Le cellule staminali contengono il DNA dell'immortale

Gli scienziati di EuroStemCell al Pasteur Institute a Parigi hanno dimostrato uno dei modi più specializzati dell'organismo di regolamentazione del materiale genetico delle cellule staminali.

I loro risultati, pubblicati in biologia cellulare della natura, mostrano per la prima volta il meccanismo che cellule staminali adulte del muscolo uso proteggere il loro DNA dalle mutazioni. La comprensione del questo ha implicazioni importanti per ricerca sul cancro, lo studio sul regolamento del gene e le cellule staminali infine crescenti di potenziale terapeutico in laboratorio.

Quando una cella si divide, il suo DNA è duplicato ed ogni cellula figlia risultante eredita una copia del DNA. Col passare del tempo, gli errori che sorgono durante il trattamento della duplicazione possono piombo alle mutazioni e causare i cancri. Facendo uso degli approcci specializzati compreso la video rappresentazione la manifestazione del gruppo di Pasteur che le cellule staminali conservano il DNA originale si incaglia. I loro risultati egualmente rappresentano la migliore prova visiva eppure per il DNA dell'immortale - una teoria discutibile in primo luogo ha proposto più di 3 decadi fa.

Una cellula staminale può produrre due cellule figlie differenti quando si divide nell'organismo - un'altra cellula staminale e una cella specializzata che contribuiranno al tessuto. Ciò è chiamata “divisione asimmetrica„ e le cellule staminali di guide regolamentano i loro numeri e conservano la loro capacità di rigenerare il tessuto durante la durata di un organismo. Secondo l'ipotesi del DNA dell'immortale, quando una cellula staminale si divide, solo la cella specializzata eredita il DNA copiato imperfetto. La cellula staminale conserva il filo “immortale„ originale del DNA.

Piombo il gruppo di Pasteur, Shahragim Tajbakhsh dice che “la teoria del DNA dell'immortale ha catturato l'immaginazione di molti scienziati per le decadi, ma è stato particolarmente difficile da risultare. Tenendo la carreggiata le cellule staminali di muscolo scheletrico dalle fibre di muscolo del mouse, sia in vivo che nel piatto, abbiamo indicato che i fili del DNA di doppia elica non sono equivalenti ed abbiamo collegato questo fenomeno con l'apparecchiatura generale di asimmetria della cella di divisione.„

Aggiunge “questo è un'individuazione emozionante, poichè sembra sfidare una delle norme di base di biologia cellulare e della genetica: quel materiale genetico si distribuisce a caso. Sembra che il macchinario cellulare distingua vecchio da nuovo quando si tratta di DNA e può usare questa distinzione per proteggere l'organismo dalle mutazioni e dal cancro. È egualmente possibile che questo meccanismo sia usato per fare tacere l'espressione genica nella cellula staminale.„