La droga AMN107 mostra la promessa nella resistenza di leucemia a Gleevec

L'agente mirato a AMN107 può produrre i vantaggi drammatici in pazienti con certi moduli della leucemia che sono resistenti a Gleevec, la terapia standard per questi cancri, dice i ricercatori al centro del Cancro dell'università del Texas il M. il D. Anderson.

Alla quarantasettesima riunione annuale della società americana dell'ematologia (CENERE), i ricercatori riferiti hanno tracciato il miglioramento nel risultato in tutte e tre le fasi di leucemia mieloide cronica (CML) come pure nel vantaggio nel trattamento del modulo della leucemia linfocitaria acuta (ALL) che divide la stessa anomalia genetica di CML, il cromosoma Philadelphia.

“Questa droga molto sta promettendo e sembra a questo punto offrire un'efficace opzione per i pazienti che non raggiungono una risposta ottimale alla terapia di Gleevec,„ dice Hagop Kantarjian, M.D., professore e presidenza del dipartimento della leucemia.

Se gli studi supplementari continuano a mostrare tali risultati, Kantarjian dice, lui crede AMN107, che è modulo contenuto della pillola, “sostituirà Gleevec come il livello di cura in futuro o sarà usato congiuntamente.„

Entrambi i CML e Filadelfia-positivo TUTTO è causato dall'operazione swap del materiale genetico in cellule staminali del midollo osseo fra due cromosomi, che produce un'anomalia chiamata il cromosoma Philadelphia. Questo nuovo gene poi produce una chinasi novella della tirosina (Bcr-Abl) quella segnali la crescita che anormale delle cellule quello porta a allo sviluppo della leucemia.

Mentre sia Gleevec che AMN107 interrompono l'attività di Bcr-Abl, esperimenti del laboratorio con la manifestazione AMN107 è fino a 50 volte più potente perché lega più efficientemente all'enzima che fa Gleevec.

Nel test clinico di fase I che è riferito, 119 pazienti che erano resistenti a Gleevec sono stati dati AMN107 ed in alcuni casi la dose sono stati aumentati fino alla volta dodici. I ricercatori hanno trovato che l'intervallo della risposta ha variato, secondo il modulo del cancro e la presenza di mutazioni genetiche. Per esempio, la risposta ematologica dalla droga (definita come controllo dei conteggi del globulo bianco) ha variato da 44 per cento a 100 per cento nei sottogruppi differenti di pazienti di CML e dalla risposta citogenetica più duratura (eliminazione delle celle con il difetto cancerogeno) ha variato da 22 per cento a 100 per cento. C'era risposta meno globale in TUTTI I pazienti (che variano da 10 per cento a 33 per cento, secondo le dimensioni della malattia).

Kantarjian nota che mentre alcuni pazienti sono andato meglio di altri con AMN107, questi pazienti hanno avuti poche o nessun altre opzioni del trattamento disponibili.

Dice che i risultati indicano che i medici presto potranno adattare la terapia di leucemia secondo il profilo molecolare della malattia, offrente i trattamenti differenti per i sottoinsiemi dei pazienti basati sull'impronta molecolare distinta del loro cancro.

Lo studio di collaborazione piombo dal M. il D. Anderson ed ha incluso l'università di università di Heidelberg e di Francoforte in Germania, il H. Lee Moffitt Cancer Center, Quest Diagnostics e Novartis Pharmaceuticals Corporation.