Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I cambiamenti a breve termine di stile di vita dei ritrovamenti di studio migliorano la salubrità anche senza perdita di peso principale

Le persone obese e di peso eccessivo che soffrono la sindrome metabolica ed il diabete di tipo 2 hanno mostrato i miglioramenti significativi di salubrità dopo che soltanto tre settimane della dieta e del moderato si esercitano anche se i partecipanti sono rimanere di peso eccessivo.

“Lo studio mostra, contrariamente a credenza comune, che il diabete di tipo 2 e la sindrome metabolica possono essere invertiti solamente attraverso i cambiamenti di stile di vita,„ secondo il cristiano Roberts del ricercatore del cavo dell'università di California, Los Angeles.

“Questo regime ha invertito una diagnosi clinica del diabete di tipo 2 o della sindrome metabolica a metà circa dei partecipanti che hanno avuti l'una o l'altra di quelle circostanze. Tuttavia, il regime non può invertire il danno quale lo sviluppo della placca nelle arterie,„ Roberts ha detto. “Tuttavia, se il diabete di tipo 2 e la sindrome metabolica continuano ad essere gestiti, ulteriore danno probabilmente sarebbe minimizzato ed è plausibile che continuare a seguire il lungo termine di programma può provocare l'inversione di aterosclerosi.„

“I risultati sono tanto più interessanti perché i cambiamenti si sono presentati in assenza di perdita di peso principale, sfidando la credenza comunemente tenuta che le persone devono normalizzare il loro peso prima del raggiungimento delle indennità-malattia,„ Roberts hanno detto. I partecipanti hanno perso due - tre libbre alla settimana, ma erano ancora obesi dopo lo studio di tre settimane.

Lo studio, “l'effetto di un intervento di esercizio e di dieta sullo sforzo ossidativo, l'infiammazione, MMP-9 e l'attività chemiotattica del monocito negli uomini con la sindrome metabolica scompone,„ è nell'edizione online del giornale della fisiologia applicata pubblicato dalla società fisiologica americana. I ricercatori erano cristiano K. Roberts, decano Won, Sandeep Pruthi, silvia Kurtovic e R. James Barnard, tutto il UCLA; Ram K. Sindhu di University di Charles R. Drew, Los Angeles; e Nosratola D. Vaziri dell'università di California, Irvine.

Lo studio ha fatto partecipare 31 uomo che hanno mangiato una alto-fibra, dieta a bassa percentuale di grassi senza il limite al numero delle calorie che potrebbero consumare. I partecipanti egualmente hanno fatto 45-60 minuti dell'esercizio aerobico al giorno su una pedana mobile.

Quindici degli uomini hanno avuti sindrome metabolica, una circostanza che è caratterizzata da eccessivo grasso addominale, da insulino-resistenza e da disordini della lipemia quali gli alti livelli dei trigliceridi (grassi nel sangue) o i bassi livelli di HDL (lipoproteina ad alta densità, o “di buon„ colesterolo). Tredici dei partecipanti hanno avuti diabete di tipo 2. C'era egualmente una certa sovrapposizione fra i due gruppi ed alcuni partecipanti che hanno avuti nè la sindrome metabolica nè diabete di tipo 2, ma era di peso eccessivo o obeso.

“La dieta, combinata con l'esercizio moderato, ha migliorato molti fattori che contribuiscono alla malattia di cuore e che sono le misure indirette della progressione della placca nelle arterie, compreso insulino-resistenza, ricco in colesterolo ed indicatori di aterosclerosi di sviluppo,„ Roberts ha detto. “L'approccio utilizzato in questo esperimento di combinazione dell'esercizio con una dieta delle calorie illimitate è insolito.„

Alimenti ipocalorici

I partecipanti allo studio corrente, che ha variato nell'età da 46 a 76 anni, hanno partecipato ad un programma residenziale del 21 giorno al centro di longevità di Pritikin, precedentemente in Santa Monica, combinando il programma di dieta e di esercizio di Pritikin. La dieta quotidiana era proteina a bassa percentuale di grassi (12-15% delle calorie) e moderata (15-20% delle calorie) e su in carboidrati non raffinati (65-70% delle calorie) ed in fibra (più di 40 grammi).

Alimenti naturali -- interi granuli (cinque o più servizi quotidiani), verdure (quattro o più servizi) e frutta (tre o più servizi) -- era la sorgente principale dei carboidrati quotidiani. Le fonti di proteine erano impianti (quali soia, fagioli e noci), latteria senza grassi (fino a due servizi quotidiani) e pesce e pollame (parte 3.5-ounce una volta alla settimana ed in minestre ed in casseruole due volte alla settimana). Il resto delle calorie è venuto da grasso con un rapporto poli-insaturo--saturato dell'acido grasso di 2,4 - 1.

“Oltre a carne ed alla latteria, i partecipanti di studio potrebbero mangiare tanto come hanno voluto,„ Roberts hanno detto. “Poiché l'alimento non era come alta caloria come dieta americana tipica, i partecipanti hanno mangiato di meno prima di ritenere in pieno. Ciò è una partenza dalla maggior parte lo è a dieta, che lascino solitamente il dieter che ritiene affamato,„ ha detto.

Gli uomini egualmente si sono esercitati giornalmente su una pedana mobile, compreso il livello ed hanno classificato la camminata, per 45-60 minuti. Il programma di esercizio è stato adattato per assicurare ciascuno 70-85% raggiunto determinato della frequenza cardiaca massima.

Punti seguenti

Le prove fuori dell'ambiente del laboratorio sono necessarie verificare il regime nella popolazione in genere. “I risultati sono probabilmente generalizzabili, sebbene la grandezza di cambiamento sia proporzionale al grado di anomalia quando la persona comincia il regime,„ Roberts abbia aggiunto.

Gli scienziati egualmente devono determinare se il cambiamento a lungo termine di stile di vita può impedire o invertire il danno dell'estremità-organo celebre in quelli con la sindrome o il diabete di tipo 2 metabolica, Roberts ha detto. Questi cambiamenti possono essere difficili da fare ma il profitto per le persone e la società potrebbe essere enorme.

Ulteriori studi egualmente sono necessari in coloro che è a rischio della sindrome o il diabete di tipo 2 metabolica. Le persone dovrebbero ancora essere esaminate per vedere se il diabete di tipo 2 e la sindrome metabolica possono essere impediti in primo luogo. Le persone possono essere considerate in buona salute prima di sviluppare la sindrome metabolica ma sembrare sano necessariamente non significa essere sano, lui ha notato.

Sorgente e finanziamento

“Effetto di un intervento di esercizio e di dieta sullo sforzo ossidativo, sull'infiammazione, su MMP-9 e su attività chemiotattica del monocito in uomini con i fattori metabolici di sindrome,„ dal cristiano K. Roberts, decano Won, Sandeep Pruthi, silvia Kurtovic e R. James Barnard, del dipartimento di scienza fisiologica al UCLA; Ram K. Sindhu della divisione di endocrinologia, di metabolismo e di medicina molecolare ad University di Charles R. Drew, Los Angeles; e Nosratola D. Vaziri della divisione della nefrologia e dell'ipertensione, dipartimento di medicina all'università di California, Irvine è nell'edizione online del giornale della fisiologia applicata pubblicato dalla società fisiologica americana.

La ricerca è stata supportata da una concessione dalle fondamenta della ricerca e di formazione della libbra, dalle fondamenta indipendenti nella California e da un'amicizia postdottorale nazionale del premio di borsa della ricerca dal NIH.