Vaccino chancroid può aiutare a controllare l'HIV in Africa

HIV piaghe più di 25 milioni di persone nell'Africa sub-sahariana, secondo l' Organizzazione Mondiale della Sanità , e gli sforzi per sviluppare un vaccino contro il virus ha raggiunto il successo limitato.

Ma cosa succede se un vaccino contro un'altra infezione a trasmissione sessuale molto diffuso in quella regione dell'Africa - chancroid - è stato relativamente facile da sviluppare e potrebbe ridurre la trasmissione dell'HIV fino a 10 volte?

Che può essere il caso, secondo i ricercatori dalla University of North Carolina Chapel Hill School of Medicine e College di NC State University di Medicina Veterinaria .

Il loro studio appare sulla rivista Infezione e Immunità . L'autore principale è il Dr. Galyna Afonina, socio di ricerca post-dottorato presso il Centro per le Malattie Infettive UNC. Autore è il Dr. Christopher Elkins, professore associato di ricerca nei dipartimenti di medicina e microbiologia e immunologia UNC nella Scuola di Medicina.

Chancroid, una malattia a trasmissione sessuale che provoca ulcere genitali, è rara negli Stati Uniti, ma prende piede in comunità che hanno poco o nessun accesso alle cure sanitarie, come ad esempio in Africa. Recenti studi dimostrano che le malattie ulcere genitali come chancroid può migliorare la trasmissione dell'HIV da tre a 10 volte.

"Non è necessario dimostrare che le ulcere genitali sono fattori di rischio indipendenti per la trasmissione del virus HIV, e chancroid può essere la più importante", ha detto Elkins.

Chancroid è causata da un batterio, l'Haemophilus ducreyi, che normalmente infetta solo gli esseri umani. Diversamente dalla maggior parte dei batteri, specie Haemophilus non sono in grado di sintetizzare l'eme, il ferro, o contenenti ferro, componente dell'emoglobina, e di ottenere da emoglobina ospitante.

I ricercatori hanno scoperto che immunizzando suina con un recettore emoglobina purificata tutelati gli animali da una infezione sfida, anche dopo molteplici tentativi di infezione.

Gli esami del sangue hanno mostrato che i maiali vaccinati formato gli anticorpi che impedivano i batteri chancroid da emoglobina vincolante e, quindi, ottenendo l'eme di cui ha bisogno per sopravvivere, hanno detto gli autori.

Nelle biopsie della pelle degli animali immunizzati, i ricercatori non hanno trovato batteri chancroid vitali.

Un vaccino contro l'HIV è stato sfuggente, in parte perché il virus varia continuamente le sue molecole di superficie, rendendolo un continuo cambiamento di destinazione. Ma H. ducreyi, a differenza di altri batteri a trasmissione sessuale, non dispone di un meccanismo di protezione.

L'attuale studio ed altri studi suggeriscono che lo sviluppo di un vaccino chancroid sarebbe un compito relativamente semplice, Elkins ha detto.

I lavoratori del sesso infettati con forma chancroid un "serbatoio" di infezione, Elkins ha detto. Una strategia di vaccinazione vaccino prostitute contro chancroid potrebbe chiudere il ciclo di infezione, eliminando la malattia non solo i lavoratori del sesso, ma i loro partner sessuali.

E l'evidenza suggerisce che l'eliminazione chancroid in tutta l'Africa potrebbe contribuire a ridurre la trasmissione dell'HIV.

"Deviare ma una frazione dello sforzo in materia di HIV potenzialmente potrebbe rapidamente portare ad un vaccino chancroid. Credo che sia imperativo che internazionali e le agenzie americane indirizzo di questa opportunità in modo tempestivo", ha detto Elkins.

Oltre a Afonina e Elkins, altri autori UNC sono post-dottorato di ricerca socio Dr. Isabelle Leduc e dottori di ricerca tirocinante Dr. Igor V Nepliouev, sia del Centro per le Malattie Infettive, il dottor Marcia Hobbs, professore associato di ricerca nei dipartimenti di medicina e microbiologia e immunologia e Chrystina Jeter, ex assistente di ricerca nel laboratorio di laurea Elkin.

Autori provenienti da College di NC State University di Medicina Veterinaria sono Patty Routh, ricerca tecnico; Dr. Glen Almond, professore di salute della popolazione e patobiologia, e il dottor Paolo E. Orndorff, professore di salute della popolazione e patobiologia e microbiologia e immunologia. Elkins ha detto che l'ulteriore sviluppo del vaccino studiato è necessario, anche perfezionando il modo di purificare grandi quantità della sostanza recettore emoglobina e provandola con un adiuvante approvato per uso umano.

http://www.med.unc.edu