Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La clamidia ama le goccioline del lipido

Gli agenti patogeni batterici dilaganti, il Chlamydiae ci conoscono molto, molto bene. Il Chlamydiae imparato per parassitare le celle eucariotiche i miliardo anni mezzi fa riprogrammando le funzioni cellulari dall'interno di.

In esseri umani oggi, le infezioni clamidiali sono responsabili di un intervallo dei disturbi sessualmente - dalle infezioni trasmesse alle polmoniti atipiche ai disordini severi cronici quali la malattia infiammatoria pelvica e l'aterosclerosi. I centri per controllo di malattie dice che i trachomatis di clamidia è più l'infezione sessualmente-trasmessa terreno comunale negli Stati Uniti, con tre milione nuovi casi all'anno.

La clamidia ottiene intorno perché conosce così bene i sui host. È “obbliga il parassita intracellulare„ che significa che conta sul suo host eucariotico per tutto dalla riproduzione a sintetizzare il trifosfato di adenosina, tutti mentre interno vivente un vacuolo membrana-limitato che fornisce un ambiente protetto e fertile affinchè i batteri si sviluppi e per moltiplicare. Poiché l'acquisizione del lipido dal host è necessaria per la replica clamidiale, questi agenti patogeni sono essenzialmente parassiti del lipido. Così, aggiungere l'insulto alla lesione, la clamidia vive apparentemente sul nostro grasso.

Le goccioline del lipido sono strutture ricche in grassi trovate in tutte le celle eucariotiche. In esseri umani, le goccioline del lipido sono abbondanti nei adipocytes, le nostre cellule di memoria grasse professionali, in cui sono state considerate tradizionalmente i depositi passivi di stoccaggio di grasso in eccesso. Tuttavia, gli studi recenti hanno rivalutato il loro ruolo. Le goccioline del lipido ora sono conosciute per essere mobili, dinamiche e sono arricchite per le proteine conosciute per regolamentare la sintesi del lipido, il traffico della membrana e la segnalazione delle cellule. Ora nella ricerca nuova ha presentato alla quarantacinquesima riunione annuale della società americana per biologia cellulare a San Francisco, Yadunanda Kumar e Raphael Valdivia del rapporto del centro medico di Duke University che la clamidia ama le nostre goccioline del lipido.

La scoperta di un'interazione fra le goccioline del lipido e la clamidia è stata fatta mentre Kumar e Valdivia hanno eseguito l'equivalente genetico di un estremità estremità. La clamidia non è favorevole dirigere la manipolazione genetica in modo dai ricercatori hanno mosso i geni dell'agente patogeno altrove, inserendoli nelle celle eucariotiche del lievito del panettiere. Le proteine clamidiali risultanti sono state schermate per quelle che hanno mirato a agli organelli intracellulari del lievito. Hanno identificato quattro proteine che specificamente sono state reclutate alle goccioline del lipido.

I ricercatori hanno trovato che la clamidia non solo dirige le goccioline del lipido verso il suo vacuolo protettivo ma egualmente causa la proliferazione di nuove goccioline del lipido sul host. La cooptazione delle goccioline del lipido sembra essere essenziale per la patogenesi di clamidia. Quando i ricercatori hanno usato le droghe per inibire la formazione della gocciolina del lipido nel host, hanno alterato marcato la crescita batterica.

Che trovare immediatamente presenta un nuovo obiettivo per le droghe ma di anti-Clamidia egualmente suggerisce un meccanismo patogeno interamente novello. “Proponiamo che goccioline del lipido di uso di clamidia in una via precedentemente sconosciuta per acquisizione del lipido,„ dice Kumar. “Alternativamente, è possibile che l'assunzione delle goccioline del lipido costituisca un esempio “del mimetismo dell'organello„ dove la clamidia sfugge al riconoscimento dal host mascherandosi in queste strutture ricche in grassi.„

Il trasporto di comprensione del lipido ospite da Chlamydiae può avere ulteriore implicazione per le infezioni croniche, i ricercatori dicono. Per esempio, di macrofagi ricchi di lipido (“celle della schiuma„) sono un sintomo nella polmonite clamidiale. Poiché le celle della schiuma sono un elemento chiave in via di sviluppo di aterosclerosi, la cooptazione della gocciolina del lipido egualmente suggerisce una spiegazione possibile per l'associazione fra le infezioni e la malattia di cuore clamidiali.