Cause dell'isolato dei ricercatori di perdita conoscitiva che seguono la chirurgia di esclusione di arteria coronaria

Il trauma di minimizzazione alla più grande arteria dell'organismo - l'aorta - durante la chirurgia di esclusione di cuore può diminuire significativamente la perdita conoscitiva che segue spesso l'operazione, un gruppo dalla scuola di medicina di Wake Forest University riferita nel giornale di ambulatorio toracico e cardiovascolare.

“Una strategia chirurgica destinata per minimizzare le manipolazioni aortiche può diminuire significativamente l'incidenza dei deficit conoscitivi nei pazienti dell'innesto di esclusione di arteria coronaria rispetto alle tecniche tradizionali,„ ha detto il gruppo, intestato dal Jr. di John W. Hammon, M.D., professore di ambulatorio cardiothoracic.

La tecnica chirurgica è la causa primaria - conoscitivo - dei problemi più successivamente di pensiero nei pazienti dell'innesto di esclusione di arteria coronaria, conclusivi il gruppo di ricerca dalla scuola di medicina, parte del centro medico del battista di Wake Forest University. Il gruppo include gli psicologi come pure chirurghi, anestesisti e neuroradiologists.

Dal fine degli '80, il gruppo ha messo a fuoco sulla tecnica chirurgica. Nel 1997, hanno riferito ridurre il colpo ed altre complicazioni acute che seguono la chirurgia di esclusione di arteria coronaria dalla media nazionale di sei per cento dei pazienti a meno di un per cento dei pazienti al centro medico battista di Wake Forest University, un cittadino in primo luogo.

La difficoltà nel pensiero è egualmente un ambulatorio seguente di esclusione di problema diffuso, riferito a molte istituzioni. Dal 1992, il gruppo di ricerca della foresta di risveglio sta studiando queste complicazioni conoscitive che seguono la chirurgia di esclusione che impiega normalmente il commputer cuore-polmoni. Hanno messo a punto i metodi per tenere la carreggiata le cause delle complicazioni e delle tecniche di collaudo per diminuire le complicazioni.

Egualmente stanno mettendo a punto i metodi per fare l'esclusione di arteria coronaria senza per mezzo del commputer cuore-polmoni. Gran parte della ricerca nel corso degli anni era pagata per con una concessione importante dagli istituti della sanità nazionali.

Nel nuovo studio di 237 pazienti, il gruppo ha paragonato il metodo standard di esclusione di arteria coronaria facendo uso del commputer cuore-polmoni alle tecniche chirurgiche che hanno minimizzato il movimento dell'aorta mentre ancora facendo uso del commputer. Il movimento è stato diminuito usando un singolo morsetto che ha esercitato significativamente meno forza sull'aorta che il morsetto trasversale standard. L'ambulatorio senza il commputer egualmente è stato confrontato.

I ricercatori hanno dato ai pazienti una batteria di 11 test psicologico prima di chirurgia, poi ai tre - cinque giorni dopo chirurgia, ancora fra tre e sei settimane ed ancora a sei mesi. Le prove hanno misurato tali cose come benissimo la funzione di motore, memoria verbale e non verbale, l'attenzione e concentrazione.

Nella settimana dopo chirurgia, almeno 60 per cento dei pazienti in tutti e tre i gruppi hanno mostrato i deficit neurologici. Il numero dei pazienti con i deficit ha diminuito costantemente entrambi il gruppo senza il commputer cuore-polmoni e nel gruppo con movimento minimo dell'aorta. Entro sei mesi, soltanto 32 per cento dei pazienti che non hanno utilizzato il commputer e 30 per cento dei pazienti che hanno avuti movimento aortico minimo abbiano deficit, suggerenti lesione meno permanente in entrambi i gruppi.

Ma 57 per cento dei pazienti che hanno avuti ancora l'ambulatorio tradizionale hanno avuti deficit a sei mesi, i ricercatori riferiti. Sulla base delle tecniche di video sviluppate in questi ultimi 10 anni alla foresta di risveglio, il gruppo ha tenuto la carreggiata le particelle chiamate emboli e bolle di gassato che vanno al cervello durante l'ambulatorio. I membri di gruppo credono che gli emboli siano la causa dei deficit neurologici.

I pazienti su cui il commputer cuore-polmoni non è stato utilizzato hanno avuti significativamente meno emboli che i pazienti che hanno avuti l'operazione tradizionale - ma quell'opzione è generalmente riservati per i più giovani pazienti. Fra i pazienti che hanno avuti il commputer, quelli con movimento minimo dell'aorta hanno avuti meno emboli che coloro che ha avuto l'operazione tradizionale, ma la differenza non ha raggiunto il significato statistico.

Il gruppo di ricerca nota che i risultati nello studio corrente “confermano i dati non ripartiti le probabilità su pubblicati dalla nostra istituzione nel 1997.„