Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Approccio innovatore alla riparazione della cartilagine

I bioengineers di Leeds hanno sviluppato una tecnica innovatrice per la riparazione della cartilagine che combina le potenze autorigeneranti dell'organismo con la scienza della cellula staminale aiutare i giovani ad evitare i problemi debilitanti del ginocchio e la speranza di elasticità alle vittime di artrite.

I trattamenti correnti dei difetti della cartilagine nel ginocchio sono costosi, hanno lunghi tempi di recupero e possono anche causare tan danno come buon. “Stiamo rispondendo ad un bisogno reale,„ ha detto il lettore nel Dott. Bahaa Seedhom della bioingegneria.

“I chirurghi ortopedici stanno cercando i modi riparare i difetti della cartilagine in giovani che ritarderanno, forse anche impediscono, l'esigenza della sostituzione totale del ginocchio.„

I bioengineers hanno inventato una tecnica di riparazione - e gli strumenti - tempi di quella chirurgia del taglio a partire da due ore a dieci minuti e possono avere pazienti indietro sui loro piedi in tre settimane. Il trattamento comprende una tecnica chirurgica chiamata la perforazione subchondral, dove i fori sono perforati nell'osso sotto la cartilagine nel sito nocivo, causante lo spurgo dal midollo osseo, che stimola le cellule staminali coltivare il tessuto all'interno dell'area nociva. I chirurghi poi impiantano un cuscinetto del tipo di feltro, per incoraggiare le celle a espandersi e per svilupparsi nel tessuto.

Poichè il trattamento usa le proprie cellule staminali dell'organismo, è molto più economico dei metodi attuali, dove il tessuto è costruito fuori dell'organismo e poi è impiantato. Il sistema ha potenziale per le applicazioni su vasta scala. “I giovani inizialmente con i piccoli difetti saranno più adatti a trattamento, ma una volta che il sistema è stato fatto passare con i sui passi che potrebbe essere utilizzato bene per i più grandi difetti in pazienti artritici più anziani,„ hanno detto il Dott. Seedhom.

Il Dott. Seedhom si unisce sul progetto da DRS Toyoda, Luo, Lorrison e Michael Pullan dalla bioingegneria. La campagna della ricerca di artrite ha assegnato il progetto £131,000 per spiegare il trattamento di rigenerazione della cartilagine e Smith ed il nipote hanno cominciato un programma di valutazione per commercializzare la tecnologia per uso clinico in quattro anni.