Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I bambini del dislessico esibiscono un reticolo differente di attività di cervello mentre leggono

Le immagini del cervello dei bambini con dislessia catturata prima che ricevessero la manifestazione dell'istruzione di ortografia che hanno reticoli differenti di attività neurale che far del benee i correttori ortografici quando fa le mansioni di linguaggio si sono riferite all'ortografia. Ma dopo il trattamento specializzato che sottolinea le lettere nelle parole, hanno mostrato i simili reticoli di attività di cervello.

Questi risultati sono importanti perché mostrano che il cervello umano può cambiare e normalizzarsi in risposta all'istruzione di ortografia, anche nella dislessia, la difficoltà di apprendimento più comune.

La ricerca è unica in quanto esamina le immagini di diversi cervelli piuttosto che le immagini composite del gruppo, o mappe, che sono prodotte tipicamente per mostrare quali aree del cervello sono attivate quando la gente è impegnata nelle mansioni specifiche. Sta potendo studiare come i diversi cervelli differiscono fra la merce ed i poveri correttori ortografici e come si normalizzano dopo la ricezione dell'uno dei due trattamenti un avanzamento importante, secondo lo scienziato neuroimaging Todd Richards dell'università di Washington ed il neuropsicologo la Virginia Berninger, che hanno diretto il gruppo di ricerca.

I nuovi risultati sono stati pubblicati nell'emissione di gennaio della neurolinguistica del giornale.

“La maggior parte della gente pensa che la dislessia sia un disordine della lettura, ma è egualmente un'ortografia e problema di scrittura,„ ha detto Berninger, che dirige il centro delle difficoltà di apprendimento del UW. “I nostri risultati indicano che tutti i dislessici nei 9 - ad intervallo di 12 anni abbia problemi di ortografia ed i bambini che non possono compitare non possono esprimere le loro idee nella scrittura.„

La ricerca più iniziale dal gruppo e da altri di UW ha indicato che i bambini del dislessico esibiscono un reticolo differente di attività di cervello mentre leggono confrontata ai giovanotti che sono buoni lettori, ma che il cervello è malleabile e questo reticolo può normalizzarsi con l'istruzione specializzata. Tuttavia, anche dopo la ricezione dell'istruzione della lettura, molti bambini del dislessico ancora hanno problemi persistenti di ortografia, secondo Berninger. Nondimeno, ha detto, parents il rapporto che i loro bambini con dislessia sono allontanati tipicamente da formazione speciale imparano una volta che leggere ma prima della loro ortografia e scrittura problemi adeguatamente sono trattati.

I ricercatori hanno trovato che gli esseri umani codificano le parole in tre moduli mentre imparano come leggere e compitare. Questi codici attingono i circuiti comuni ed unici del cervello. Il cervello codifica le parole dal loro suono (o dalla fonologia), dalle parti delle parole che segnalano il significato e la grammatica (morfologia) e dalla loro rappresentazione o modulo scritto (ortografia).

Nel nuovo studio, i ricercatori hanno usato l'imaging a risonanza magnetica funzionale, o fMRI, per esaminare l'attività di cervello di 18 bambini del dislessico (5 ragazze e 13 ragazzi) che hanno avuti problemi con ortografia e 21 bambino (8 ragazze e 13 ragazzi) che erano buoni lettori e correttori ortografici. Tutti bambini erano di intelligenza normale ed erano nei quarti a sesti gradi.

Entrambi i gruppi di bambini hanno fatti i loro scandire due volte cervelli mentre fanno una serie di linguaggio incarica. I buoni correttori ortografici sono stati scanditi per fornire una maschera di attività di cervello normale mentre facevano le mansioni. I cervelli dei bambini del dislessico erano imaged entrambi prima e dopo la ricezione delle 14 ore di uno di due generi di istruzione d'ortografia specializzata su un periodo di tre settimane. I bambini del dislessico sono stati definiti a caso all'uno o l'altro dei due trattamenti d'ortografia. Uno ha sottolineato le lettere nei moduli delle parole scritti mentre l'altro ha messo a fuoco sulle parti delle parole che segnalano il significato e la grammatica.

La ricerca più iniziale ha indicato che compitare lo sviluppo progredisce attraverso tre fasi - fonologiche, ortografiche e morfologiche. Il trattamento che era inerente allo sviluppo appropriato per i bambini nei gradi da quattro a sei - ortografico - era quello connesso con normalizzazione dell'attivazione del cervello. Dopo la ricezione dell'istruzione ortografica che ha sottolineato le strategie per la focalizzazione sopra ed il ricordo delle lettere nelle parole scritte, l'attività di cervello dei bambini del dislessico variabili a somiglia più molto attentamente a quella di buoni correttori ortografici. L'ortografia dei bambini su una prova standardizzata anche migliore. I bambini che hanno ricevuto l'altro trattamento, morfologico del dislessico che più inerente allo sviluppo è stato avanzato, non hanno mostrato l'attivazione normalizzata del cervello.

Prima della ricezione del l'uno o l'altro gentile dell'istruzione, i bambini del dislessico hanno esibito i reticoli differenti di attività di cervello di buoni correttori ortografici quando eseguire ciascuna delle mansioni di linguaggio si è riferita all'ortografia. I dislessici hanno mostrato sia l'assenza di attività in una serie di regioni del cervello esibite tramite i buoni correttori ortografici come pure di attività in altre aree del cervello che non sono state attivate nei buoni correttori ortografici.

Richards ha detto che le differenze significative fra i dislessici ed i buoni correttori ortografici si sono presentate in un piccolo numero di regioni, suggerenti che alcune regioni del cervello potessero avere funzione anormale durante lo sviluppo di ortografia.

Berninger ha notato che tre codici di parola in questione nell'ortografia durante l'infanzia media - fonologia, morfologia ed ortografia - attivano le regioni comuni ed uniche del cervello, ma le regioni attivate specifiche del cervello connesse con ogni codice di parola possono cambiare nel corso di uno sviluppo del bambino nell'apprendimento come compitare. Per esempio, i lettori di inizio creano i codici ortografici dalla relazione delle lettere e della fonologia. La morfologia svolge un maggior ruolo nelle parole più lunghe e più complesse nel curriculum della High School e della scuola secondaria.

“La nostra ricerca sta dicendoci che i buoni correttori ortografici sono insegnati a, non sopportato, come è presupposto spesso,„ ha detto. “Purtroppo, che cosa accade nella maggior parte dei banchi è i bambini del dislessico imparano come leggere e poi ottenere allontanati dalle classi di formazione speciale anche se ancora hanno bisogno dell'istruzione specializzata finché non imparino compitare. Inoltre, compitando non è insegnato a sistematicamente ed esplicitamente in molte aule negli Stati Uniti.