Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La prova sta montando per collegare la toxoplasmosi con la schizofrenia

Tenga i caponi dell'animale domestico dentro, smetta di alimentare i randagi, cucini la carne sufficientemente e riconsideri il modo la professione veterinaria e le agenzie di salute pubblica ritengono - ed insegni a - al gondii zoonotico del toxoplasma dell'agente patogeno.

Tali sono le raccomandazioni di Milton M. McAllister, un professore del pathobiology nell'istituto universitario di medicina veterinaria all'università dell'Illinois aUrbana-Champagne. Ha consegnato quel messaggio a Christchurch, Nuova Zelanda, alla ventesima conferenza internazionale dell'associazione del mondo per l'avanzamento della parassitologia veterinaria.

McAllister, anche un professore clinico di patologia nel U. di I. College di medicina aUrbana-Champagne, ha discusso il suo caso basato sul suo esame di numerosi studi sull'agente patogeno animale-portato durante la decade passata. Il suo esame, per la conferenza, è comparso nell'emissione del 30 settembre della parassitologia del veterinario del giornale.

“La nostra professione deve venire ad afferrare con l'organismo d'accumulazione di prova circa il carico tremendo lavorato sulla società dalla toxoplasmosi,„ McAllister ha scritto. “Ulteriore ricerca è necessaria chiarire l'associazione fra la toxoplasmosi e la salute mentale, ma finché tale tempo che questa associazione può essere confutata, non sia il mio parere che la prova corrente è abbastanza forte autorizzare un presupposto di validità.„

Il toxoplasma può infettare la maggior parte dei animali a sangue caldo come pure esseri umani ed uccelli. I caponi nazionali ed alcuni caponi selvaggi sono i soli animali che possono trasmettere il parassita spargendo l'organismo in feci. Altri animali sono infettati quando consumano gli organismi sparsi dai caponi. Questo metodo di trasmissione del parassita è chiamato fecale-orale, ma realmente non significa che le feci direttamente sono ingerite.

Gli organismi sopravvivono a lungamente in terreno dopo che le feci si sono decomposte. La polvere contamina le zampe, barrette, foraggi e l'acqua, infine piombo all'ingestione dagli animali e dalla gente.

McAllister ed i colleghi stanno cominciando a lavorare ad un nuovo vaccino, che, se riuscito, sarebbe amministrato oralmente ai caponi, possibilmente incorporato in un ossequio. Il vaccino sarebbe usato per impedire ai caponi di spargere il toxoplasma.

“I caponi sono solitamente infettati con il toxoplasma ingerendo un animale infettato, o carne cruda da un animale infettato,„ ha detto. “Così un capone ottiene infettato catturando e mangiando i mouse o gli uccelli, o mangiando i residui della carne da tali cose come il pollame, il maiale, l'agnello o la cacciagione.„

Nel suo esame, McAllister ha notato una lista lunga dei mali peggiorati tramite l'infezione del toxoplasma nella gente con immunità soppressa ed ha citato una lista crescente degli studi che collegano i problemi nella gente di cui i sistemi immunitari non sono alterati. Fra i problemi degli ultimi sono la febbre, i linfonodi ingrandetti, la debolezza ed il debilitation, la visione nociva, o le infezioni multi-sistematiche con le complicazioni serie quali polmonite ed epatite. Il toxoplasma egualmente è un agente causativo dell'encefalite in malati di AIDS.

La gente può ottenere ad infezioni l'uno o l'altro dalla trasmissione fecale-orale -- anche through inalando i oocysts nelle circostanze polverose -- o mangiando carne infettata non abbastanza cotta. Oocysts, i moduli del tipo di uovo di un parassita, può sopravvivere a per più di un anno in suolo, polvere o acqua, McAllister ha detto.

“I caponi che rimangono all'interno hanno un potenziale basso di essere infettati se non hanno accesso ai mouse e se non sono alimentati la carne cruda o i prodotti a base di carne,„ McAllister ha detto. I proprietari possono tenere sicuro semplicemente un capone dell'interno praticando la buona igiene con il cestino per i rifiuti e lavando le mani dopo le pulizie quotidiane, ha aggiunto.

Mouse infettati, ha notato, comportamento alterato manifestazione, compreso essere meno informato dei caponi in un'area, lasciando i mouse si apre a predazione che rinnova il ciclo di vita del parassita. I mouse non possono essere le sole creature suscettibili dei cambiamenti comportamentistici dalle infezioni, ha detto.

“La prova sta montando per collegare la toxoplasmosi con la schizofrenia o i simili disordini psichiatrici (nella gente),„ McAllister hanno scritto. “Gli studi recenti da tre paesi hanno trovato che i pazienti schizofrenici hanno avuti livelli elevati dell'anticorpo al gondii del T. che hanno fatto oggetti abbinati di controllo.„

Egualmente ha citato i più vecchi studi che hanno usato un test cutaneo del toxoplasma che “ha mostrato ad associazioni altamente significative fra la toxoplasmosi ed i disordini psichiatrici.„ Gli studi recenti egualmente hanno collegato le infezioni con intelligenza media diminuita.

La toxoplasmosi è la terza causa principale delle morti in relazione con l'alimento negli Stati Uniti, dietro le infezioni di listeria e della salmonella. L'esposizione nell'utero è considerata “una delle cause contagiose più comuni dei difetti di nascita, ritardo mentale ed i problemi visivi mondiali, compreso le nazioni industrializzate,„ McAllister hanno scritto. Gli studi durante i tre anni ultimi hanno stimato che il toxoplasma avesse infettato 25 per cento degli Americani adulti, 40 per cento degli adulti nei Paesi Bassi e 70 per cento a Jakarta, Indonesia.

I cetacei egualmente sono al rischio, possibilmente da acqua di superficie capone-feci-contaminata che entra in oceani. Ha citato le infezioni delle guarnizioni, dei delfini e delle lontre di mare.

, McAllister ha detto, ai caponi nazionali semplicemente messi non dovrebbero essere permessi vagare all'aperto. Alimentare dei caponi smarriti, ha aggiunto, dal capone che i gruppi protezionisti compreso alcune organizzazioni veterinarie che desiderano risparmiare i caponi senza tetto dalla minaccia dell'eutanasia, purtroppo aumenta la diffusione della toxoplasmosi a fauna selvatica, dagli animali domestici e dalla gente.

“I legislatori pubblici dovrebbero studiare la possibilità di trovare le efficaci soluzioni che proteggono gli interessi della società,„ lui hanno scritto. Gli educatori di salubrità che insegnano ai nuovi studenti, McAllister scrive, “dovrebbe stare attento a distinguere le infezioni infracliniche dalle possibilità delle infezioni undiagnosed e della malattia latente.„ Ha notato che la diagnosi adeguata probabilmente è mancata frequentemente.

Se un vaccino pratico per impedire ai caponi di spargere gli organismi del toxoplasma può essere sviluppato, disse, poi il suo uso potrebbe essere reso obbligatorio, simile alle leggi del vaccino antirabbico in molti stati.