Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Scienziati più probabilmente per avere bambini autistici

Secondo un esperto nel REGNO UNITO, le coppie altamente analitiche quali gli scienziati, gli ingegneri, fisici e matematici, sono più probabili produrre i bambini con autismo.

Il Professor Simon Barone-Cohen, dell'Università di Cambridge, dice la capacità alterata della gente con autismo di comunicare, riconoscere le emozioni e socializzare è collegata con gli stessi geni che permettono ad una persona di sistemare, che deve trovare le leggi che determina come un sistema funziona.

Una debolezza in queste aree è il tasto caratteristico di autismo; è stimato che intorno un bambino in ogni 100 abbia un modulo di autismo e la vasta maggioranza di quelle è ragazzi.

Dice che questo può contribuire a spiegare l'aumento recente nelle diagnosi, mentre altro sostiene che è dovuto maggior consapevolezza e migliori abilità diagnostiche.

Il Professor Barone-Cohen definisce la gente quali gli scienziati, i matematici e gli ingegneri come “systemizers„ e collega l'interesse spesso diminuito nel lato sociale di vita e l'ossessione con il dettaglio, che rende loro la merce a cui fanno, con i sintomi che caratterizzano l'autismo.

Tali tipi, dice che il Professor Barone-Cohen è attirato spesso l'un l'altro ed è più probabile passare i geni “di autismo„ sopra alla loro prole.

Un'indagine dalla Società Autistica Nazionale che ha trovato che i padri ed i nonni dei bambini con gli stati autistici di spettro sono due volte probabili lavorare in una professione della sistemazione, supporti la sua teoria.

Egualmente è stato trovato che gli studenti nelle scienze naturali hanno un più alto numero dei parenti con autismo degli studenti negli studi umanistici ed i matematici hanno un'più alta tariffa degli stati autistici di spettro rispetto alla popolazione in genere.

L'Altra ricerca egualmente ha indicato che i genitori dei bambini con autismo segnano altamente su un questionario che misura i tratti autistici.

Gli studi di scansione di Cervello delle madri e dei padri dei bambini con autismo hanno rivelato che le madri hanno un reticolo mascolinizzato di attività di cervello, suggerente ancora essi sono forti systemizers.

Non È Dato alla prova da una serie di sorgenti una causa genetica di autismo improbabile, con entrambi i genitori contribuire i geni che infine si riferiscono ad un simile genere di mente: uno con un'affinità per il pensiero sistematicamente.

Nella gamma autistica di disordini i più grandi gruppi sono autismo e Sindrome di Asperger classici.

Entrambi I gruppi incontrano difficoltà sviluppare le relazioni sociali e trovano la comunicazione con i pari ed altre difficili.

Entrambi egualmente video insolitamente forte ed interessi spesso ossessivi e stretti e una forte aderenza alle routine.

Nell'autismo classico, la persona potrebbe avere un QUOZIENTE D'INTELLIGENZA dovunque sopra al disgaggio, a volte nell'intervallo reso non valido d'apprendimento e la persona ha avuta invariabilmente una mora di linguaggio come bambino.

Nella Sindrome di Asperger tuttavia, la persona è sempre almeno media nel QUOZIENTE D'INTELLIGENZA e può essere ben sopra la media e parlato in tempo come bambino.

In generale i sintomi dei disordini non si manifestano chiaramente fino intorno all'età due e perfino poi non possono essere difficili da diagnosticare.

La Società Autistica Nazionale, ha accolto favorevolmente la ricerca, particolarmente affatto che promuove una migliore comprensione della natura e delle cause possibili di autismo.

La Società stima quella sopra mezzo milione di persone nel REGNO UNITO abbia un modulo di autismo e che dica che è un disordine inerente allo sviluppo per tutta la vita che richiede il supporto in corso dello specialista.

Il documento è pubblicato negli Archivi del giornale della Malattia dell'Infanzia.