti che il solo modo sviluppare le nuove terapie per il trattamento del sovraccarico del ferro fosse di mettere a fuoco sul metabolismo di ferro. Ma un nuovo studio pubblicato nell'emissione del 10 ottobre degli atti dell'Accademia nazionale delle scienze è il primo per dimostrare che il gene della ferritina può essere gestito da heme ed altri regolatori antiossidanti comuni. Il Heme è la molecola che attiva molti geni protettivi ed è egualmente la parte del sangue che usa il ferro per portare l'ossigeno dai nostri polmoni al resto dell'organismo.

Precedentemente, gli scienziati messi a fuoco soltanto sui geni che sono stati regolamentati da ferro per ferro hanno riferito le malattie. Ora è chiari che il heme potrebbe essere “un interruttore generale„ per i geni del ferro e geni antiossidanti, che sono i geni che proteggono e riparano il danno causato dai radicali dell'ossigeno. Se quel meccanismo è trovato, il heme potrebbe aiutare gli scienziati a disfare la causa e le maturazioni di parecchie malattie croniche.

“Questi nuove informazioni cambieranno drammaticamente il modo che i ricercatori ritengono a risolvere determinati problemi sanitari che comprendono il ferro o infiammazione,„ ha detto Elizabeth Theil, Ph.D., scienziato senior all'istituto di ricerca di Oakland dell'ospedale pediatrico e co-author dello studio. “Per la prima volta capiamo che la ferritina sia uno dei geni che protettivi l'organismo usa per proteggerci dal danno ha causato dai radicali dell'ossigeno. „

per scoprire che geni controllati della ferritina; gli scienziati hanno studiato le culture delle celle di fegato. Hanno trovato che il ferro, da sè, era un segnale debole collegando i pezzi differenti di DNA della ferritina ad un gene “del reporter„ e misurando la quantità di proteina del reporter quando le celle sono state alimentate il ferro extra, il heme, o il sulforphane. Il ferro non ha avuto praticamente effetto, ma con heme o sulforphane molto “reporter„ è stato prodotto.

Gli scienziati hanno scoperto che la ferritina è un gene con due generi di regolatori genetici: DNA più il mRNA. Il ferro regolamenta il mRNA. Quando i due regolatori si sono combinati nell'esperimento, il heme ha incitato le celle a produrre i gran quantità della proteina del reporter - tre volte più dell'uno o l'altro una sola. Sia il DNA che il mRNA portano le informazioni genetiche. Il DNA è la cianografia, protetta nel nucleo ed il mRNA è le copie di funzionamento usate per gestire il lavoro quotidiano delle cellule e di informazioni.

“La nostra ricerca indica che la ferritina mRNA è sensibile a ferro, il DNA della ferritina è sensibile agli antiossidanti come sulforphane e DNA che mRNA di coordinate del heme sia,„ ha detto Korry Hintze, un collega postdottorale all'istituto di ricerca di Oakland dell'ospedale pediatrico ed al co-author dello studio. “Ora sappiamo che la ferritina è centrale sia a ferro che al metabolismo dell'ossigeno.„