Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Menopausa collegata con l'inizio della depressione

Due nuovi studi dicono che le donne senza cronologia della depressione possono essere ad un rischio aumentato di sintomi e di disordini depressivi mentre entrano nella menopausa.

Ciò non sarà notizie a migliaia di donne che per secoli hanno sofferto dagli effetti secondari miseri dei cambiamenti ormonali che accadono al loro organismo allontanato spesso dalla professione medica come certo modulo della debolezza femminile.

Ellen W. Freeman, Ph.D., dalla Scuola di Medicina dell'Università Della Pennsylvania, Filadelfia e colleghi ha valutato i dati da 231 donna pre-della menopausa che non hanno avute cronologia della depressione all'inizio dello studio.

Gli autori dicono che lungamente è stato riconosciuto che la menopausa è per molte donne un momento del rischio aumentato per sviluppare i sintomi depressivi, ma c'è poca prova scientifica di connettere il cambiamento in ormoni riproduttivi, nello stato della menopausa e nella salute mentale.

I partecipanti hanno variato nell'età da 35 a 47 e sono stati seguiti per otto anni.

Ad intervalli dell'insieme, i campioni di sangue sono stati ottenuti per determinare i livelli di ormone e gli intervistatori formati della ricerca hanno ottenuto la salubrità globale e le informazioni demografiche, compreso tutti i sintomi della menopausa sperimentati.

I sintomi Depressivi sono stati valutati usando il Centro per gli Studi Epidemiologici del disgaggio della Depressione (CES-D) e la Valutazione di Pronto Intervento dei Disturbi Mentali (PRIME-MD) è stata usata per identificare le diagnosi cliniche dei disordini depressivi.

Gli autori dicono che gli alti punteggi di CES-D erano più di quattro volte più probabilmente accadere durante la transizione della menopausa di una donna rispetto a quando era pre-della menopausa.

I Cambiamenti nei livelli ormonali sono stati collegati significativamente con gli alti punteggi di CES-D anche dopo registrare per ottenere il fumo, l'indice di massa corporea, la sindrome premestruale, le vampate di calore, il sonno difficile, lo stato di salute, l'occupazione e lo stato civile.

Secondo gli autori, un disordine depressivo era 2 e 1/2 volte più probabile da accadere nella transizione della menopausa rispetto a quando la donna era pre-della menopausa e le misure dell'ormone egualmente sono state associate significativamente con questo risultato.

I ricercatori dicono che la più ricerca ora è necessaria per determinare le dimensioni a cui questi rapporti dell'umore depresso sono limitati al periodo perimenopausal e determinare se i fattori di rischio identificati sono associati con la depressione più persistente.

In uno studio relativo, Lee S. Cohen, M.D., dal Policlinico di Massachusetts, Boston e colleghi dallo Studio di Harvard sugli Atteggiamenti e sui Cicli ha esaminato l'associazione fra la transizione e l'inizio della menopausa del primo episodio di vita della depressione fra le donne senza cronologia di perturbazione dell'umore.

Lo Studio di Harvard sugli Atteggiamenti e sui Cicli è uno studio delle donne pre-della menopausa con e senza una cronologia di vita della depressione principale.

I partecipanti a questa ricerca erano 460 donne pre-della menopausa, 36 - 45 anni, senza la diagnosi di vita della depressione principale, risiedente in sette comunità di area di Boston. L'incidenza di nuovo inizio della depressione è stata basata sulle interviste cliniche strutturate, sui punteggi di CES-D e sui questionari autosomministrati.

I ricercatori hanno trovato che le donne pre-della menopausa senza cronologia di vita della depressione principale che ha entrato nel perimenopause erano due volte probabili sviluppare i sintomi depressivi significativi quanto le donne che sono rimanere pre-della menopausa

Egualmente hanno trovato che il rischio aumentato per la depressione era maggior in donne che hanno sofferto con i sintomi vasomotori quali le vampate di calore.

Secondo gli autori negli Stati Uniti da solo, circa 1,5 milione donne possono raggiungere ogni anno la menopausa ed avvertire un intervallo dei sintomi e delle sindromi compreso i sintomi vasomotori severi, la perdita di densità ossea, la disfunzione sessuale, un declino nella funzione conoscitiva e un rischio aumentato potenziale per la malattia cardiovascolare.

Quando il rischio di depressione si aggiunge a questa lista molte donne di invecchiamento, dicono portano un carico composto della malattia.

Entrambi Gli studi sono pubblicati nell'emissione di Aprile degli Archivi della Psichiatria Generale.