Il danno iniziale del nervo causato dalle lesioni di sforzo ripetitivo può avviare “la sindrome del lavoratore malato„

Il danno iniziale del nervo causato dalle lesioni di sforzo ripetitivo può avviare “la sindrome del lavoratore malato„ - caratterizzata da malessere, da fatica e dalla depressione e confusa spesso il rendimento insufficiente, secondo uno studio da Ann Barr, Ph.D. e da Maria Barbe, Ph.D., all'istituto universitario di Temple University delle professioni sanitarie.

Lo studio, “aumento in citochine infiammatorie in nervi mediani in un modello del ratto della lesione ripetitiva di moto,„ è pubblicato questo mese nel giornale di Neuroimmunology.

Le lesioni di sforzo ripetitivo sono la nazione più comune e problema sanitario di salute sul lavoro costoso, pregiudicante le centinaia di migliaia di lavoratori americani e costante più di $20 miliardo all'anno nella compensazione del lavoratore, in modo dai datori di lavoro lungamente si sono interessati alla connessione fra le due circostanze.

Lo scopo dello studio era di osservare i cambiamenti in anticipo in nervi causati da sforzo ripetitivo che piombo a dolore cronico ed ai problemi degeneranti finali quali la sindrome del tunnel carpale, le tendiniti, il gomito del tennista o altre lesioni neurali ed osteomuscolari serie. La speranza che dei ricercatori del tempio i risultati potrebbero l'un giorno piombo alle tecniche iniziali di intervento che impedirebbero il danno permanente.

Hanno scoperto che le lesioni del nervo causate da basso forza, lavoro altamente ripetitivo possono essere incolpate di su un assalto violento delle citochine -- proteine che contribuiscono ad iniziare l'infiammazione. Queste citochine, conosciute anche per scintillare i sintomi di malessere, compaiono in nervi danneggiati fin da tre settimane dopo che i primi segni dello sforzo delle cellule -- molto più presto precedentemente creduto. Mentre la lesione del nervo ha progredito, i numeri mai maggiori delle citochine sono stati fatti al sito di lesione.

Inatteso, i ricercatori egualmente hanno trovato che le citochine hanno pregiudicato le risposte psicosociali dei ratti. Con tante citochine che entrano nel sangue scorra così presto, alcuni apparentemente ha viaggiato al cervello, scintillante la versione del ratto della sindrome “del malato-lavoratore„. “A tre settimane, anche prima dei ratti ha avvertito il dolore dalle loro lesioni della manopola, le abbiamo guardate auto-regolamentare il loro comportamento del lavoro,„ ha detto Barr. “Con le proteine infiammatorie nella circolazione sanguigna, hanno cominciato ad allentare fuori dal completamento delle loro mansioni.„

Entro cinque settimane - otto settimane, quando la produzione di citochina ha raggiunto i livelli “del picco„, alcuni ratti si sono accartocciati in una palla ed hanno dormito fra le mansioni.

I ricercatori teorizzano quello fin da tre settimane -- come le citochine in primo luogo compaiono nel nervo recentemente danneggiato -- i segni della sindrome “del malato-lavoratore„ possono cominciare. Gli impiegati possono esigere il malato a causa dei sintomi indefiniti, o rallenti la loro produzione del lavoro. Una depressione di qualità inferiore può collocare dentro.

La connessione fra questi sensibilità di "OFF" e lesioni neurali ed osteomuscolari possibili non può essere immediatamente evidente all'impiegato o al datore di lavoro, poiché il dolore reale è raro a questa fase iniziale di lesione. Durante i mesi, tuttavia, poichè l'infiammazione peggiora, il dolore cronico finalmente piombo i lavoratori cercare la guida clinica.

Mentre alcuni datori di lavoro potrebbero vedere la connessione di citochina come opportunità semplice di allentare fuori il lavoro, Barbe è in disaccordo.

“Le citochine sono auto-protettive,„ dice. “Questa sensibilità indefinita del malessere può dire l'organismo di richiedere un certo tempo fuori guarire, prima che le cose peggiorino.„

Il punto seguente per i ricercatori è di osservare più specificamente la componente psicosociale delle citochine e del loro effetto. Per fare questo, hanno ricevuto una concessione $1,3 milioni dall'istituto nazionale del salute e sicurezza sul lavoro al centri per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Sono egualmente nel corso della traduzione della loro ricerca sui soggetti umani. In uno studio più iniziale del ratto, in un Barr e negli aumenti osservati Barr nei livelli di sangue di circolazione di citochine del siero. Ora stanno rifinendo uno studio in cui stanno esaminando il sangue raccolto dagli esseri umani diagnosticati con le lesioni di sforzo ripetitivo per queste citochine. I risultati positivi hanno potuto aiutare la diagnosi precoce e quindi più presto il trattamento.