Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Scoperta inattesa di artrite reumatoide

Che cosa fa le giunzioni nella gente con l'artrite reumatoide ed i termini relativi come la malattia di Lyme o il lupus, così suscettibile dell'attacco dal sistema immunitario dell'organismo, piombo alle fiammate ed al deterioramento dolorosi? La risposta può sorprendervi.

La risposta ha sorpreso i ricercatori al centro del diabete di Joslin ed al policlinico di Massachusetts (MGH) a Boston, che ha guadagnato una comprensione novella in questo problema in uno studio di collaborazione recente. Il loro rapporto è comparso nell'emissione online del 29 gennaio dell'immunologia della natura ed è preveduto per comparire nell'edizione della stampa di febbraio.

Lavorando con un modello animale dell'artrite reumatoide, i ricercatori hanno scoperto quell'istamina, una piccola molecola connessa solitamente con asma e l'allergia, è prodotta come componente del trattamento infiammatorio durante lo sviluppo dell'artrite. L'istamina ha reso i vasi sanguigni che circondano le giunzioni particolarmente vulnerabili a dispersione e quindi ha reso le giunzioni più suscettibili dell'attacco infiammatorio. I ricercatori ritengono che questo sia vero non solo nell'artrite reumatoide, ma forse egualmente in altri termini autoimmuni con cui l'artrite è associata, quale lupus ed in alcune malattie infettive, come la malattia di Lyme.

“Per i pazienti con l'artrite reumatoide, questi nuovi risultati sollevano la possibilità che i farmaci destinati per impedire i vasi sanguigni forza colante diventante l'un giorno sono usati per ritardare l'inizio dell'artrite o per impedire le fiammate della malattia,„ hanno detto Christophe Benoist, M.D., il Ph.D., che piombo lo studio insieme a Diane Mathis, Ph.D. ed a Ralph Weissleder, M.D., Ph.D. Drs. Testa Joslin di Benoist e di Mathis? la sezione di s sull'immunologia e su Immunogenetics, tiene la presidenza di William T. Young nella ricerca del diabete a Joslin ed è professori di medicina alla facoltà di medicina di Harvard. Il Dott. Weissleder dirige il centro per la ricerca molecolare della rappresentazione a MGH ed è un professore della radiologia alla facoltà di medicina di Harvard.

Mentre il laboratorio di Joslin mette a fuoco il suo lavoro sul diabete di tipo 1, l'artrite ha parecchi meccanismi relativi. Come il diabete di tipo 1, l'artrite reumatoide è una malattia autoimmune, in cui il sistema immunitario dell'organismo si attacca come se combattendo fuori un invasore nemico.

Le fondamenta di artrite riferiscono che il numero degli Americani con l'artrite o i sintomi uniti cronici è aumentato nel 2005 da 35 milione - 66 milioni (quasi 1 in 3 adulti). L'artrite reumatoide (RA) è una malattia autoimmune cronica caratterizzata da infiammazione del rivestimento, o synovium, delle giunzioni. È uno dei moduli più severi dell'artrite e può piombo a danno unito a lungo termine, con conseguente dolore cronico, perdita di funzione ed inabilità. Il RA pregiudica 1 per cento della popolazione degli Stati Uniti o di 2,1 milione Americani, principalmente donne.

Nel loro studio, i ricercatori hanno messo a punto un nuovo metodo microscopico della rappresentazione per prevedere i cambiamenti nella permeabilità del vaso sanguigno in mouse anestetizzati. In pochi minuti seguendo la consegna degli anticorpi artrite-causanti ai mouse, i vasi sanguigni intorno alle giunzioni sono diventato temporaneamente colanti, rendendola più facile affinchè gli anticorpi entrino negli spazi uniti. Là, gli anticorpi provocano una cascata delle celle e delle molecole infiammatorie, finalmente con conseguente artrite.

“La grande sorpresa era che gli altri vasi sanguigni in tutto l'organismo non sono diventato colanti, suggerendo che ci fosse qualche cosa di speciale circa le imbarcazioni nelle giunzioni,„ dice Bryce Binstadt, M.D., Ph.D., di Joslin e dell'ospedale pediatrico Boston, autore principale sullo studio.

Nella prova di identificare il dispositivo speciale, i ricercatori hanno fatto la scoperta ancor più inattesa che l'istamina era responsabile del leakiness unito del vaso sanguigno -- infatti, i ricercatori potrebbero imitare l'effetto degli anticorpi sul leakiness del vaso sanguigno appena iniettando l'istamina.

Altri ricercatori che partecipano allo studio hanno incluso Pratik R. Patel, Herlen Alencar, M.D. e Umar Mahmood, M.D., Ph.D., del centro per la ricerca molecolare della rappresentazione, policlinico di Massachusetts; Peter A. Nigrovic, M.D., dell'ospedale pediatrico e Brigham e donne? ospedale di s, Boston; e David M. Lee, M.D., Ph.D., di Brigham e dell'ospedale delle donne.