La Camera dei Lord dice che la prova scientifica non supporta il divieto di fumo pubblico

I mp hanno votato a febbraio da un margine enorme per vietare il fumo da tutti i pub e club dei membri privati in Inghilterra.

Il divieto proposto è basato sui locali che il fumo di tabacco ambientale (ETS) o il cosiddetto “fumo passivo„ è un rischio a salubrità.

Ad un giro interessante degli eventi il Comitato di Affari Economici della Camera dei Lord ha pubblicato appena un rapporto sul Criterio del Governo sulla Gestione del Rischio.

Il rapporto ha raggiunto la conclusione che il fumo di tabacco ambientale non è il rischio che fosse preteso per essere e non giustifica un tal divieto.

Il rapporto dice che maggior attenzione dovrebbe essere prestata a prova scientifica, che suggerisce che il fumo passivo nei luoghi pubblici sia un problema relativamente secondario rispetto al fumo passivo nella casa.

Il rapporto si rivolge ai ministri per prestare più attenzione ai rischi alla libertà personale posata dalla nuova legislazione.

Signore Wakeham, presidente del Comitato di Affari Economici, ha detto che il governo non era riuscito correttamente ad applicare le linee guida sulla valutazione del rischio.

Ciò è naturalmente grandi notizie per l'Associazione dei Produttori del Tabacco (TMA) che ha considerato il punto di vista sempre che la prova scientifica, catturata complessivamente, non dimostra conclusivamente che il ETS presenta un rischio serio a salubrità.

L'amministratore delegato del TMA, Signore di Tim dice che i risultati di diversi studi sugli effetti sulla salute del ETS sono contradditori ed inconcludenti.

Cita i cinque più grandi studi sull'associazione statistica fra il ETS ed il cancro polmonare, in cui uno ha riferito un piccolo aumento nel rischio, tre non ha riferito statisticamente importante crescita nel rischio ed uno ha riferito una diminuzione statisticamente significativa nel rischio.

Tim che Signore dice se ci sono preoccupazioni circa il ETS, il TMA è preparato ringraziarli ed indirizzarli.

Il TMA favorisce la fornitura delle stanze o le aree di fumo designate per l'uso specifico dei fumatori piuttosto che un divieto di fumo generale.

Deborah Arnott, dell'Atto contro il fumo della carità sul Fumo e sulla Salubrità (CENERE), ha detto che la prova scientifica sulla natura nociva di fumo di seconda mano “stava sopraffacendo„ e respirando il fumo dell'altra gente nel posto di lavoro è stato stimato per causare ad intorno 600 morti premature un l'anno.

Simon Clark, della Foresta del gruppo dell'ingresso del fumatore, ha detto che i Mp erano stati imbrogliati dai reclami esagerati circa gli effetti di fumo passivo.

In uno studio importante pubblicato in British Medical Journal nel maggio 2003 condotto da Enstrom e da Kabat sopra oltre 100.000 adulti nella California fra 1960 e 1998, nessuna relazione causale è stata trovata fra il ETS ed il tabacco ha collegato la mortalità.