Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio associa il danno meniscal con perdita avanzata della cartilagine nell'osteoartrite iniziale

La perdita della cartilagine è una componente importante dell'osteoartrite (OA), una malattia unita che pregiudica oltre 20 milione Americani. In ginocchio OA, la perdita della cartilagine è influenzata dalla ferita al ginocchio come pure l'obesità e l'età. Ogni ginocchio sano è di supporto e protetto da un paio del menisco.

Questo tessuto a forma di c ha molte funzioni nel ginocchio, compreso assorbimento di scossa e portante ed il potenziamento della stabilità. L'inizio del ginocchio l'OA dopo meniscectomy, la rimozione chirurgica dell'tutto o una parte di un menisco violento, è equo comune e tradizionalmente ha considerato un risultato della lesione che unita quello piombo all'operazione in primo luogo.

Mentre il meniscectomy sembra essere un fattore di rischio significativo per OA, i ricercatori conoscono piccolo circa l'effetto di danno e delle anomalie meniscal su perdita della cartilagine in ginocchia con una predisposizione per la malattia. L'emissione del marzo 2006 dell'artrite & del reaumatismo divide i risultati di uno studio che fa il nuovo indicatore luminoso sull'importanza di un menisco intatto e di funzionamento per i pazienti con il ginocchio sintomatico OA.

Lo studio, piombo dal cacciatore di David della scuola di medicina di Boston University, messo a fuoco su 257 oggetti iscritti all'osteoartrite di Boston dello studio del ginocchio. La maggioranza, 58 per cento, era uomini e l'età media era di 66,6 anni. Tutti gli oggetti hanno incontrato l'istituto universitario americano dei criteri della reumatologia per il ginocchio sintomatico OA, confermati dai raggi x e dai auto-rapporti di frequenti dolore e rigidezza del ginocchio. All'inizio dello studio ed agli esami di seguito a 15 e 30 mesi, i partecipanti hanno subito l'imaging a risonanza magnetica (MRI) del ginocchio più sintomatico. Facendo uso delle immagini di risonanza magnetica, i ricercatori hanno misurato la posizione del menisco come pure valutato e segnato la severità di danno meniscal. Fra le ginocchia MRI-valutate, 29% ha avuto una lesione precedente, 27% ha avuto un ambulatorio precedente e 5% ha avuto un meniscectomy precedente.

I ricercatori, come previsto, hanno trovato un'alta correlazione fra malposition meniscal e danno meniscal. L'impatto dell'anomalia meniscal su cartilagine persa era più pronunciato nella giunzione tibiofemoral mediale--la giunzione interna che connette il ginocchio al cosciotto più basso. Ogni misura di cattivo allineamento meniscal è stata associata con un rischio aumentato di perdita della cartilagine. C'era egualmente una forte associazione degli strappi meniscal con perdita della cartilagine. Le riduzioni della copertura e dell'altezza del menisco, provocate dalla dislocazione parziale del menisco, egualmente hanno aumentato il rischio di perdita della cartilagine.

Questo studio non distingue il tipo di strappo meniscal che possa azionare la perdita della cartilagine o implicare il danno del menisco come causa di OA. Tuttavia, chiama l'attenzione al potenziale di forte, intero menisco di proteggere il ginocchio da devastazione rapida nelle fasi iniziali di OA e forse anche attenua l'esigenza della chirurgia della sostituzione di bisogno. “Attualmente, gli sforzi stanno facendi per conservare un menisco nocivo piuttosto e un'industria della sostituzione meniscal sta sviluppandosi,„ note del Dott. Hunter. “Il nostro studio indica l'esigenza della valutazione critica e futura di queste nuove opzioni terapeutiche.„