Eccessivi adiposità, restrizione di caloria ed invecchiamento

Può mangiando un ipocalorico eppure dieta equilibrata prolungano nutrizionalmente la vita umana? La ricerca Preliminare suggerisce che potrebbe, in modo dai ricercatori alla Scuola di Medicina dell'Università di Washington a St. Louis stanno lanciando uno studio a lungo termine per scoprire.

In un editoriale nel Giornale di American Medical Association, Luigi Fontana, M.D., il Ph.D., l'assistente universitario di medicina all'Università di Washington e un ricercatore al Istituto Superiore di Sanita a Roma, Italia, dice che le diete caloria-limitate indicano i meccanismi possibili di invecchiamento e suggeriscono i modi intervenire e modificare i sui effetti.

a Gennaio, Fontana ed i colleghi hanno trovato che dopo una media di sei anni sulla restrizione di caloria, i cuori della gente hanno funzionato come i cuori dei giovani molto. E un gruppo dal Centro di Ricerca Biomedico di Pennington alla Louisiana State University a Baton Rouge sta riferendo che sei mesi della restrizione di caloria diminuisce due indicatori chiave di invecchiamento: livelli dell'insulina e temperatura corporea di digiuno.

Più di una decade fa parecchi ricercatori, compreso John O. Holloszy, M.D., il professor di medicina all'Università di Washington, hanno dimostrato che la restrizione calorica rigorosa e coerente ha aumentato la durata della vita massima in mouse ed in ratti di circa 30 per cento e protetto loro contro aterosclerosi e cancro.

Lo studio Umano è stato difficile perché la restrizione di caloria richiede un regime molto rigoroso di dieta, sia per tenere il numero totale delle calorie basso che per assicurare che la gente consumasse il bilanciamento adeguato delle sostanze nutrienti. Qualche gente da un gruppo chiamato la Società della Restrizione di Caloria è votata a limitare il loro apporto calorico nelle speranze del miglioramento della loro salubrità e di prolungare le loro vite. I membri della Società, che si chiamano Amici (Restrizione di Caloria con Nutrizione Ottimale), hanno sviluppato i modi mangiare le diete di nutrizione su/ipocaloriche.

Fontana ha effettuato l'estesa ricerca con gli Amici, recentemente riferenti nell'edizione del 17 gennaio del Giornale dell'Istituto Universitario Americano della Cardiologia che i cuori della gente sulla restrizione di caloria sono sembrato più elastici di quelli degli oggetti genere-abbinati di controllo e dell'età. I Loro cuori potevano rilassarsi fra i battimenti in un modo simile ai cuori dei giovani.

Il gruppo dal Centro di Ricerca Biomedico di Pennington riferisce nell'edizione del 5 aprile del Giornale di American Medical Association su uno studio di sei mesi degli uomini e delle donne fra 25 e 50 chi sono stati collocati su una dieta della restrizione di caloria che ha abbassato il loro apporto calorico quotidiano da circa 25 per cento. I ricercatori hanno confrontato quelli sulla restrizione di caloria agli oggetti che non era stato su una dieta, avevano tagliato le calorie da circa 12,5 per cento ed avevano aumentato l'energia che hanno bruciato con l'esercizio dalla a come l'importo, o avevano passare sei mesi su una dieta ipocalorica standard di circa 1.800 - 2.000 calorie al giorno finché non avessero perso 15 per cento del loro peso corporeo.

Lo studio, chiamato la Valutazione Completa degli effetti A Lungo Termine di Diminuzione dell'Assunzione di Energia (CALERIE), trovata che tutti gli oggetti che hanno stato a dieta o aumentato il loro peso e grasso corporeo persi esercizio. Ma quelli su una dieta della restrizione di caloria hanno cessato lo studio con i più bassi livelli di digiuno dell'insulina e le temperature corporee più basse di memoria. Egualmente hanno avuti meno danneggiamento ossidativo del loro DNA, probabilmente un indicatore di invecchiamento al livello biochimico e cellulare.

“Questo studio ha steso il fondamento per ricerca futura sugli effetti a lungo termine della restrizione di caloria in esseri umani per vedere se realmente può estendere la durata della vita,„ Holloszy dice. “Sta diventando chiaro dagli studi con gli Amici -- e da questo riassunto, studio prospettivo -- quella restrizione di caloria cambia alcuni degli indicatori che ci associamo con invecchiamento.„

Holloszy e Fontana stanno preparando per lanciare una seconda fase dello studio di CALERIE, per esaminare gli effetti della restrizione di caloria nel corso di due anni.

“Sappiamo che la gente sulla restrizione di caloria perderà il peso,„ dice Fontana. “Ma questo studio non è uno studio di perdita di peso. Stiamo sperando di imparare di più circa se la restrizione di caloria possa alterare il trattamento di invecchiamento.

Fontana dice, per esempio, quella di qualità inferiore, infiammazione cronica sembra mediare l'invecchiamento. La gente Di Peso Eccessivo ed obesa tende ad avere livelli elevati di infiammazione che la gente magra, in modo da ha significato che il peso perdente potrebbe aumentare la durata della vita media riducendo i rischi di alcune malattie relative all'età, quali il diabete e l'aterosclerosi. Ma negli studi sugli animali non solo hanno fatto più del più lungo in tensione degli animali, la lunghezza massima di un ratto o la vita del mouse anche aumentata. Lo studio di CALERIE spera di ottenere alcune bugne circa se la restrizione di caloria potrebbe fare la stessa cosa per gli esseri umani.

“Vogliamo imparare se la restrizione di caloria possa invertire alcuni di questi indicatori di invecchiamento nei giovani in buona salute,„ Holloszy diciamo. “Sta andando essere molti anni prima che sappiamo se la restrizione di caloria realmente allunga la vita, ma se possiamo dimostrare che cambia questi indicatori di invecchiamento, quali il danno del DNA e l'infiammazione, avremo niente male un'idea che sta influenzando in qualche modo il trattamento di invecchiamento al livello cellulare.„

Corrente, Holloszy e Fontana stanno cominciando a reclutare i volontari per la Fase II dello studio di CALERIE.

http://medicine.wustl.edu/