Catturando gli inibitori COX-2 o NSAIDs dopo un attacco di cuore aumenta il rischio di morte

Catturando gli inibitori COX-2 o altri anti-infiammatori non steroidei (NSAIDs) dopo un attacco di cuore, particolarmente nelle dosi elevate, aumenta il rischio di morte, ricercatori riferiti alle sessioni scientifiche 2005 dell'associazione americana del cuore.

I ricercatori notano che questo studio non ha incluso l'aspirina. “C'è senza dubbio circa gli effetti benefici dell'aspirina fra i pazienti dopo attacco di cuore, che è un trattamento economico ed efficace -- e la prova scientifica è innegabile,„ ha detto Gunnar H. Gislason, M.D., autore principale e ricercatore all'ospedale universitario di Bispebjerg a Copenhaghen, Danimarca.

Negli ultimi anni, la prova ha indicato che i pazienti curati con gli inibitori selettivi cyclo-oxygenase-2 (COX-2) sono al rischio aumentato di attacco di cuore e di morte. Gli inibitori COX-2 sono usati soprattutto per trattare il dolore e l'artrite in pazienti a rischio di spurgo gastrointestinale.

Ciò è il primo studio per esaminare i pazienti che catturano le droghe dopo la sofferenza del loro primo attacco di cuore.

“Questi risultati sono una fonte di preoccupazioni ma non panico. Se potete evitarli, ha significato passare ad un altro tipo di farmaco se avete malattia cardiovascolare,„ ha detto Gislason.

I ricercatori hanno esaminato le registrazioni nella registrazione nazionale danese dei pazienti di 58.432 uomini e donne scaricati dall'ospedale dal 1995-2002 dopo un primo attacco di cuore acuto. Prescrizioni cingolate ricercatori degli inibitori selettivi COX-2 e dell'altro NSAIDs dopo scarico, i loro dosaggi e per quanto tempo sono stati prescritti.

Ad un certo punto dopo scarico, i pazienti sono stati curati come segue:

  • 3.022 (5,2 per cento) sono stati trattati almeno una volta con rofecoxib (Vioxx)
  • 2.489 (4,3 per cento) hanno ricevuto il celecoxib (Celebrex)
  • 6.172 (10,6 per cento) hanno ricevuto il diclofenac (Cataflam e Voltaren)
  • 7.449 (12,7 per cento) hanno ricevuto l'altro NSAIDS
  • 10.230 (17,5 per cento) hanno ricevuto l'ibuprofene (quali Advil e Motrin)

I pazienti che ricevono c'è ne o del NSAIDs studiato anche possono catturare l'aspirina per ridurre il rischio di attacco di cuore ricorrente.

I ricercatori hanno analizzato il rischio di secondo attacco di cuore o la morte da tutta la causa durante i pazienti di tempo stava catturando uno dei farmaci, rispetto ai pazienti che non erano. I pazienti erano ad un elevato rischio in maniera sconvolgente della morte mentre catturavano le dosi elevate degli inibitori COX-2 o l'altro NSAIDs, ricercatori ha detto.

Il rapporto di rischio, che indica il rischio di morte mentre catturando una delle droghe, rispetto ad un rischio di 1,0 per i simili pazienti che non catturano NSAIDs (pazienti abbinati a controllo per l'età, il genere ed altre condizioni mediche), era:

  • 4,24 per più di 200 mg/giorno di celecoxib
  • 5,03 per più di 25 mg/giorno di rofecoxib
  • 3,76 per più di 100 mg/giorno di diclofenac
  • 1,22 per l'altro NSAIDs (l'altro NSAIDs non specificato non è stato diviso negli alti o dosaggi bassi perché era un gruppo molto eterogeneo)
  • 1,96 per più di 1200 mg/giorno di ibuprofene

Le dosi più basse di celecoxib (rapporto 1,70 di rischio) e di rofecoxib (2,23) egualmente sono state associate con un elevato rischio significativamente della morte, che non è stata trovata con le dosi più basse di ibuprofene (rapporto 0,66 di rischio) o di diclofenac (0,74).

“La maggior parte della cosa importante da riconoscere è che le dosi elevate danno un elevato rischio della morte,„ Gislason ha detto.

Tuttavia, i ricercatori non hanno trovato un rischio aumentato di secondo attacco di cuore con c'è ne delle droghe o dei dosaggi. “Questo realmente ci ha sorpresi perché avevamo preveduto che il rischio di attacco di cuore ricorrente fosse alto in questa popolazione,„ Gislason abbiamo detto.

Il gruppo di ricerca sta analizzando i certificati di morte per vedere che cosa (se c'è ne) le cause della morte fossero più comuni in pazienti che catturano le droghe. “Stiamo esaminando sia cardiovascolari che cause della morte non cardiovascolari,„ Gislason ha specificato.

Gislason raccomanda che i pazienti con la malattia cardiovascolare che stanno catturando gli inibitori COX-2 o l'altro NSAIDs dovrebbero parlare con loro medici.