Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Contrassegni di linguaggio semplice e chiaro ora richiesti per otto allergeni superiori

Se voi o qualcuno nella vostra famiglia soffre da un'allergia alimentare, sapere difficile può essere di decifrare il contrassegno dell'alimento se il prodotto contiene una sostanza offendente.

Ora, grazie ad una legge di contrassegno dell'alimento che è entrato in effetto questo gennaio, produttori di alimento devono rivelare in linguaggio semplice e chiaro se i prodotti contengono c'è ne degli otto allergeni principali dell'alimento.

Mentre più di 160 alimenti sono stati identificati come sorgenti delle reazioni allergiche, 90 per cento delle reazioni allergiche connesse con gli alimenti sono causati da uno di otto alimenti: latte, uova, pesce, crostacei dei crostacei, arachidi, frutta a guscio, grano e soia.

I produttori hanno due opzioni per la dichiarazione della presenza di queste sostanze dell'alimento in alimenti. Uno è di aggiungere “contiene„ l'istruzione accanto alla lista dell'ingrediente che identifica i tipi di alimenti allergeni contenuti nel prodotto; per esempio, “contiene il latte ed il grano.„ L'altra opzione è di collocare la sorgente dell'alimento tra parentesi accanto agli ingredienti derivati da una delle otto classi offendenti potenziali degli alimenti, quale il caseinato di sodio (latte), l'albumina (uovo).

Il nome delle necessità dell'allergene soltanto di comparire una volta nell'istruzione dell'ingrediente. Per esempio, se un prodotto contiene sia il latte che un ingrediente latte-derivato quale siero di latte, la lavorazione non è richiesta di definire il siero di latte come anche essendo un prodotto lattiero-caseario. Nel caso delle noci ed i frutti di mare, la nuova legge richiedono che il tipo specifico di noce (per esempio, arachidi, mandorle, anacardii) o specie di pesce (per esempio, merluzzo, spigola) o i crostacei (gamberetto, aragosta) sono specificati. Inoltre, la presenza di tali ingredienti deve essere elencata anche se sono contenuti soltanto nelle coloriture, in aromatizzanti o nelle miscele della spezia utilizzati nel prodotto.

Mentre la legge è entrato in effetto a gennaio, si applica soltanto a quegli alimenti contrassegnati sopra o dopo il 1° gennaio 2006. Così, secondo la durata di prodotto in magazzino di un prodotto, può prendere ad un anno prima che tutti i prodotti sullo scaffale del vostro droghiere quotino gli ingredienti allergeni in linguaggio semplice e chiaro. Sino a quel momento, ancora dovrete essere sulla prospettiva per i termini scientifici come “caseina„ per latte e “l'albumina„ per l'uovo.

La nuova legge di contrassegno si applica a tutti gli alimenti regolamentati da Food and Drug Administration eccetto le merci agricole crude, quali le frutta e le verdure fresche ed a petroli altamente raffinati che sono stati candeggiati e deodorizzato stati. Che cosa questo il mezzo è che non potete potere dire dal contrassegno che “l'olio vegetale„ realmente significa “l'olio di soia.„ Il livello della proteina è così basso in petroli altamente raffinati che FDA non ha prova concreta per l'inclusione loro nella lista degli ingredienti che hanno bisogno del contrassegno dell'allergene.

La legge si applica agli alimenti preimballati venduti nelle imprese di servizio d'alimentazione e di vendita al dettaglio, ma non ai prodotti o ai pasti ordinati in ristoranti o in delis. Dipende dal consumatore per fare le domande riguardo agli ingredienti ed ai metodi del preparato quando mangia ai ristoranti, ai delis o a tutto il posto fuori della casa del consumatore.

Della nota è che la nuova legge specificamente non indirizza il glutine, soltanto il grano. Il glutine descrive un gruppo di proteine trovate in determinati granuli quali grano, orzo e segale. È di preoccupazione perché la gente con la malattia celiaca non può tollerare il glutine. Stimato in ogni 133 persone negli Stati Uniti corrente ha malattia celiaca e c'è una certa preoccupazione che i numeri stanno aumentando. La nuova legge fa richiede FDA di pubblicare una norma proposta che permetterebbe liberamente l'uso volontario del termine “glutine„ da ora ad agosto 2006 ed avrebbe una norma definitiva “su glutine liberamente„ sul posto da ora ad agosto 2008.