Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Nebivolol può riparare le funzioni cardiovascolari nocive in afroamericani

Nebivolol, una droga per il trattamento di ipertensione disponibile in Europa, può riparare le funzioni cardiovascolari nocive in afroamericani, secondo una ricerca di laboratorio recente all'Ohio University.

Professore bianco di Tadeusz Malinski, di Marvin & di Ann Dilley di chimica e di biochimica, trovato che la droga, corrente allo studio dagli Stati Uniti Food and Drug Administration, agisce al livello di ossidanti che allineano l'apparato cardiovascolare e può riparare i livelli di ossido di azoto e diminuire lo sforzo ossidativo. Una carenza in ossido di azoto ed alto sforzo ossidativo può causare vari problemi sanitari, compresi gli attacchi di cuore, colpo e infarto come pure insufficienza renale ed il diabete.

Lo studio è stato pubblicato in un'emissione recente di circolazione, in un giornale dell'associazione americana del cuore ed in collaboratori interessati dalla facoltà di medicina di Harvard e nella ricerca di Elucida in Massachusetts.

In un apparato cardiovascolare sano, c'è un bilanciamento fine fra ossido di azoto e lo sforzo ossidativo. L'ossido di azoto gestisce il flusso sanguigno e si rilassa i vasi sanguigni, che abbassa la pressione sanguigna. L'ossido di azoto è rilasciato dalle celle endoteliali, uno strato monomolecolare delle celle che allineano i vasi sanguigni.

Circa un anno fa, il gruppo di ricerca di Malinski ha scoperto che gli afroamericani potenzialmente hanno un migliore ossido di azoto generare il sistema che la gente di altre origini etniche, il ricercatore riferito. dovuto una carenza molecolare, tuttavia, il sistema diventa autodistruttivo anche generando le alte concentrazioni di specie ossidative che diminuiscono il livello di buon ossido di azoto ed aumentano lo sforzo ossidativo al livello osservato in uno stato malato. La prevalenza di questo problema può essere incolpata dell' alto tasso di mortalità di afroamericani fra 43 e 64 anni, che è cinque - sei volte più superiore a quello di altri gruppi etnici, Malinski ha detto.

Quello è dove il nebivolol può entrare. La droga fa parte di una nuova generazione di betabloccanti, che sono i trattamenti standard per ipertensione. I ricercatori hanno studiato le versioni multiple di questi betabloccanti ed hanno trovato che, oltre ad abbassare la pressione sanguigna, il nebivolol egualmente ha riparato la funzione del sistema dell'ossido di azoto nei campioni delle cellule.

“È che vediamo un effetto positivo doppio di una droga nei trattamenti medici,„ Malinski molto raro ha detto.

Nello studio recente, gli scienziati hanno usato i nanosensors per verificare i livelli di ossido di azoto come pure le molecole hanno compreso nello sforzo ossidativo, in unicellulari dai donatori di varie origini etniche. Facendo uso dei nanosensors 1.000 cronometra più piccolo dei capelli umani, i ricercatori potrebbero catturare le misure in tempo reale dei livelli dell'ossido di azoto prima e dopo il nebivolol è stato amministrato. Questo approccio nanomedical ha permesso che la ricerca progredisse molto più velocemente di avrebbe avuto con i metodi tradizionali di misurazione dei livelli dell'ossido di azoto.

“I restores della droga correggono il bilanciamento fra buon ossido di azoto e lo sforzo ossidativo offensivo e possono in effetti riparare la funzione vitale del tessuto endoteliale ad un livello simile in altri gruppi etnici,„ Malinski ha detto dei risultati del suo gruppo. “I trattamenti precedenti hanno rallentato soltanto la progressione del danno, mentre il nebivolol può realmente potere correggere i problemi.„

Malinski ed altri ricercatori corrente stanno studiando gli usi possibili della droga prevenire danni to l'apparato cardiovascolare.