Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le mucose orali possono aiutare la prova per il cancro polmonare

Una prova novella per il cancro polmonare usa le celle interne della maschetta per identificare la malattia in pazienti ad alto rischio.

In un nuovo studio presentato al TORACE 2005, il sessantunesimo montaggio scientifico internazionale annuale dell'istituto universitario americano dei medici del torace (ACCP), scienziati ha trovato quella mucosa orale, o le celle ha raschiato dalla parte interna della maschetta, può contenere le informazioni che separano i pazienti con il cancro polmonare dalle quantità negative ad alto rischio, un'individuazione che può supportare l'analisi delle cellule della maschetta come metodo di vagliatura iniziale semplice ed economico per i pazienti a rischio del cancro polmonare.

“La ricerca precedente ha indicato che i cambiamenti nucleari delle cellule possono estendere una distanza significativa dal sito di una malignità. Già abbiamo condotto un riuscito test clinico per la nostra prova dell'espettorato per il cancro polmonare. I nuovi dati suggeriscono che gli effetti del cancro polmonare possano anche essere misurati lontano quanto le cellule epiteliali nella bocca,„ hanno detto il ricercatore Bojana Turic, il MD, Direttore del cavo degli affari clinici e regolatori, Perceptronix, l'inc, Vancouver, BC, il Canada. “Sebbene una prova clinica basata sulle celle orali sia ancora in via di sviluppo, il metodo di analizzare le celle della maschetta per individuare il cancro sta mostrando i risultati interessanti.„

Il Dott. Turic e colleghi analizzati ha ripartito le probabilità su una raschiatura della maschetta di 150 ha confermato i malati di cancro del polmone e 990 pazienti ad alto rischio, facendo uso del Cytometry quantitativo automatizzato (AQC). Capace di individuare i cambiamenti sottili nei nuclei orali delle cellule, il sistema di AQC analizza parecchie migliaia di celle per esemplare e riduce i dati ad un singolo punteggio che predice la probabilità della presenza di cancro. Degli esemplari orali raccolti, il AQC ha mostrato la sensibilità di 66 per cento ad una specificità di 70 per cento complessiva e la sensibilità di 61 per cento per il cancro polmonare della fase I, che ha compreso 47 i 150 casi.

“Il cancro polmonare della fase I è considerato trattabile, ma la maggior parte dei cancri polmonari corrente sono individuati oltre la fase I,„ ha detto il Dott. Turic. “Crediamo che l'individuazione tempestiva sia il tasto a diminuire la mortalità del cancro polmonare ed abbiamo messo a fuoco il nostro approccio intorno ad individuare il cancro polmonare della fase I.„

Sebbene la prova non sia intesa per la schermatura della popolazione in genere, i ricercatori sono promettenti che il metodo di AQC diventerà un accurato, non invadente, economico e facile--amministra la prova di rilevazione del cancro polmonare per i pazienti a rischio del cancro polmonare.

“Una quantità sufficiente di celle può essere raccolta raschiando l'interno della maschetta con una piccola spatola di legno simile ad un'abbassalingua,„ ha detto il Dott. Turic. “Infine, questa prova ha potuto essere amministrata nelle impostazioni di pronto intervento o in uffici dentari. La procedura è abbastanza semplice che la raccolta di esemplare potrebbe essere fatta dai pazienti stessi.„ I ricercatori sollecitano che la prova clinica supplementare del metodo di AQC è necessaria, facendo uso di un numero sufficiente e di un campione appropriato dei pazienti per convalidare la prestazione della prova.

I ricercatori egualmente hanno sviluppato una prova dell'espettorato che utilizza il metodo di AQC. Sperano di ricevere l'approvazione regolatrice canadese all'inizio del 2006. Entrambe le prove sono intese per fornire ai medici polmonari informazioni apprezzate per aiutarli a gestire i pazienti a rischio dello sviluppo o sono sospettate di avere cancro polmonare.

“Ogni anno, le grandi andature sono fatte nella rilevazione, diagnosi e trattamento del cancro polmonare,„ ha detto W. Michael Alberts, il MD, FCCP, Presidente dell'istituto universitario americano dei medici del torace. “Come con tutto lo nuovo screening dei tumori o terapia, la prova rigorosa deve essere condotta per stabilire la sue sicurezza ed efficacia. Di conseguenza, dobbiamo rimanere prudenti ma promettenti per quanto riguarda i nuovi avanzamenti nelle loro fasi iniziali di prova.„